Good Charlotte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Good Charlotte
Good Charlotte in Malaysia
Good Charlotte in Malaysia
Paese d'origine Stati Uniti Stati Uniti
Genere Pop punk[1]
Punk revival[1]
Alternative rock[1]
Post-grunge[1]
Periodo di attività 1996 – in attività
Etichetta Epic Records
Daylight Records
Sony Music
Album pubblicati 5
Studio 5
Sito web

I Good Charlotte sono un gruppo pop punk statunitense formatosi nel 1996 da Benji Madden (chitarra) e dal fratello Joel Madden (voce), proveniente dal Maryland. Il nome deriva dal titolo di un libro per bambini: Good Charlotte: The Girls Of Good Day Orphanage di Carol Beach York.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

I primi quattro album (2000-2008)[modifica | modifica sorgente]

La band era formata inizialmente solo dai gemelli Joel e Benji Madden che, in seguito, coinvolsero alcuni compagni di scuola: il bassista Paul Thomas, il batterista Aaron Escolopio e successivamente anche il chitarrista Billy Martin. Dopo alcuni anni è subentrato Chris Wilson (che ha sostituito Aaron Escolopio), ora sostituito, dopo essersi allontanato per problemi di salute, da Dean Butterworth.

Alcune canzoni vengono dedicate proprio al loro periodo scolastico, così duro per chi si ribella alle regole. Questo giovanile malessere viene raccontato in molte loro canzoni, come "The Little Things", tratto dal loro primo album, che dice:

« This song is dedicated, to every kid thats got picked last in gym class, to every kid that never had a date to no school dance, to everyone who's been called a freak, this is for you. »

Il loro primo album, Good Charlotte, ha introdotto la band nel mondo del punk melodico. Il secondo album, The Young and the Hopeless, è stato un vero e proprio successo pubblicato nel tardo autunno in America (2003), dove ha riscosso numerosi consensi con le canzoni "The Anthem", "Girls & Boys" e "Lifestyles of the Rich and Famous".

Il loro terzo album, The Chronicles of Life and Death, contiene i successi della stagione 2005 "I Just Wanna Live" e "We Believe". I Good Charlotte sono nati ispirandosi ai Beastie Boys, ma seguono lo stile dei Clash, dei Green Day e dei blink-182.

Il loro nuovo lavoro: Good Morning Revival, è stato un grandissimo successo. Questo album contiene canzoni come "Victims of Love" o "Misery", che parlano (anche indirettamente) della vita dei componenti del gruppo. Il primo singolo estratto dall'album sarà "The River" con M. Shadows e Synyster Gates per quanto riguarda l'America e "Keep Your Hands off My Girl" per quanto riguarda l'Europa.

Nel 2008 è uscito The Greatest Remixes, un album contenente alcuni remix dei più grandi successi del gruppo realizzati da vari artisti. Nell'album è inclusa una reinterpretazione della canzone "Dance Floor Anthem" realizzata dai Metro Station.

Cardiology (2010)[modifica | modifica sorgente]

Il quinto album dei Good Charlotte, Cardiology, è stato pubblicato il 2 novembre 2010.

Descrivendo il nuovo sound a MTV News, Joel Madden disse che lui e la sua band sono stati molto influenzati dai blink-182[2], ma successivamente scrisse sul sito ufficiale che il genere dell'album sarebbe stato pop punk[3]. Nella stessa intervista, Joel dichiarò che quest'album è completamente diverso dai primi tre, e si avvicinà alle sonorità di Good Morning Revival. A novembre, Chamillionaire annunciò che i Good Charlotte parteciperanno al suo terzo album di studio[4].

Nell'articolo del 3 dicembre di Kerrang!, i Good Charlotte annunciano che il loro quinto album sarà pubblicato nel 2009, intitolato Cardiology. Successivamente, la data viene posticipata dall'ottobre 2009 al novembre 2010. A proposito di questo, Benji Madden ha dichiarato: "[...] mi sono recato in studio per ascoltare il risultato del nostro lavoro e sono rimasto basito. Non era questo che avevo pensato per il nuovo disco dei Good Charlotte, adoro i testi e le musiche ma mi son accorto che in alcuni punti non si amalgamano bene, non suonano come desideravo. Dopo lo smarrimento iniziale ho deciso di cestinare 'Cardiology' e ricominciare da capo."[5]

Joel anticipò che il titolo viene dal contenuto dei testi delle canzoni; il primo singolo è Like It's Her Birthday, di discreto successo, seguito da Last Night.

I gemelli Madden[modifica | modifica sorgente]

Joel Madden incontra alcuni fan.

I gemelli Joel e Benji Madden (il cui vero cognome è Combs, cambiato dopo l'abbandono del padre) hanno attraversato una infanzia durissima, caratterizzata appunto dall'abbandono del padre la notte di Natale del 1995. A quel punto la madre inizia da sola ad allevare quattro figli (i gemelli hanno un fratello maggiore Josh e una sorellina minore Sarah) ed è qui che comincia la loro ribellione contro il mondo. Ispirati in un concerto dei Beastie Boys, decidono di mettere su una band ed è proprio in quel momento che ha inizio la loro carriera.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Attuale[modifica | modifica sorgente]

Ex componenti[modifica | modifica sorgente]

Timeline della formazione[modifica | modifica sorgente]

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia dei Good Charlotte.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d (EN) Good Charlotte in Allmusic, All Media Network.
  2. ^ James Montgomery, Tim Kash, Good Charlotte Fill Blink-182's Void On Next LP, MTV Networks, 18 novembre 2008. URL consultato il 19 aprile 2009.
  3. ^ GoodCharlotte.com
  4. ^ Gowhere Hip Hop EXCLUSIVE Interview: Chamillionaire
  5. ^ I Good Charlotte cestinano il nuovo 'Cardiology' e cominciano da capo, rockol.it, 25 gennaio 2010. URL consultato il 24 agosto 2010.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

punk Portale Punk: accedi alle voci di Wikipedia che parlano di musica punk