Patricio Albacete

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Patricio Albacete
Patricio Albacete - 2012-06-10.jpg
Albacete, 2012
Dati biografici
Nome Patricio Esteban Albacete
Paese Argentina Argentina
Altezza 200 cm
Peso 115 kg
Rugby a 15 Rugby union pictogram.svg
Ruolo Seconda linea
Squadra Tolosa Tolosa
Carriera
Attività di club¹
1999-2003 Belgrano Belgrano
2003-2004 Colomiers Colomiers 9 (5)
2004-2006 Pau Pau 21 (5)
2006- Tolosa Tolosa 100 (20)
Attività da giocatore internazionale
2003- Argentina Argentina 46 (5)
Palmarès internazionale
3º posto RugbyWorldCup.svg Coppa del Mondo 2007

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega

Statistiche aggiornate al 26 gennaio 2012

Patricio Esteban Albacete (Buenos Aires, 9 febbraio 1981) è un rugbista a 15 argentino, nella stagione 2009-10 militante come seconda linea nel Tolosa.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cresciuto in Argentina al Belgrano, fu ingaggiato in Francia nel 2003 dal Colomiers.

In tale club trascorse una sola stagione, nella quale tuttavia fece anche l'esordio in campo europeo (in Challenge Cup contro il Petrarca), prima di essere ingaggiato per un biennio dal Pau.

Nel 2006 fu ingaggiato dal Tolosa che lo acquistò, di fatto, sulla fiducia, essendo all'epoca infortunato a una gamba e inabile a scendere in campo[1]; nel prosieguo di stagione esordì con il club rossonero in Heineken Cup, a Belfast contro l'Ulster. Con il Tolosa si laureò nel 2008 campione di Francia, impresa ripetuta nel 2011, e campione d'Europa nel 2010; nel 2011 ha rinnovato il contratto per quattro stagioni a partire dal 2011-12[1].

A livello internazionale, esordì nel corso del campionato sudamericano 2003 contro il Paraguay a Montevideo; prese parte alla Coppa del Mondo di rugby 2003 e, successivamente, a quella del 2007, dove l'Argentina si classificò terza assoluta; a seguire, ha partecipato alla sua terza Coppa consecutiva nel 2011.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (FR) Dusautoir et Albacete restent in L'Équipe, 27 gennaio 2011. URL consultato il 26-1-2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]