Leonardo Astrada

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leonardo Astrada
Nome Leonardo Rubén Astrada
Nazionalità Argentina Argentina
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Cerro Porteno Cerro Porteño
Ritirato 7 luglio 2003 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1988-2000 River Plate River Plate 297 (6)
2000 Gremio Grêmio 6 (0)
2000-2003 River Plate River Plate 42 (0)
Nazionale
1991-1999 Argentina Argentina 32 (1)
Carriera da allenatore
2004-2005 River Plate River Plate
2006 Rosario Central Rosario Central
2007-2008 Colon Colón
2008-2009 Estudiantes Estudiantes
2009-2010 River Plate River Plate
2011 Cerro Porteno Cerro Porteño
2012 Argentinos Jrs Argentinos Jrs
2014- Cerro Porteno Cerro Porteño
Palmarès
Coppa America calcio.svg Copa América
Oro Cile 1991
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 23 settembre 2014

Leonardo Rubén Astrada (Buenos Aires, 6 gennaio 1970) è un allenatore di calcio ed ex calciatore argentino, di ruolo centrocampista. Attualmente è tecnico del Cerro Porteño.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Soprannominato in Argentina "El Negro". Ha giocato per quasi tutta la sua carriera con il River Plate. Dal 2 luglio 1989 al 13 gennaio 2000, giorno in cui passa al club brasiliano del Grêmio.[1] Il 20 dicembre 2000 ritorna a vestire la maglia dei Millonarios.[2][3] Il 6 luglio 2003 gioca la sua ultima partita con il River Plate, si ritira il giorno seguente.[4][5][6]

Ha giocato nella Nazionale Argentina partecipando al mondiale 1998 in Francia.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essersi ritirato il 7 gennaio 2004 è stato nominato allenatore del River Plate, posizione mantenuta per un anno e mezzo. Si dimette il 29 agosto 2005.[7] Il 7 marzo 2006 è stato ingaggiato come allenatore del Rosario Central.[8][9] Si dimette il 25 luglio 2006.[10][11] Il 4 maggio 2007 è diventato allenatore del Colón.[12] Si dimette il 16 marzo 2008.

Il 21 settembre 2008 firma per l'Estudiantes,[13] esperienza che però dura solo pochi mesi il 12 marzo 2009 si dimette.[14] Il 6 ottobre 2009 ritorna sulla panchina del River Plate, sostituendo Néstor Gorosito.[15] Il 12 aprile 2010 viene esonerato, e termina la sua avventura.[16] Il 2 marzo 2011 viene ingaggiato dal Cerro Porteño di Asunción per sostituire Javier Torrente, ex assistente di Bielsa, passato al Newell's Old Boys al posto di Néstor Sensini[17]. Lascia il club 26 settembre 2011.[18]

Il 2 marzo 2012 diventa allenatore dell'Argentinos Juniors.[19] Il 5 novembre si dimette.[20][21]

Il 28 agosto 2014 ritorna alla guida del club paraguaiano del Cerro Porteño.[22]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
River Plate: 1989-1990, 1991 (Apertura), 1993 (Apertura), 1994 (Apertura), 1996 (Apertura), 1997 (Clausura e Apertura), 1999 (Apertura), 2002 (Clausura), 2003 (Clausura)
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
River Plate: 1996
River Plate: 1997

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

1991

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

River Plate: Clausura 2004

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Astrada impuso su idea: se va a Gremio por tres años, lanacion.com, 13 gennaio 2000.
  2. ^ Leonardo Astrada vuelve a ser “millonario”, lavoz.com, 20 de diciembre de 2000.
  3. ^ Aimar arma las valijas y Astrada está de regreso, clarin.com, 20 de diciembre de 2000.
  4. ^ Se va un pedazo de vitrina, espn.go.com, 10 de junio de 2003.
  5. ^ Leonardo Astrada se retira en River Plate, emol.com, 6 de julio de 2003.
  6. ^ La emoción: el Monumental despidió a Astrada como a un ídolo, lanacion.com, 7 de julio de 2003.
  7. ^ Calcio, Argentina; River Plate: Si dimette tecnico Astrada, sport.repubblica.it, 29 agosto 2005.
  8. ^ Ahora sólo falta rubricar el acuerdo, espn.go.com, 2 de marzo 2006.
  9. ^ El arranque de un nuevo ciclo, espn.go.com, 7 de marzo 2006.
  10. ^ Un caos que revoluciona Rosario, espn.go.com, 25 de julio 2006.
  11. ^ Le indicaron el camino de salida, espn.go.com, 25 de julio 2006.
  12. ^ Astrada es el nuevo técnico de Colón, futbol91.com.
  13. ^ Gazzetta - Estudiantes, Astrada il nuovo tecnico, tuttomercatoweb.it, 21 settembre 2008.
  14. ^ Estudiantes: Astrada si dimette, via libera per Angeleri, tuttomercatoweb.it, 12 marzo 2009.
  15. ^ River Plate, Astrada nuovo allenatore, calciotradotto.wordpress.com, 6 ottobre 2009.
  16. ^ Ufficiale: il River Plate esonera Astrada, calcionews24.com, 12 aprile 2010.
  17. ^ Cerro Porteño, Leonardo Astrada firmerà nelle prossime ore, tuttomercatoweb.com, 2 marzo 2011.
  18. ^ Leonardo Astrada renunció como DT de Cerro Porteño de Paraguay, eltiempo.com, 26 de septiembre de 2011.
  19. ^ Ufficiale: Argentinos Juniors, Astrada nuovo allenatore, tuttomercatoweb.it, 2 marzo 2012.
  20. ^ Ufficiale: Argentinos Juniors, si è dimesso il tecnico Astrada, tuttomercatoweb.it, 5 novembre 2012.
  21. ^ Argentinos Juniors: Si è dimesso il tecnico Astrada, calciomercato.com, 5 novembre 2012.
  22. ^ Leonardo Astrada es el nuevo DT de Cerro Porteño, espn.go.com, 22 de septiembre, 2014.