Routledge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Routledge
Stato Regno Unito Regno Unito
Fondazione 1851 a Londra
Fondata da George Routledge
Sede principale Londra
Settore Editoriale (cartaceo e digitale)
Prodotti libri, giornali, riviste
Sito web www.routledge.com

La Routledge è una casa editrice inglese fondata a Londra nel 1851 da George Routledge.
Si occupa principalmente di pubblicazioni accademiche, riviste, risorse on-line riguardanti svariati campi di studio: dalla letteratura all'economia, dal cinema alla musica, dalla storia alla psicologia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Routledge ha pubblicato anche sotto i nomi di società diverse ed è considerata attualmente una delle case editrici più importanti nel settore delle pubblicazioni accademiche.[1]

Le origini risalgono alla metà del XIX secolo, quando il libraio Goerge Routledge fondò con il cognato la società editoriale George Routledge & Co. Per il resto del secolo la società ha continuato a crescere e ad ampliare la propria gamma di proposte editoriali (comprendente soprattutto libri di narrativa illustrati, libri di viaggio e titoli molto popolari) espandendosi grazie alla fusione con altri partner commerciali e talvolta pubblicando sotto un altro nome. Nel 1902 la compagnia fu vicina al fallimento, ma in seguito a una ristrutturazione di successo è stata in grado di risollevarsi e di ricominciare ad acquisire e fondersi con altre case editrici.

Furono queste acquisizioni e queste fusioni che spostarono sempre di più i campi di interesse verso pubblicazioni accademiche ed è dal 1912 in poi che, col nome di Routledge & Kegan Paul, la società si concentrò unicamente sull'editoria scientifica ed accademica.

Nel 1985 la Routledge & Kegan Paul si unì con la Associated Book Publishers (ABP)[2] che nel 1987 è stata acquisita dalla International Thomson. Sotto la proprietà di Thomson furono mantenuti il nome e le attività commerciali della Routledge. Nel 1996, un management buyout finanziato dalla società europea private equity Cinven ha decretato che la Routledge tornasse ad operare come azienda indipendente.

Nel 1998, i direttori della Cinven e della Routledge accettarono un patto per l'acquisizione della Routledge da parte del Taylor & Francis Group (T&F), con l'accordo che il nome della casa editrice sarebbe stato mantenuto anche come marchio editoriale[3]. Nel 2004, in seguito ad una fusione aziendale, il gruppo T&F è diventato una divisione interna della Informa plc; la Routledge continua ad avere il proprio marchio sotto la divisione T&F, con una gamma maggiore di titoli sulle scienze umanistiche e sociali.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Cf. Clark & Phillips (2008:xv); Cope (1998).
  2. ^ Whipp (1992:47)
  3. ^ Clark & Phillips (2008:xvi); Cope (1998)

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]