Livia Orestilla

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Livia
Livia
Livia Orestilla, dal "Promptuarii Iconum Insigniorum "
Consorte dell'imperatore romano
In carica 37 d.C.-37 d.C.
Nome completo Livia Orestilla
Dinastia Giulio-claudia
Consorte di Caligola
Coniugi Gaio Calpurnio Pisone
Caligola

Livia Orestilla, o Cornelia Orestilla, [1] (... – ...), è stata un'imperatrice romana, fu la seconda moglie dell'imperatore romano Caligola dal 37 d.C..

In precedenza fu moglie di Gaio Calpurnio Pisone (più tardi implicato nella congiura ai danni dell'imperatore Nerone nel 65), [2] che fu costretto o convinto a ripudiarla perché Caligola la potesse sposare; ciò avvenne il giorno stesso del matrimonio. Secondo Svetonio, il giorno successivo Caligola proclamò di aver fatto secondo l'antico uso dei Romani, riferendosi al ratto delle Sabine ed al matrimonio di Augusto con Scribonia e Livia Drusilla, sottratte entrambe ai mariti. Pochi giorni dopo Livia Orestilla venne ripudiata da Caligola, e dopo due anni venne esiliata perché non potesse tornare dal primo marito.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cassio Dione, 59 Ch. 8.7
  2. ^ Svetonio, 25.1

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Antica Roma Portale Antica Roma: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Antica Roma