Juri (personaggio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Juri Han
Juri
Juri
Lingua orig. Giapponese
Specie Umana
Sesso Femmina
Etnia Coreana
Luogo di nascita Corea
Abilità

Feng Shui Engine (occhio sinistro)

« Juri... Il suo potere. Quell'occhio... Non è una combattente qualunque. È un animale selvaggio alla ricerca della distruzione di tutto. Ha alterato il corpo per l'insaziabile ricerca del potere. Rispetta nessuna legge. È amorale. Si comporta a suo piacere senza porsi limiti per soddisfare la sua illimitata sete di potere e adempiere ai suoi doveri.. »
(Seth)

Juri Han (ハン・ジュリ / 한주리) è un recente personaggio presente nella serie Street Fighter e debutta in Super Street Fighter IV. È un malvagio e insidioso membro femminile della S.I.N., personaggio principale nella storia.

È il personaggio centrale dell'Anime SSFIV. Il personaggio è stato richiesto dagli appassionati coreani alla Capcom. Una richiesta simile fu gia` protratta alle compagnie SNK e Namco. Juri è la prima Coreana ad apparire in Street Fighter, è la prima combattente di Taekwondo ed è la prima donna malvagia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Super Street Fighter IV Anime[modifica | modifica sorgente]

Nel laboratorio della S.I.N., Juri si sta facendo operare all'occhio. Ottiene il Feng Shui Engine con cui si appropria di velocità e potenza disumane. Prima di essere potenziata era già una praticante di Taekwondo sin dai quindici anni.

Il padre era un avvocato impegnato a combattere il crimine. Shadowlaw commissionò l'omicidio dei suoi genitori. Lei sopravvisse, ma fu accecata perennemente all'occhio sinistro.

Dopo l'operazione, Juri riesce a eliminare gli obiettivi in pubblico, schivando proiettili con estrema semplicità ed eliminando poliziotti e militari. Chun-Li, Cammy e Guile intervengono sulla scena del massacro. Chun-Li interviene per prima e tenta di arrestare Juri, ma questa uccide una coppia – marito e moglie – davanti alla poliziotta – il figlio è risparmiato. Juri e Chun combattono, quindi la prima verifica il potere del suo occhio e riesce a sconfiggere la poliziotta.

Quando sta per uccidere Chun-Li, stesa a terra, l'occhio sinistro arresta il proprio potere ed è allora costretta a tornare al laboratorio.

Dopo aver riparato il suo occhio sinistro, Seth le affibbia un altro incarico: eliminare le assassine di Bison, le Bambole. Juri vola sino alla base delle Bambole con alcuni impiegati della S.I.N.. Riesce a sconfiggerle tutte, Juni e Juli incluse.

Mentre stava trascinandone due con sé, Guile e Chun-Li intervengono. Juri risale sull'aeroplano con Juli e Juni dopo aver sconfitto Guile e Chun-Li, ma Cammy la coglie impreparata.

Juri colpisce Cammy con un carrello trainabile su cui ha collocato il corpo di Juni e questo spinge Cammy fuori dall'aereo. Fortunatamente, il manto nevoso attutisce la precipitazione ed entrambe le ragazze si salvano. Juri fugge.

Super Street Fighter IV[modifica | modifica sorgente]

È in forte contrasto con Chun-Li e Cammy. Entrambe tentano di arrestarla, ma non ci riescono. Juri, dopo aver compiuto i suoi doveri, decide di uccidere sia Seth che Bison. Alla fine affronta Bison, da poco vincitore contro Seth, e sebbene la battaglia non si veda, pare rimanga in vita.

Dopo il teletrasporto di Bison, Juri si avvicina a Seth, lo umilia per essere solo un corpo provvisorio per Bison, lo termina con il suo Tandem Engine, rivelandogli di aver sempre utilizzato entrambi per diventare la comandante della S.I.N. ("Volevo solo approfittare di voi due idioti mentre io obbedivo").

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

Juri indossa un piccolo mezzo top supportato da striature nere. Indossa lunghi e larghi pantaloni bianchi con alcune lineature viola. È scalza, e sia le unghie delle mani che dei piedi sono smaltate di viola. La capigliatura termina con due giunture oblique simili a due corna.

Personalità[modifica | modifica sorgente]

Juri è la tipica femme fatale: avvenente e sensuale, è scaltra, perfida e manesca. Nonostante l'odio totale verso M. Bison (simile a quello di Chun-Li, Guile e Rose), gli assomiglia molto, sfrontata e atroce con chiunque, nemici ed alleati, ignorando le opinioni di questi ultimi pur di raggiungere l'obiettivo.

Juri è pratica del miglior Taekwondo e sfrutta tutte le potenzialità del suo Feng Shui Engine, con cui le sue doti omicide e offensive aumentano smisuratamente, rendendola tediosa. Durante i combattimenti non manca mai di gustarsi la disfatta dell'avversario provocandolo.

Varie sono le teorie sulla sua storia: potrebbe essere solo una difesa il suo carattere arrogante e fraudolento – Bison e i suoi sottoposti alla Shadowlaw l'hanno resa così. Un tempo doveva essere solo una ragazzina allegra e spensierata accanto ai suoi genitori, rapita dalla Shadowlaw e mentalmente destabilizzata per il trauma, cambiando carattere completamente.

Ciò è parzialmente indicato da una delle frasi di vittoria di Chun-li contro la combattente coreana: "Come reagirebbero i tuoi dopo averti visto così?". Juri potrebbe anche aver sofferto di manie psicotiche, schizofrenia, irrequietezza, ecc.

La mancanza di figure paterne ha accentuato le sue manie sadiste ed è diventata ancora più trasandata di prima, rendendosi molto più invisa a chi le avrebbe voluto bene.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Oltre 100 erano i tratteggi concettuali di Juri, tra cui uno in cui era leggermente sovrappeso.
  • Uno degli attacchi di Juri, Shikusen, è seguito da due attacchi nominati Second Impact e Third Strike, un riferimento a Street Fighter III.
  • Juri è ispirata a numerosi personaggi. La sua capigliatura riprende quella di Jolyne Kujo da Le bizzarre avventure di Jojo. Una delle sue provocazioni in SSFIV (numero 9) assomiglia a quella di Iori Yagami da 'KoF'.
  • Juri ricorda anche Jinx da Teen Titans. Inoltre,la sua personalità e la sua biografia riconducono a Tira dalla serie Soul Calibur. Entrambe sono malvagie, ma Juri non soffre la "Sindrome Bipolare" di Tira.
  • Juri originariamente ammette di adorare le "tettone". Successivamente è stato rimosso dalla biografia. Mostra tendenze lesbo durante alcuni filmati, comunque.
  • 韓 è un Kanji che sta per "Sud Corea", lo stesso paese di Yuri.
  • Il nome Juri è molto simile alla parola giapponese Yuri, che sta per una coppia lesbica, e il nome accentua le sue tendenze lesbiche.
  • Juri è il primo personaggio coreano a comparire nella saga di Street Fighter.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]