La figlia di Frankenstein (film 1958)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La figlia di Frankenstein
Titolo originale Frankenstein's Daughter
Lingua originale inglese
Paese di produzione USA
Anno 1958
Durata 85 min
Colore B/N
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere orrore, fantascienza
Regia Richard E. Cunha
Soggetto Mary Shelley (romanzo)
Interpreti e personaggi

La figlia di Frankenstein è un film horror fantascientifico del 1958 per la regia di Richard E. Cunha, liberamente tratto dal romanzo di Mary Shelley Frankenstein, o il moderno Prometeo del 1816.

La pellicola è entrata nel pubblico dominio negli Stati Uniti.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il nipote di Frankenstein, Oliver, è l'assistente di uno scienziato che sta cercando un antidoto contro le cellule dannose presenti nell'organismo umano. Un giorno Oliver fa un esperimento su sua figlia che si trasforma in una specie di licantropo e fugge terrorizzando chiunque. Per completare la creazione del mostro, Frankenstein uccide e smembra un'amica del suo padrone e con l'aiuto del giardiniere Elsu, già a servizio dello zio, crea una donna dall'aspetto orribile.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]