Libro verde (Mu'ammar Gheddafi)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Libro verde
Titolo originale الكتاب الاخضر
Green book.jpg
Edizione inglese e russa
Autore Mu'ammar Gheddafi
1ª ed. originale 1975
Genere Politico
Lingua originale arabo

Il Libro verde (arabo: الكتاب الاخضر al-Kitāb al-Aḫḍar) è un testo pubblicato in lingua araba nel 1975 da Mu'ammar Gheddafi, il titolo prende ispirazione dal Libretto rosso o Citazioni dalle Opere del presidente Mao Zedong di Mao Zedong uscito nel 1966.

Nel testo Gheddafi espone in maniera succinta la sua visione della democrazia e dell'economia. Rigettando l'insieme dei principi della democrazia liberale, auspica una forma di democrazia diretta basata sui comitati popolari.

Il libro è diviso nelle seguenti partizioni:

  • Parte politica: l'autorità del popolo
  • Parte economica: il socialismo
  • Basi sociali della terza teoria universale

Gheddafi nel testo accusa i sistemi antecedenti di non essere democratici, poiché in questi sistemi al popolo viene concesso solo di eleggere i loro rappresentanti. Questi rimangono distanti e indipendenti nel loro agire; di qui, Gheddafi asserisce che non vi è diretto influsso del popolo sul sistema politico né della democrazia né del comunismo. Quindi fa una proposta di sistema: la partecipazione del popolo al processo politico deve essere assicurato attraverso gli strumenti del "Congresso popolare" e dei "Comitati popolari".

Gheddafi definì la sua come la "Terza teoria universale", che si proponeva come alternativa al capitalismo e al comunismo, nel solco del socialismo arabo. Negli anni successivi, i principi del libro verde saranno messi in pratica nell'organizzazione della Jamāhīriyya libica. Tuttavia Gheddafi fu largamente accusato di usare il concetto di "comitato popolare" come alibi per una politica autocratica e repressiva[senza fonte].

Il testo venne pubblicato in un'edizione bilingue (inglese-arabo) nel 1976 da Brian e Martin O'Keeffe; l'edizione tedesca venne pubblicata nel 1988.

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

  1. Lo strumento di governo
  2. I parlamenti
  3. Il partito
  4. La classe
  5. Il referendum
  6. I Congressi Popolari e i Comitati Popolari
  7. La legge della società
  8. Base economica della Terza teoria universale
  9. Base sociale della Terza teoria universale
  10. La famiglia
  11. La tribù
  12. La donna
  13. Le minoranze
  14. I neri
  15. L'istruzione
  16. La musica e le arti
  17. Lo sport, l'equitazione e gli spettacoli

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]