King's Cross St. Pancras (metropolitana di Londra)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Underground.svg King's Cross St. Pancras
King's Cross St Pancras tube stn Euston Rd NE entrance.JPG
Entrata da Euston Road
Stazione della metropolitana di Londra
Gestore London Underground
Inaugurazione 1863
Stato In uso
Linea Hammersmith & City Line
Circle Line
Metropolitan Line
Northern Line
Piccadilly Line
Victoria Line
Localizzazione King's Cross (Camden)
Tipologia Stazione sotterranea
Interscambio Stazione di London King's Cross, stazione di London St Pancras
Note 66,153 milioni di passeggeri all'anno[1]
Mappa di localizzazione: Londra
King's Cross St. Pancras
Metropolitane del mondo

Coordinate: 51°31′48.72″N 0°07′26.76″W / 51.5302°N 0.1241°W51.5302; -0.1241

King's Cross St. Pancras è una stazione della Metropolitana di Londra. È compresa nella Travelcard Zone 1 ed è situata nel Borgo londinese di Camden. Serve le stazioni ferroviarie di King's Cross e St Pancras.

Interscambio[modifica | modifica wikitesto]

King's Cross St. Pancras è la più grande stazione di interscambio della metropolitana di Londra, essendo servita da sei linee su 4 coppie di binari:

Sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La parte sotterranea della stazione fu rimodellata sostanzialmente per facilitare il flusso di passeggeri dovuto all'apertura dell'High Speed 1. Le biglietterie dell'atrio centrale rimasero chiuse molto tempo fino a maggio 2006. La stazione ingrandita ora ha quattro entrate, l'ultima completata nel novembre del 2009.

  • La principale biglietteria esistente (a volte chiamata la "Tube Ticket Hall") si trova davanti alla stazione di King's Cross è stata ingrandita e rinnovata e sarà indicata come uscita per 'Euston Road' dai binari della metropolitana. A giugno 2009, gran parte delle scale mobili che arrivano a quest'area sono chiuse per lavori ed i passeggeri devono percorrere a piedi una distanza considerevole per andare dalla biglietteria ai binari; in particolare una delle connessioni più lunghe della storia della metropolitana di Londra è quella che va dalla Hammersmith and City Line alla Northern Line passando per la sezione della stazione della Piccadilly Line e una miriade di corridoi.
  • Entrata da Pentonville Road: questa era la biglietteria della stazione di King's Cross Thameslink ed aveva anche connessioni sotterranee con le linee Victoria e Piccadilly. Fu rilevata dalla London Underground alla chiusura dei binari del Thameslink. L'entrata è chiusa nei fine settimana e la biglietteria è stata chiusa permanentemente lasciando solo alcune emettitrici automatiche.
  • Biglietteria Occidentale (fase 1): situata sotto l'atrio della stazione di St Pancras, adiacente a Euston Road. Dà accesso alla stazione di St Pancras passando per le nuove installazioni per passeggeri situate nei sotterranei di St Pancras. La biglietteria, costruita da Costain e Taylor Woodrow Construction, aprì il 28 maggio 2006.
  • Biglietteria Settentrionale (fase 2): situata a ovest del binario 8 della stazione di King's Cross, sotto il nuovo atrio principale. La biglietteria della metropolitana e le connessioni associate alle linee metropolitane di profondità furono aperte il 29 novembre 2009. L'atrio facilita l'accesso alla futura espansione King's Cross Central ed ha una connessione diretta al sottopassaggio della stazione di St Pancras ed è indicata come uscita per 'Regent's Canal' dalle linee della metropolitana.
Nuova biglietteria

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Una galleria che conduce all'entrata di Pentonville Road (anteriormente permetteva il collegamento con i binari del Thameslink)

La prima stazione sotterranea di King's Cross aprì come parte della sezione originale della Metropolitan Railway nel 1863 e fu modificato nel 1868 e nel 1926. Nuovi binari per le linee sotterranee della metropolitana furono aperti circa 400 m a ovest nel 1941 per facilitare l'interscambio tra le linee di bassa e alta profondità; parte di ciò che resta della vecchia stazione si trova presso l'ex stazione del Thameslink, che è in completo disuso dal 9 dicembre 2007, quando il Thameslink fu spostato a St Pancras International. Uno dei binari originali, non utilizzato da molto tempo, si può vedere dai treni della metropolitana che viaggiano tra la stazione attuale e la stazione di Farringdon.

I binari della Great Northern, Piccadilly and Brompton Railway (GNP&BR, oggi parte della Piccadilly line) aprirono insieme al resto della linea nel dicembre del 1906, mentre la City & South London Railway (C&SLR, oggi parte della Northern line) arrivò nel maggio del 1907. I binari della Victoria Line iniziarono ad essere utilizzati il 1º dicembre 1968 con l'apertura della seconda fase della linea. Le scale mobili della Victoria line passando per il sito originale degli ascensori originali della Piccadilly line.

Targa in ricordo dell'incendio della stazione del 1987

Il 18 novembre 1987 la stazione fu teatro del devastante incendio di King's Cross. La causa fu attribuita ad un fiammifero acceso caduto in una sala macchine di una scala mobile, dandole fuoco, combinato con l'allora sconosciuto fenomeno chiamato Trench effect, che fece sì che l'incendio esplodesse improvvisamente e violentemente all'interno della stazione, uccidendo 31 persone. Come risultato, le procedure di sicurezza per gli incendi nella metropolitana furono rese più severe, la formazione del personale fu migliorata e gli scalini di legno nelle scale mobili furono cambiati per scalini di metallo. Il divieto di fumo sulla rete della Metropolitana di Londra fu rafforzato. A causa dei grandi danni causati dall'incendio, ci volle più di anno per riparare e riaprire la stazione; i binari della Northern line e le scale mobili dalla biglietteria alla Piccadilly line rimasero chiusi fino al 5 marzo 1989.

Il 7 luglio 2005, come parte di un attacco bomba coordinato, un'esplosione su un treno della Piccadilly line in viaggio tra King's Cross St. Pancras e Russell Square portò alla morte di almeno 26 persone.

Proposte future[modifica | modifica wikitesto]

Crossrail 2[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chelsea-Hackney line.

Dal 1991, un percorso per un potenziale Crossrail 2 è stato preservato, comprendente un collegamento a King's Cross St. Pancras.[2] Lo schema proposto offrirebbe un secondo collegamento ferroviario diretto tra King's Cross e Victoria in aggiunta all'esistente Victoria Line. La posizione di eventuali nuove stazioni sul percorso dipenderà dalla sagoma limite dello schema finale. Nel percorso preservato del 2007, le stazioni successive sarebbero Tottenham Court Road e Angel.

York Road[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi York Road (metropolitana di Londra) e King's Cross Central.

Nel 2005 si valutò la riapertura della stazione in disuso di York Road sulla Piccadilly Line, per servire le nuove costruzioni di King's Cross Central e ridurre l'intasamento di King's Cross St Pancras.[3] La stazione di York Road chiuse nel 1932 ed è situata a circa 600 m a nord di King's Cross St Pancras.

Connessioni di trasporto[modifica | modifica wikitesto]

Gli autobus 10, 17, 30, 45, 46, 59, 63, 73, 91, 205, 214, 259, 390, 476, N63, N73, N91 passano per la stazione.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Statistiche
  2. ^ London Borough Islington, Crossrail 2: Scheme description. Retrieved 2008-03-16. [collegamento interrotto]
  3. ^ York Road Station Re-opening - Business Case Analysis (PDF) in 2005, Halcrow Group Limited, p. 6. URL consultato il 25 febbraio 2010.
    «The objective would be to ensure that public transport users travelling from the KCC development would benefit from travelling via York Road Station rather than using King’s Cross St Pancras Station. This in turn leads to the subobjective
    of providing congestion relief for King’s Cross St Pancras Station.».

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]