Ghostface

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Qual è il tuo film horror preferito? »
(Ghostface)
Ghostface
Ghostface in Scream 4
Ghostface in Scream 4
Universo Scream
Autore Kevin Williamson Wes Craven
1ª app. in Scream (1996)
Ultima app. in Scream 4 (2011)
Interpretato da
Voce orig. Roger L. Jackson
Voce italiana Carlo Valli

Ghostface è il personaggio immaginario noto per essere il serial killer nella saga di Scream. Nei quattro film, i personaggi che hanno assunto i suoi panni sono stati sette (cinque uomini e due donne). In "Scream" i "Ghostface" uccidono 5 persone (2 femmine e 3 maschi), nel secondo film: "Scream 2" ne uccidono 8 (3 femmine e 5 maschi), in "Scream 3" ne muoiono 9 (4 femmine e 5 maschi). Invece nel quarto capitolo: "Scream 4" , le vittime di Ghostface sono 11 (6 femmine e 5 maschi).

La maschera[modifica | modifica wikitesto]

È stato chiamato Ghostface (faccia di fantasma) per la forma della maschera con cui il serial killer cela la sua faccia, che ricorda L'urlo di Munch. L'altro nome con cui è conosciuto, soprattutto nei primi film, è "Il killer di Woodsboro", dalla città in cui agiva.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Solitamente prima di uccidere le sue vittime con un coltello modello Buck 120, le intratteneva al telefono con varie domande; generalmente si pensa che le sue domande siano inerenti ai film horror, ma in realtà in sole sette telefonate le ha fatte (Casey e Sidney in Scream, CiCi e Randy in Scream 2, Sarah in Scream 3 e Jill, Olivia e Kirby in Scream 4). Ha dimostrato sempre (chiunque lo impersonasse), di avere una notevole agilità e soprattutto forza e resistenza fisica, e il talento nel giocare con la suspense.

Gli assassini[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo film sono stati in due a ricoprire i panni di Ghostface: Billy Loomis (Skeet Ulrich) e Stu Macher (Matthew Lillard). Billy aveva motivi di risentimento verso Sidney Prescott (Neve Campbell) perché sua madre era andata a letto con il padre di Billy portando così i suoi genitori al divorzio. Billy uccise la signora Prescott e lo fece sembrare un delitto con stupro e fu accusato dell'omicidio Cotton Weary, l'ultima persona con cui era stata a letto. Lo scopo di Billy è quindi di ottenere una vendetta nei confronti di Sidney, mentre per quanto riguarda Stu è la insana volontà di apparire come una giovane vittima di un sistema influenzato negativamente dalla violenza e anche per l'amore non ricambiato che provava per Sidney.

Anche nel secondo film gli assassini sono due. Uno è la madre di Billy, la Sig.ra. Debbie Loomis (Laurie Metcalf) che è la mente di tutto, vuole uccidere Sidney per vendicare la morte di suo figlio. Per compiere tutti gli omicidi, si serve di uno psicopatico Mickey Altieri (Timothy Olyphant), che finge di essere amico di Sidney e la cui vera ossessione è il processo che ne conseguirà e la portata mediatica dello stesso, nel quale essere protagonista.

Nel terzo film l'assassino è il fratello di Sidney, Roman Bridger (Scott Foley). Si scopre che in realtà era stato lui ad orchestrare tutto nei tre film, iniziando col convincere Billy che la madre di Sidney era stata con suo padre. Fece tutto per vendicarsi di essere stato rinnegato come figlio.

Nel quarto film (Il primo di una nuova trilogia), gli assassini sono nuovamente in due: Charlie Walker (Rory Culkin) e la cugina di Sidney, Jill Roberts (Emma Roberts), mente di tutto il loro sadico progetto. Il loro scopo è quello di filmare i delitti e pubblicarli sul web, dando vita ad un nuovo modo di dettare le regole dei film horror. Charlie è un cinefilo psicotico e sociopatico e Jill, invidiosa di Sidney per la sua fama, organizza il tutto al solo scopo di ucciderla e passare per unica sopravvissuta dei delitti, così da diventare La star.

Parodie[modifica | modifica wikitesto]

Nei film Scary Movie e Shriek - Hai impegni per venerdì 17? c'è un assassino basato su Ghostface. In Scary Movie la particolarità della maschera è il fatto di cambiare espressione facciale e di fare telefonate che spesso terminano in frasi deliranti. Canta anche rap e fuma marijuana. Nel finale del film si scopre che gli assassini sono Bobby Prinze e Ray Wilkins ma il colpo di scena è che entrambi cercavano di emulare un altro killer, Doofy Gilmore, un poliziotto che fingeva di essere ritardato. Sempre in Scary Movie, il killer non usa sempre un coltello per uccidere, ma a volte anche un uncino (arma del killer della pellicola horror So cosa hai fatto, Benjamin Willis, altro film parodiato insieme a Scream).

In Shriek - Hai Impegni per venerdì 17? la maschera del killer non è sin dall'inizio quella di Ghostface ma diventa tale quando una maschera di hockey prende fuoco sciogliendosi in parte. In questo film, al contrario di Scream, il killer non riesce ad uccidere nessuno e tutte le morti sono accidentali. Si scopre che l'assassino è il gemello di Frollo ed è Calamy Jean a sparargli. Anche se è stato colpito si rialza, com'è tipico nei film horror, e prova a fuggire, ma viene ucciso da Frollo.

In Jay & Silent Bob... Fermate Hollywood! compaiono in un cameo Shannen Doherty e Wes Craven che stanno realizzando l'inesistente (quando girarono quell'episodio, tale film non esisteva ancora) Scream 4, ma Doherty non è d'accordo con il fatto che Ghostface è interpretato da una scimmia.

Nell'episodio That Hurts Me della serie Robot Chicken compare Ghostface con altri personaggi del cinema horror come concorrenti del reality Big Brother Horror Movie, dove sono Ghostface e Michael Myers ad entrare in nomination, e quest'ultimo viene eliminato.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]