Mario Ledesma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mario Ledesma
Mario Ledesma.jpg
Ledesma durante un allenamento con il Clermont
Dati biografici
Nome Mario Ezequiel Ledesma Arocena
Paese Argentina Argentina
Altezza 183 cm
Peso 110 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Tallonatore
Ritirato 2011
Carriera
Attività di club¹
1991-2000 600px Blu e Rosso (Strisce Orizzontali).png Curupaytí
2000-2003 Narbona Narbona 30 (10)
2003-2005 Castres Castres 34 (0)
2005-2011 Clermont Clermont 130 (55)
Attività da giocatore internazionale
1996-2011 Argentina Argentina 83 (15)
Attività da allenatore
2011- Stade français Stade français All. avanti
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2007

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 9 ottobre 2011

Mario Ezequiel Ledesma Arocena (Buenos Aires, 17 maggio 1973) è un ex rugbista a 15 e allenatore di rugby argentino, in carriera agonistica tallonatore e dal 2011 tecnico degli avanti dello Stade français.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Ledesma è cresciuto nel club di Buenos Aires del Curupaytí[1], con il quale ha anche disputato il campionato provinciale dell'Unión de Rugby de Buenos Aires; esordì in Nazionale argentina nel 1996 nel corso del Panamericano di quell'anno, e disputò e vinse un anno più tardi il Sudamericano 1997.

Prese parte poi alla Coppa del Mondo di rugby 1999 in Galles disputandovi 5 incontri e uscendo ai quarti di finale; nel 2000 passò professionista e firmò per i francesi del Narbona, con i quali esordì nella Challenge Cup 2000-01 giungendovi fino alla finale, e in campionato nella stagione successiva; nel 2002 divenne capitano del club[1].

Prese quindi parte alla Coppa del Mondo di rugby 2003 in Australia e nella stagione successiva si trasferì al Castres.

Nel 2005 infine fu ingaggiato dal Montferrand (poi Clermont-Auvergne); oltre alla vittoria in Challenge Cup 2006-07 Ledesma vanta con il club gialloblu tre finali consecutive di campionato, tutte e tre perse (nel 2007 contro lo Stade français, nel 2008 contro il Tolosa e infine nel 2009 contro il Perpignano).

Ha preso, inoltre, parte alla Coppa del Mondo di rugby 2007, la sua terza consecutiva, nella quale l'Argentina si è classificata al terzo posto assoluto. Vanta, infine, diversi inviti nei Barbarians, il primo dei quali nel 2002 in occasione di un incontro con il Sudafrica[2].

Mario Ledesma è anche editorialista per ESPN Deportes, filiale ispanofona della popolare testata sportiva ESPN[3].

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (ES) Entrevista exclusiva con Mario Ledesma, hooker de Los Pumas in Rugby Time, 21 giugno 2002. URL consultato il 6-10-2009.
  2. ^ (EN) Brendan Gallagher, Barbarians send for Springboks in The Daily Telegraph, 6 maggio 2002. URL consultato il 9-10-2009.
  3. ^ (ES) Mario Ledesma - Archivo de Columnas. URL consultato il 6-10-2009.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]