Georgetown (Guyana)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Georgetown
città
Georgetown – Veduta
Localizzazione
Stato Guyana Guyana
Regione Demerara-Mahaica
Neighborhood Council Non presente
Amministrazione
Sindaco Hamilton Greene (PNC)
Territorio
Coordinate 6°48′N 58°10′W / 6.8°N 58.166667°W6.8; -58.166667 (Georgetown)Coordinate: 6°48′N 58°10′W / 6.8°N 58.166667°W6.8; -58.166667 (Georgetown)
Abitanti 275 000 (1999)
Altre informazioni
Fuso orario UTC-4
Cartografia
Mappa di localizzazione: Guyana
Georgetown

Georgetown è la capitale della Guyana e con una popolazione di circa 275.000 abitanti è la città più grande dell’ex colonia inglese. La città è posta sulla costa atlantica alla foce del fiume Demerara e a circa 20 km a est dell'estuario del fiume Essequibo. È soprannominata “la città giardino dei Caraibi”.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Georgetown fu inizialmente chiamata Stabroek quando l’area era ancora controllata dagli olandesi. Durante l’occupazione francese Georgetown ebbe la prima strada pavimentata. Quando gli inglesi conquistarono la colonia nel 1812 fu rinominata Georgetown in onore di re Giorgio III di Gran Bretagna ed ottenne lo status ufficiale di città il 24 agosto 1842 durante il regno della regina Vittoria. Nel 1945 un vasto incendio causò notevoli danni alla città.

Lo zucchero Demerara, il legname, la bauxite, l’oro ed i diamanti sono esportati tramite il porto di Georgetown.

Georgetown è stata costruita sullo schema di una griglia attraversata da canali costruiti dagli olandesi e che permettono il drenaggio della città che si trova a più di 4 metri al di sotto del livello dell’alta marea. Un lungo muro è stato costruito per evitare le inondazioni. Le vie di Georgetown sono alberate e lungo le strade si affacciano molto edifici coloniali in legno e mercati.

Luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo del Parlamento.

La maggior parte degli edifici più importanti della città si trova nella parte occidentale. Attorno all’area centro-occidentale c’è la Independence Square e i Promenade Gardens, il museo di antropologia Walter Roth, la biblioteca nazionale (costruita con i finanziamenti di Andrew Carnagie), la banca della Guyana, il museo della Guyana, la State House residenza del presidente e la cattedrale anglicana di Saint George. Nella parte meridionale di questa zona si trova il municipio neogotico (1889), le Victoria Law Courts (1887), il palazzo del Parlamento (1829-1834), il grande mercato Stabroek (1792) con la torre dell’orologio di ghisa che domina il panorama cittadino, la cattedrale cattolica, la City Engineer House, la Magistrate Court, la St. Andrew Kirk (1818) e l’Independence Arch. Nella parte settentrionale della città, vicino alla costa atlantica è situato il forte William Frederick, un parco, il faro e la Umana Yana, una costruzione conica degli indigeni Wai-Wai costruita secondo i metodi tradizionali nel 1972 in occasione della conferenza dei ministri degli esteri dei paesi non allineati.

Georgetown è la sede dell’università di Georgetown e del segretariato della Caribbean Community (CARICOM). L’università della Guyana si trova a Turkeven alla periferia della città.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]