Inoki

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il wrestler giapponese, vedi Antonio Inoki.
Inoki
Inoki ad una Jam Session (aprile 2012)
Inoki ad una Jam Session (aprile 2012)
Nazionalità Italia Italia
Genere Rap
Underground rap
Hardcore rap
Periodo di attività 1996 – in attività
Gruppo attuale BoloWood
Gruppi precedenti Porzione Massiccia Crew
Album pubblicati 5
Studio 5
Gruppi e artisti correlati Joe Cassano, Porzione Massiccia Crew

Fabiano Ballarin, meglio noto con gli pseudonimi Inoki, Inoki Ness o InoKing (Roma, 2 ottobre 1979), è un rapper, writer e beatmaker italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Deve il suo soprannome Inoki alla sua vecchia tag Enok, ispirata al personaggio dell'Antico Testamento Enoch; Ki simboleggia nella cultura orientale l'energia, mentre "Ness" simboleggia in lingua araba la collettività e in lingua inglese l'espansione. A Bologna conosce il breaker e rapper Gianni KG ed il writer Paniko. Insieme a loro, Inoki forma la Porzione Massiccia Crew, collettivo hip hop bolognese che raccoglie un buon numero di artisti.

Nel 1996 conobbe il rapper Joe Cassano, con il quale formò la Flick Flack Mobb. A distanza di poco tempo entrò anche nel collettivo Next Level Entertainment del breaker The NextOne. Nel 1998 partecipò al brano Giorno e notte, con il quale ebbe la possibilità di farsi notare a livello nazionale. Il brano venne inserito all'interno dell'album postumo di Cassano, Dio lodato, ed in Novecinquanta, album di Fritz da Cat del 1999. Sempre nel 1999 venne pubblicato il mixtape della Porzione Massiccia Crew Demolizione 1; nello stesso periodo Inoki sfornò varie collaborazioni tra le quali spiccano quelle con esponenti della vecchia scuola italia con Zippo (Vicchio), DJ Skizo e con i Camelz.

5º Dan[modifica | modifica wikitesto]

Tag della Porzione Massiccia Crew a Porto Maurizio, Imperia: Panyko e Inoki (Enok)

Nel 2001 venne pubblicato il primo album in studio 5º Dan, inciso con lo pseudonimo di Inokines; ad esso fece seguito il secondo mixtape della PMC, Demolizione 2 (2002). Nel 2003 Inoki si occupò dell'organizzazione del 2theBeat, una torneo di battaglie di freestyle che ha luogo nel locale bolognese Link. Nello stesso anno partecipò alla raccolta Street Flava di Radio Italia Network con il brano Vecchio quartiere, oltre ad entrare nella tribe Teknomobilsquad, dando vita insieme a Lou Chano al primo cross-over TeknoRap, partecipando a molte feste e incidendo due brani (uno dei quali pubblicato nella colonna sonora del film Fuori vena).

Nel 2004 la Porzione Massiccia Crew collaborò con i Club Dogo alla realizzazione del mixtape PMC VS Club Dogo - The Official Mixtape. Sempre nello stesso anno, dopo il successo del 2theBeat, Inoki partecipò in qualità di conduttore al programma Hip Hop Generation, oltre a recitare nella serie televisiva L'ispettore Coliandro.

Fabiano detto Inoki e Nobiltà di strada[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2005 esce Fabiano detto Inoki, secondo album solista di Inoki, contenente pezzi raccolti tra il 2003 e il 2005, seguito a breve distanza di tempo da The Newkingztape, album ricco di partecipazioni e composto da ben 29 tracce.

Ad ottobre 2006 viene resa nota la firma dell'MC bolognese per la Warner Music Italy. Poco dopo, comincia a diffondersi in rete la versione non definitiva del singolo Sentimento reciproco all'insaputa dello stesso Inoki, che decide (probabilmente anche alla luce di questo fatto) di realizzare un video della canzone in questione. Ha recentemente dichiarato che tutto questo era solamente una mossa di marketing da parte dell'etichetta discografica al fine di promuovere maggiormente il disco in imminente uscita.[1]

Nel febbraio 2007 esce il terzo album Nobiltà di strada, che riscuote successo a livello nazionale, anche grazie all'aiuto dell'emittente televisiva MTV, che lo elegge "Scommessa MTV del 2007". Il primo singolo estratto è Sentimento reciproco, mentre come secondo singolo viene scelto Il mio Paese se ne frega, pezzo in controtendenza rispetto al primo, ma che ottiene lo stesso un buon riscontro dai fans e dalla critica. Il 2007 lo vede impegnato anche nel realizzare un programma radio underground, dal nome Street Kingz, sulle frequenze di Radiocittà Fujiko.

Flusso di coscienza e L'antidoto[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2008 Inoki termina il contratto con la Warner, mentre l'anno successivo ha dato vita a una forte rivalità con il rapper Vacca, combattuta a colpi di dissing sui rispettivi MySpace.

Nel 2010 Inoki ha collaborato con numerosi artisti tra i quali Siamesi Brothers e Mic Meskin. Il singolo con i Mic Meskin "Bolo Giants" ha avuto un discreto successo entrando in rotazione su Deejay TV. Durante il 2011 Fabiano partecipa all'album Profondo rosso e al tour degli Assalti Frontali. Nel 2011 esce il mixtape Flusso di coscienza, pubblicato dalla Rap Pirata, etichetta discografica indipendente fondata dallo stesso rapper.

Il 26 gennaio 2012 pubblica un dissing contro Gué Pequeno dei Club Dogo, cantante col quale aveva collaborato diverse volte negli anni precedenti, accusandolo tra le altre cose di essersi venduto alle major discografiche. Il 17 marzo dello stesso anno pubblica su YouTube il brano Vigile vigila, in collaborazione con l'amico Timmy Tiran. Il brano attacca duramente il ruolo delle forze di polizia, screditandone l'utilità nel contesto civile.

Il 31 luglio Inoki anticipa l'uscita del suo nuovo album L'antidoto prevista per l'autunno 2012, inoltre pubblica su YouTube una demo del primo brano del disco Siamo uno. Il 9 novembre 2012 esce il singolo L'antidoto contenente anche il brano Cosa ci aspetta.

Il 30 luglio 2013 publica su YouTube un altro singolo come anteprima dell'album L'antidoto: il brano è Le tue bugie. Compare nello street video del componente della sua crew Rap Pirata Youss Yakuza, il pezzo si intitola Spacca porte chiuse, pubblicato su YouTube il 30 ottobre 2013. Il 10 novembre Inoki pubblica uno stato sul suo account Facebook dove afferma di aver ultimato il suo nuovo album L'antidoto, dichiarando che presto sarà disponibile presso i negozi oltre aver puntualizzato che la festa è finita per i rapper dell'attuale scena. Il 23 novembre 2013 Inoki pubblica uno stato su Facebook, dichiarando che farà di tutto per portare l'album L'antidoto presso i negozi nel mese di gennaio.

Il 1º febbraio 2014, dopo quasi due anni di attesa, esce l'album L'antidoto, caratterizzato da numerose collaborazioni, in cui sono presenti gli Assalti Frontali, il rapper M1 dei Dead Prez, il sassofonista Tino Tracanna, le cantanti Awa Mirone e Giulia Spallino e il rapper Nunzio Streetchild.

Rivalità con altri rapper[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 c'è stata una rivalità a colpi di dissing tra Inoki e Vacca. Il fatto scatenante sono state, dopo alcune tensioni precedenti, le offese rivolte a Vacca da Inoki durante un live a Cagliari, città di origine di Vacca. Il rapper milanese è subito uscito con due dissing ("U never walk alone" e "Avanti il prossimo") a cui Inoki ha risposto, insieme ad altri rapper bolognesi (Mopasha, Lamaislam, MC Casaoui e Real Ava) nel dissing "Le mucche fanno muuu".

Nel gennaio 2012 Inoki scrive e pubblica su YouTube il brano Baciami il culo, un dissing rivolto al rapper milanese Gué Pequeno. Con questo brano Inoki si scaglia senza mezzi termini contro il milanese, screditandone le qualità tecniche di rapper e rimproverandogli di essersi venduto alle major discografiche. Il motivo della nascita del dissing è emerso dalle interviste rilasciate da Inoki nel 2012: il rapper bolognese mentre sta trascorrendo le proprie vacanze riceve una telefonata dal suo caro amico e collega Mopashà, il quale lo informa di come Pequeno, in una delle sue ultime canzoni, gli avesse copiato una rima. Inoki inizialmente non volle dare peso a questo avvenimento e intendeva lasciar perdere l'accaduto, ritornato a Bologna però confrontatosi con la propria crew si convince a scatenare una battaglia a suon di rime contro Pequeno e complessivamente contro tutta la crew Dogo Gang. Inoki dichiara di essere rimasto deluso dopo aver appreso che il suo rivale non avrebbe risposto alle sue provocazioni. In realtà Gué Pequeno avrebbe risposto al suo dissing, nella canzone Erba del Diavolo, presente nel nuovo disco dei Club Dogo Noi siamo il club del 2012 con la seguente frase: "mi vuoi odiare, fai pure, tanto siete già in molti/dici che non lo fai per i soldi/solo se non hai mai fatto i soldi/l'invidia è erba del Diavolo/e io me la fumo a tavolo".

Il 27 febbraio 2012 l'amico e compagno di Crew Timmy Tiran pubblica un dissing contro il rapper sardo Salmo dal titolo Pieno di fotta. Inoki, per sostenere l'amico e per screditare le qualità tecniche del rapper sardo, attacca Salmo con messaggi a lui rivolti sulla propria pagina Facebook e pubblicando freestyle contro di lui. Il 17 novembre dello stesso anno Salmo pubblica sul proprio canale YouTube il brano Stupido gioco del rap, nel quale Inoki legge evidenti attacchi rivolti contro di lui, seppur il brano non citi esplicitamente il nome del rapper bolognese né di un altro destinatario. Inoki risponde quindi al presunto dissing con il brano Parla chiaro, dove accusa Salmo di mancanza di coraggio nel non averlo citato esplicitamente come si prevede dalle regole di un dissing, e a dire di Inoki di aver piuttosto tentato di dissarlo senza metterci la faccia.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio[modifica | modifica wikitesto]

Mixtape[modifica | modifica wikitesto]

Crew (con Porzione Massiccia Crew)
Altri Mixtape

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

  • 2004 - Bologna By Night
  • 2007 - Sentimento reciproco
  • 2007 - Il mio paese se ne frega
  • 2010 - Vigile vigila
  • 2010 - Effe
  • 2012 - Siamo uno (anteprima)
  • 2013 - L'antidoto
  • 2013 - Cosa ci aspetta
  • 2013 - Le tue bugie

Street video[modifica | modifica wikitesto]

  • 2011 - Inoki Ness feat. Nobridge - Nasce naturale

Collaborazioni (elenco parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.youtube.com/watch?v=RSvjTVA4NU8

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]