Gerald Wallace

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Gerald Wallace
Gerald Wallace Nets.jpg
Wallace con la maglia dei Brooklyn Nets
Dati biografici
Nome Gerald Jermaine Wallace
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 202 cm
Peso 100 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala piccola
Squadra Boston Celtics Boston Celtics
Carriera
Giovanili

2000-2001
Childersburg High School
Alabama Crim. Tide Alabama Crim. Tide
Squadre di club
2001-2004 Sacramento Kings Sacramento Kings 138 (468)
2004-2011 Charlotte Bobcats Charlotte Bobcats 454 (7437)
2011-2012 Portland T. Blazers Portland T. Blazers 65 (921)
2012 New Jersey Nets N.J. Nets 16 (243)
2012-2013 Brooklyn Nets Brooklyn Nets 69 (531)
2013- Boston Celtics Boston Celtics 58 (298)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 30 aprile 2014

Gerald Jermaine Wallace (Sylacauga, 23 luglio 1982) è un cestista statunitense che gioca come ala piccola nei Boston Celtics, squadra NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

College e draft[modifica | modifica wikitesto]

Dopo un solo anno di college, presso la University of Alabama, Wallace ha partecipato al Draft NBA 2001, durante il quale è stato selezionato alla 25ª chiamata dai Sacramento Kings.

Sacramento Kings[modifica | modifica wikitesto]

Le sue prime tre stagioni nella NBA, tutte trascorse con la squadra californiana, si rivelarono particolarmente infelici, e il suo unico motivo di notorietà fu la partecipazione allo Slam Dunk Contest nel 2002, dove si classificò secondo, alle spalle di Jason Richardson.

Charlotte Bobcats[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate 2004, scaduto il suo primo contratto, venne firmato dagli Charlotte Bobcats, i quali avevano intravisto in Gerald uno dei giovani giocatori su cui iniziare il progetto di crescita della nuova squadra; la dirigenza investì moltissimo su Wallace sin dall'inizio, ed il giocatore si vide in breve tempo triplicare il numero di minuti in campo, rispetto ai pochi che gli erano concessi a Sacramento.

Wallace ai Charlotte Bobcats

La stagione successiva, 2005-06, è stata quella della definitiva consacrazione e probabilmente, ad oggi, la migliore della sua carriera: nei 34 minuti a partita giocati, per un totale di 55 partite, ha prodotto medie di 15,2 punti, il 53% nei tiri, 7,5 rimbalzi, 2,1 stoppate e 2,5 palle rubate per partita, risultando a fine anno il migliore della NBA in quest'ultima statistica. Da quell'anno le sue cifre si sono grossomodo attestate su quei valori, crescendo un po' nei punti segnati ma calando leggermente alle altre voci, e Charlotte ha finalmente iniziato a migliorare i suoi record stagionali.

Nel 2007-08 la dirigenza è riuscita a portare in squadra la forte guardia Jason Richardson, il cui innesto avrebbe dovuto migliorare la formazione ad un livello da play-off, ma la difficile alchimia in campo insieme ad alcuni gravi infortuni ha complicato tutto, e lo stesso Wallace in febbraio si è nuovamente infortunato. Nella stagione 2008-09 invece Wallace è protagonista di un esponenziale crescita e maturazione e questo anche grazie all'arrivo di Larry Brown, sulla panchina di Charlotte. Addirittura il coach elogia pubblicamente l'ala piccola, dicendo che è un ottimo ascoltatore.[1] Partecipa alla Slam Dunk Contest dove, però, delude, classificandosi quarto, con soli 78 punti, a pari merito con Shannon Brown. Durante l'ottima stagione 2009-10 viene convocato per la prima volta in carriera all'All Star Game.

Portland Trail Blazers[modifica | modifica wikitesto]

Nell'ultimo giorno di mercato di febbraio 2011, passa ai Portland Trail Blazers in cambio di Dante Cunningham, Joel Przybilla, Sean Marks, due prime scelte ai Draft 2011 (dagli Hornets) e 2013 first-round pick e contante.

New Jersey/Brooklyn Nets[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 marzo 2012 passa ai New Jersey Nets in cambio di Mehmet Okur, Shawne Williams e la prima scelta al draft.[2] A fine giugno 2012, dopo non aver esercitato la player-option presente sul suo contratto, sottoscrive un nuovo quadriennale da 40 milioni di dollari. Esordisce con i nuovi Brooklyn Nets, il 3 novembre contro i Toronto Raptors, mettendo a segno 10 punti, 6 rimbalzi e 4 assist.

Boston Celtics[modifica | modifica wikitesto]

Il 28 giugno 2013, giorno del draft 2013, i Nets si accordano con i Boston Celtics per la cessione di Wallace, Kris Humphries, MarShon Brooks, Kris Joseph, Keith Bogans e alcune scelte a draft futuri in cambio di Kevin Garnett e Paul Pierce e Jason Terry. La trattativa verrà ufficializzata il successivo 10 luglio.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Durante i 7 anni di carriera ha giocato 384 partite, con una media di 26 minuti a partita. Nelle 3 stagioni con i Bobcats (246 partite totali), decisamente le più prolifiche, le sue cifre parlano di 16 punti, 6,6 rimbalzi, 2,1 palle rubate e 1,3 stoppate per partita.

I suoi massimi in carriera in una singola partita sono di 42 punti (31 gennaio 2007, contro i Knicks), 17 rimbalzi (10 marzo 2007, contro i Grizzlies), 6 stoppate (in 2 occasioni) e 8 palle rubate (13 gennaio 2006, contro i Bucks).

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.prosportsdaily.com/comments/wonderful-wallace-leads-bobcats-over-knicks-218003.html
  2. ^ nba.com, 13-03-2012, http://hangtime.blogs.nba.com/2012/03/15/report-nets-get-wallace-from-blazers/?ls=iref%3Anbahpt1.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]