F3 Euro Series

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
F3 Euro Series
Categoria automobilismo
Nazione Europa
Prima edizione 2003
Piloti 25 (2013)
Squadre 12 (2013)
Costruttori Dallara
Motori Mercedes Benz
Volkswagen
Pilota campione Italia Raffaele Marciello
Squadra campione Italia Prema Powerteam
Sito web ufficiale f3euroseries.com

Il F3 Euro Series è un campionato di Formula 3 nato dalla fusione nel 2003 tra il campionato francese e il campionato tedesco, allo scopo di creare una grande serie europea in grado di far crescere i giovani piloti.

La Storia[modifica | modifica wikitesto]

I primi tentativi[modifica | modifica wikitesto]

Un Campionato Europeo di Formula 3, organizzato dalla FIA cominciò nel 1966, come gara unica per team nazionali, chiamato Coppa delle Nazioni Europee di Formula 3. Nel 1975, con l'introduzione delle nuove vetture da 2000 cm³, la serie fu espansa in un vero campionato, terminato nel 1984 per essere sostituito dalla Coppa Europa di Formula 3.

La Coppa Europa si è disputata in gara unica, su circuiti ogni anno diversi, dal 1985 al 1990; dopo alcuni anni di sospensione, la FIA, tra il 1999 e il 2002, ha ripristinato la titolazione di Coppa Europa assegnandola alla gara del campionato francese che si disputava sul circuito di Pau.

Nel 1987, la EFDA (European Formula Drivers Association) iniziò un nuovo campionato europeo, articolato in tre eventi e chiamato F3 Euroseries, ma è stato disputato per una sola stagione.

La serie attuale[modifica | modifica wikitesto]

La serie attuale è nata nel 2003 dalla fusione tra il campionato francese di F3 con quello tedesco, voluta dalla Fédération Française du Sport Automobile (FFSA) e dalla Deutscher Motor Sport Bund (DMSB).[1] Il campionato tedesco è stato sostituito dalla Recaro Formel 3 Cup, sebbene inizialmente la DMSB abbia tentato di bloccarne la creazione.[2] Questa nuova categoria è stata promossa dall'ADAC, tramite la F3V (Germany's Formula Three Association) e qualche team tedesco non partecipante al campionato Euro Series.[3]

La serie, che è accorpata al Deutsche Tourenwagen Masters (DTM) in molti appuntamenti, e si svolge prevalentemente nei circuiti dell'Europa centrale (Francia, Germania e Olanda), tra cui i tracciati che ospitano gare di Formula 1 di Magny-Cours e Nurburgring. Nel 2007 sono state aggiunte tappe in Gran Bretagna (Brands Hatch), Italia (Mugello ) e Spagna, al Montmelò.

La scarsità degli iscritti per il campionato 2010 fa temere che essa sia l'ultima edizione del campionato.[4]

Regolamento tecnico[modifica | modifica wikitesto]

La FFSA e la DMSB hanno creato un campionato basato sul regolamento della FIA per la Formula 3[5] con la possibilità di schierare vetture di più costruttori, spinte da motori di produzione di base, 4 cilindri da 2.000 cc. Come nella maggior parte dei campionati di questa categoria è il costruttore emiliano Dallara ad essere il principale fornitore di telai. Inizialmente si limitò a due sole le vetture schierabili da ciascun team,[6] ma questa regola venne poi successivamente abolita, come accade nella maggior parte dei campionati di F3.

Nel 2006 i test sono stati limitati al massimo di 10 giorni per pilota/vettura, col divieto di svolgerli sui circuiti previsti dal campionato. Di conseguenza i test si svolgono per lo più nei weekend di gara, anche se il tempo per le prove libere è stato ridotto da 90 a 60 minuti, già nel 2005.

L'uso degli pneumatici è ristretto a soli 3 set di gomme per week end di gara. Non vi sono limiti nell'uso di pneumatici da bagnato, quando il loro uso è concesso dalla direzione di corsa. I sistemi per il preriscaldamento degli pneumatici non sono ammessi.[7]

Una sostituzione del propulsore durante un weekend di gara, quando non ammessa dalla direzione, comporta una penalità di 10 posizioni sulla griglia di partenza.[8]

Motori e telai[modifica | modifica wikitesto]

Motoristi[modifica | modifica wikitesto]

Ben tre fornitori di motore furono presenti alla nascita del campionato: Mercedes-Benz, tramite l'HWA; Opel, con Spiess; e la Toyota, con TOM'S. Un limitato numero di partecipianti scelse Renault o Mugen-Honda. Nel primo anno l'HWA-Mercedes fornì sette conocorrenti di tre team diversi.[9] Tra questi anche l'ASM Formule 3, con la quale venne sviluppata una partnership di successo. Dopo la vittoria con ASM nel 2004, il successo della Mercedes nel campionato fu molto ampia, tanto che rimase quale unica concorrente la Spiess-Opel. Nel 2007 entrò la Volkswagen, mentre la Spiess-Opel uscì l'anno seguente.[10]

Telaisti[modifica | modifica wikitesto]

Nel primo anno della serie tutti si affidarono ai telai della Dallara F302/F303.[11] Altri telai vennero testati o addirittura corsero in talune occasioni, ma con scarso seguito. Nel 2004 fecero capolino delle vetture Lola-Dome F106/03, utilizzate dalla Coloni Motorsport, primo del ritorno del team nel campionato italiano di F3.[12]

Successivamente i due costruttori proseguirono per strade separate. La Lola sviluppò il telaio B05/30 e la Dome proseguì nello sviluppo della F106. Il costruttore nipponico annunciò la volontà di promuovere l'uso della sua vettura dal 2005 [13] sebbene poi ciò non ebbe seguito.

Nel febbraio del 2005 AM-Holzer Rennsport annunciò la scelta quale fornitore di un costruttore francese, la Mygale – col modello 05F3.[14] Tuttavia la Holzer ritornò ai Dallara all'inizio della stagione.

Il team francese Signature sviluppò in proprio il modello SLC. Un solo SLC-Opel, guidato da Fabio Carbone, venne schierato assieme a tre Dallara F305 dalla Signature, senza però grandi risultati.[15]

Versioni aggiornate dei telai Lola, Dome e SLC hanno comunque corso nell'ATS F3 Cup.[16]

Regolamento sportivo[modifica | modifica wikitesto]

Ogni fine settimana di gare inizia al venerdì con una sessione di prove libere di 60 minuti, e una sessione di prove ufficiali che determina la griglia di partenza della gara 1 che si tiene al sabato. La gara del sabatoè lunga tra i 100 e i 110 km. La gara della domenica invece tra i 70 e gli 80.[17] La griglia di gara 2 è determinata dai risultati di gara 1. I prime otto posizioni sono ribaltate. Questo sistema è stato introdotto nel 2006. Prima di questa innovazione anche gara 2 aveva la sua sessione di qualifiche.[18] I piloti ritirati in gara 1 occupano le posizioni in griglia in gara 2 a seconda del loro ordine di ritiro.

Come nella F3 inglese, vengono stilate due classifiche, una riservata a chi utilizza telai più datati, al fine di consentire anche a chi ha un budget più ridotto di partecipare al campionato. Al fine di ridurre i costi gli aggiornamenti dei telai sono concessi solo periodicamente.[5]

C'è una classifica riservata agli esordienti (definita Rookie of the Year). Il Drivers' Trophy, introdotta nel 2006, era assegnato al miglior pilota che utilizzava vetture con un'anzianità tra i 2 e i 4 anni. L'eleggibilità per questa classe B era limitata ai piloti che all'inizio del campionato hanno meno di 22 anni.[19] Questa classe è stata abolita dal 2007.[17]

Sistema di punteggio[modifica | modifica wikitesto]

Il sistema è in vigore dal 2006. È assegnato un punto bonus all'autore della pole della gara 1.

In vigore dal 2006
 1º   2º   3º   4º   5º   6º   7º   8º 
Gara 1 10 8 6 5 4 3 2 1
Gara 2 6 5 4 3 2 1

Team e piloti[modifica | modifica wikitesto]

Sebastian Vettel a un evento promozionale del campionato nel marzo 2006

Il profilo del campionato è l quanto internazionale con oltre 12 paesi solitamente rappresentati. Molti dei piloti sono poi passati nel DTM oppure in GP2, così come nella stessa Formula 1. Lewis Hamilton e Nico Rosberg così come Adrian Sutil, Force India, Sebastian Vettel, Kazuki Nakajima e Romain Grosjean. Altri come Alexandre Prémat, Jamie Green, Bruno Spengler, e Alexandros Margaritis competono nel DTM;[senza fonte]

Albo d'oro[modifica | modifica wikitesto]

Anno Campione Rookie Cup Team campione Coppa
delle Nazioni
2003 Australia Ryan Briscoe Austria Christian Klien Francia ASM Formula 3 Francia Francia
2004 Regno Unito Jamie Green Francia Franck Perera Francia ASM Formula 3 Francia Francia
2005 Regno Unito Lewis Hamilton Germania Sebastian Vettel Francia ASM Formula 3 Regno Unito Regno Unito
2006 Regno Unito Paul di Resta Giappone Kamui Kobayashi Francia ASM Formula 3 Giappone Giappone
2007 Francia Romain Grosjean Italia Edoardo Mortara Francia ASM Formula 3 Francia Francia
2008 Germania Nico Hülkenberg Rep. Ceca Erik Janiš Francia ART Grand Prix Francia Francia
2009 Francia Jules Bianchi Finlandia Valtteri Bottas Francia ART Grand Prix Francia Francia
2010 Italia Edoardo Mortara Portogallo António Félix da Costa Francia Signature Team Italia Italia
2011 Spagna Roberto Merhi Paesi Bassi Nigel Melker Italia Prema Powerteam Spagna Spagna
2012 Spagna Daniel Juncadella Germania Pascal Wehrlein Italia Prema Powerteam Germania Germania
2013 Italia Raffaele Marciello Inghilterra Jordan King Italia Prema Powerteam

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Merging of German and French F3 in motorsport.com. URL consultato il 10-1-2007.
  2. ^ (EN) DMSB blocks standalone German F3 series in motorsport.com. URL consultato il 10-1-2007.
  3. ^ (EN) German F3 Cup on schedule for 2004 in autosport-atlas.com. URL consultato il 10-1-2007.
  4. ^ ANTEPRIMA-La serie europea verso la chiusura in italiaracing.it, 1-3-2010. URL consultato il 4-3-2010.
  5. ^ a b (EN) FIA Formula 3 Technical Regulations - PDF in fia.com. URL consultato il 10-1-2007.
  6. ^ (EN) F3 Euroseries takes shape in autosport-atlas.com. URL consultato il 10-1-2007.
  7. ^ (EN) Technical Regulations. URL consultato il 7-9-2007.
  8. ^ (EN) Pau round 8 race report in Motorsport.com. URL consultato il 10-1-2007.
  9. ^ (EN) Mercedes increases its F3 attack in autosport.com. URL consultato il 10-1-2007.
  10. ^ (EN) Volkswagen to return to F3 this year in autosport.com. URL consultato il 12-6-2008.
  11. ^ (DE) Entry List 2003 in speedsportmag.de. URL consultato il 25-1-2007.
  12. ^ (EN) Vilander denied Italian title in crash.net. URL consultato il 25-1-2007.
  13. ^ (EN) Dome looks to Europe in 2005 in autosport-atlas.com. URL consultato il 1012007.
  14. ^ (EN) Holzer chooses Mygale in autosport-atlas.com. URL consultato il 10-1-2007.
  15. ^ (EN) Four car Signature line-up in f1projects.com. URL consultato il 10-1-2007.
  16. ^ (EN) Record entries for 2006 Recaro Cup in f1projects.com. URL consultato il 10-1-2007.
  17. ^ a b (EN) Sporting regulations. URL consultato il 7-9-2007.
  18. ^ (EN) 2003 regulations. URL consultato il 10-1-2007.
  19. ^ (EN) Comprehensive regulation changes for 2006. URL consultato il 10-1-2007.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport

{}