Episodi di Highlander (seconda stagione)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Highlander (serie televisiva).

La seconda stagione della serie televisiva Highlander è stata trasmessa in prima visione in syndication in Canada dal 27 settembre 1993 al 23 maggio 1994.

In Italia la serie è stata trasmessa su Canale 5 ed Italia 1 tra il 1994 ed il 1995.

Titolo originale Titolo italiano Prima TV USA Prima TV Italia
1 The Watchers Gli osservatori 27 settembre 1993 1994
2 Studies in Light I Sentimenti Perduti 4 ottobre 1993 1994
3 Turnabout Doppia personalità 11 ottobre 1993 1994
4 The Darkness Le forze del male 18 ottobre 1993 1994
5 An eye for an eye La vendetta 25 ottobre 1993 1994
6 The Zone La zona 1º novembre 1993 1994
7 The Return of Amanda Il ritorno di Amanda 8 novembre 1993 1994
8 Revenge of the sword La vendetta della spada 15 novembre 1993 1994
9 Run for Your Life Amico immortale 22 novembre 1993 1994
10 Epitaph for Tommy In onore di Tommy 29 novembre 1993 1994
11 The fighters Duello finale 31 gennaio 1994 1995
12 Under Colour of Authority In nome della legge 7 febbraio 1994 1995
13 Bless the child Miniera assassina 14 febbraio 1994 1995
14 Unholy Alliance: Part 1 Alleanza omicida: parte 1 21 febbraio 1994 1995
15 Unholy Alliance: Part 2 Alleanza omicida: parte 2 28 febbraio 1994 1995
16 The vampire Il vampiro 7 marzo 1994 1995
17 Warmonger Il compagno Darkov 14 marzo 1994 1995
18 Pharaoh's Daughter La figlia del faraone 25 aprile 1994 1995
19 Legacy Caccia al cristallo 2 maggio 1994 1995
20 Prodigal son Figliol prodigo 9 maggio 1994 1995
21 Counterfeit: Part 1 Il sosia: parte 1 16 maggio 1994 1995
22 Counterfeit: Part 2 Il sosia: parte 2 23 maggio 1994 1995


Gli osservatori[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

MacLeod, Tessa e Richie sono tornati nel negozio di antiquariato negli Stati Uniti. Seguendo una nota scritta da Darius sulla Quinta Cronaca, MacLeod trova il negozio di libri di Horton (Peter Hudson) e qui ci incontra Dawson, la figlia di Hortono Lynn (Kehli O'Byrne) e il suo fidanzato Robert (Cameron Bancroft). Dawson spiega a MacLeod tutto sugli Osservatori, e quest'ultimo segue Dawson per trovare Horton. Quando Robert prende in considerazione l'idea di lasciare i Cacciatori perché MacLeod gli ha risparmiato la vita, Horton lo uccide. MacLeod si presenta a casa di Horton durante una festa e in presenza di Dawson e Lynn, MacLeod affronta Horton, il quale ammette di avere ucciso Darius e Robert. MacLeod ferisce con la spada Horton, ma questi lo uccide a colpi di pistola. Quando MacLeod riprende vita, Dawson, Horton e Lynn sono scomparsi.

I sentimenti perduti[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

MacLeod, Tessa e Richie visitano la mostra fotografica dell'amico di MacLeod Gregor Powers (Joel Wyner). Li MacLeod incontra Linda Plager (Sheila Moore), che era stata sua compagna nel 1938 ed ora è una anziana donna fragile. Mentre MacLeod pensa se sia il caso di dire a Linda della sua immortalità, Powers quasi uccide Richie nel tantativo di mostrare a quest'ultimo cosa sia la paura di morire. MacLeod capisce che Powers ha visto morire troppe persone ed ora è disperato e nichilista. MacLeod inizia con Powers un combattimento che lo porta quasi a decapitare l'amico per fargli provare nuovamente la paura. Più tardi, MacLeod rivela la sua immortalità a Linda che quietamente muore.

Doppia personalità[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'immortale Michael Moore (Geraint Wyn Davies) visita MacLeod per avere aiuto in quanto la sua nemesi Quenten Barnes è ricomparsa. MacLeod aiuta Moore a cercare Barnes, ma nessuno, incluso Moore, comprende che adesso Barnes è la doppia personalità di Moore, una personalità malvagia. Tessa attira l'interesse di Barnes, e lui quasi la strangola prima che MacLeod intervenga. MacLeod e Moore comprendono la verità, e a questo punto Moore implora MacLeod affinché lo uccida per fare morire anche Barnes, alla fine del combattimento MacLeod decapita Moore.

Le forze del male[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

MacLeod e Tessa trascorrono la serata in un bar di zingari dove Greta (Traci Lords), una ragazza che legge il futuro nelle mani, dice a Tessa di lasciare la città perché è in pericolo. Successivamente Tessa è rapita da Pallin Wolf (Andrew Jackson), un Cacciatore che usa i mortali come esca per uccidere gli Immortali in una stanza buia indossando degli occhiali per la visione notturna. MacLeod decide di approfittare delle capacità di Greta e tramite queste riesce a individuare la casa di Wolf. MacLeod uccide Wolf e libera Tessa con Richie e dice loro di andare via mentre lui si ferma a cercare delle tracce o degli indizi dentro la casa di Wolf; mentre Tessa e Richie sono fuori dalla casa vengono aggrediti da un drogato che nell'atto di derubarli li uccide a colpi di pistola. Mentre Richie riprende vita, divenendo un Immortale, Tessa muore. MacLeod è distrutto dalla perdita di Tessa e chiede a Ritchie di vendere tutto; lasciando il negozio di antiquariato, se ne va lasciando la sua vita attuale alle spalle.

La vendetta[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

MacLeod acquista il Dojo di Charlie DeSalvo per usarlo anche come abitazione e chiede a Charlie di gestirlo per lui. Richie attira l'ira dell'immortale Annie Devlin (Sheena Easton) facendole fallire un attacco terroristico al Consolato Britannico. MacLeod allena Richie nel combattimento con la spada e prova a convincere Devlin a non combattere con Richie, ma inutilmente. Richie alla fine vince il combattimento con Devlin, ma non se la sente di tagliarle la testa. MacLeod regala a Richie uno Stocco spagnolo.

La zona[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Dawson chiede a MacLeod di vedere se Canaan (Santino Buda), il leader dei derelitti che risiedono nell'area chiamata la Zona, è un Immortale. MacLeod va nella Zona con Charlie, che è cresciuto li. MacLeod comprende che Canaan è un mortale e decide di porre termine alle sue regole. MacLeod e Charlie raccolgono gli abitante della Zona, ma Canaan arriva all'incontro con i suoi uomini. MacLeod e Charlie li combattono sconfiggendoli e fermano Canaan.

Il ritorno di Amanda[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 1936 a Berlino, Germania, Amanda ruba dei cliché che servono a stampare delle banconote da 100 dollari mentre MacLeod sta aiutando a fare fuggire clandestinamente lo scienziato Lev Arkin (Michael Puttonen) in Inghilterra. Quando il contatto di MacLeod, Werner (Robert Wisden), lo tradisce, MacLeod non ha altra scelta che fidarsi di Amanda per portare Arkin via in aereo mentre lui scappa con una motocicletta. Nel presente, Amanda è ricercata dall'FBI. MacLeod capisce subito che Amanda vuole produrre dei soldi falsi con i vecchi cliché, ma questa è la stessa cosa che vuole fare l'Agente Speciale Palance (Don S. Davis), il quale li ricatta per farsi dare i cliché prima di sparare loro mortalmente alla schiena. MacLeod e Amanda ritornano in vita, e Palance è arrestato grazie a Richie che ha filmato l'intera scena.

La vendetta della spada[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Il giovane amico di Charlie, Jimmy Song (Dustin Nguyen), sta registrando un film all'interno del Dojo. Quando un cascatore viene avvelenato e il set distrutto diventa evidente che qualcuno vuole fermare la produzione del film. Con riluttanza MacLeod accetta di proteggere la giovane e arrogante star. MacLeod scopre che da giovane Jimmy aveva lavorato per il boss criminale Johnny Leong (Robert Ito) e che ha attinto i fatti della sceneggiatura del film dalla attività criminale della banda. Jimmy decide di uccidere lui stesso Leong, ma viene sopraffatto dagli uomini di Leong. MacLeod li combatte e libera Jimmy.

Amico immortale[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 1926, MacLeod salva l'immortale Carl Robinson da dei razzisti che lo vogliono linciare in Louisiana. Nel presente, Robinson è ricercato dal poliziotto razzista Carter (Geza Kovacs) che si scopre essere un Cacciatore determinato ad ucciderlo. MacLeod aiuta Robinson a superare il suo odio per i razzisti e insieme organizzano una imboscata a Carter. Robinson allora decide di riprendere la sua carriera nel baseball e pianifica di diventare un politico.

In onore di Tommy[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

MacLeod si trova a combattere con l'Immortale Anthony Gallen (Roddy Piper), ma il loro combattimento è interrotto da Tommy Bannen, il quale è ucciso da Gallen. MacLeod incontra la madre di Tommy (Jan D'Arcy) al funerale e, toccato dal suo dolore, inizia a investigare sul datore di lavoro di Tommy Mike Honniger (Ken Camroux) e sua figlia Suzanne (Andrea Roth). MacLeod scopre che Tommy era stato incaricato da Mike per uccidere Gallen. Gallen e la sua amante Suzanne vogliono prendere il controllo dell'azienda di Mike; loro uccidono Mike, quindi Gallen uccide Suzanne e combatte con MacLeod, il quale lo uccide decapitandolo.

Duello finale[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 1891, Tommy Sullivan (Bruce Weitz) coinvolge MacLeod in un combattimento con premio in denaro contro il locale campione di box, che MacLeod batte, nonostante l'intervento della polizia. Sullivan a questo punto uccide il promoter Wilson (Russell Roberts) per prendere da lui i mille dollari della posta in palio. Nel presente, Sullivan sta allenando George Belcher (Wren Robertz) e tenta di iniziare una relazione con Iris (Cali Timmins), una cameriera del bar gestito dal promoter Frank Coleman (Tom McBeath). Sullivan uccide Coleman quando quest'ultimo tenta di comprare George, quindi uccide George perché lo ha tradito accettando di passare sotto un altro agente. MacLeod decide che il suo amico è andato troppo oltre, combatte con lui e lo decapita.

In nome della legge[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Richie salva Lauren (Deanna Milligan) dall'immortale cacciatore di taglie Mako (Jonathan Banks). MacLeod ricorda come nel 1982 Mako avesse ucciso il suo amico Tim Ramsey (Lochlyn Munro) per avere preso alla lettera lo spirito della legge. Mako non vuole lasciare andare Lauren in quanto lei ha ucciso suo marito violento, così Richie ignora l'avviso di MacLeod e tenta di scappare con Lauren. Mako li ritrova e durante l'inseguimento colpisce Lauren con l'auto, uccidendola. Un Richie infuriato combatte con Mako e lo decapita. MacLeod dice a Richie di andare via dalla città.

Miniera assassina[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Durante un campeggio in montagna, MacLeod e Charlie incontrano Sara Lightfoot (Michelle Thrush) che sta scappando dalla famiglia Hoskins insieme alla piccola Jamie. MacLeod e Charlie aiutano Sara a scappare tra le montagne, ma i crescenti dubbi di MacLeod sul fatto che Sara non sia la madre di Jamie trovano conferma. Mentre MacLeod si reca a parlare con Avery Hoskins (Ed Lauter), il quale garantisce di fermare la faida in modo pacifico, il fratello di Avery, Billy (Jon Cuthbert), tenta di calarsi dalle rocce dove si nascondono Charlie, Sara e Jamie ma muore nel tentativo precipitando al suolo. Sara accetta di ridare Jamie a suo padre.

Alleanza omicida: parte 1[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'Immortale Xavier St. Cloud (Roland Gift) utilizza dei mercenari per decapitare altri Immortali. Dawson mette in guardia MacLeod e MacLeod e Charlie riescono a malapena a sopravvivere incolumi ad un attacco di Xavier. MacLeod incontra l'Agente Speciale Renee Delaney (Stacey Travis), che sta investigando su Xavier. Nonostante gli avvertimenti di MacLeod, Charlie insiste a seguirlo. MacLeod colpisce con un pugno Charlie per evitare che lo veda combattere con Xavier, ma quando riprende i sensi Charlie vede Horton sparare in pieno petto a MacLeod, prima di venire colpito lui stesso. A questo punto è chiaro che Horton e i suoi Cacciatori collaborano con Xavier. MacLeod si reca nella cripta funeraria della famiglia Dawson e scopre che la tomba di Horton è vuota e si infuria nello scoprire che Dawson sapeva che Horton era ancora vivo.

Alleanza omicida: parte 2[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Lentamente Charlie si riprende dalle ferite e domanda a MacLeod come sia possibile che sia sopravvissuto alle fucilate in pieno petto, ma MacLeod dice che è una magia. MacLeod è seguito dall'Agente Speciale Delaney nel suo viaggio verso Parigi, dove Xavier (Roland Gift) e Horton sono fuggiti. Dopo che Delaney viene ferita a un braccio dagli uomini di Horton, finalmente Dawson spara a Horton. MacLeod si fa aiutare dal suo nuovo vicino Maurice (Michel Modo)per trovare dove abita Xavier, combatte con Xavier e lo decapita. Mentre MacLeod e Delaney si baciano per salutarsi, Horton nell'ombra li spia.

Il vampiro[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Nel 1840, MacLeod era impegnato a concludere degli affari a Paris con i mercanti Henry Jacom (Trevor Peacock) e William Stillwell (Peter Vizard). Stillwell viene ucciso apparentemente da un vampiro. MacLeod capisce che l'Immortale Nicholas Ward (Jeremy Brudenell) è il fidanzato di Juliette Jacom (Tonya Kinzinger). Dopo che il "vampiro" uccide Henry Jacom e il cacciatore di vampiri Alan Baines (Denis Lill), MacLeod sfida Ward, ma il loro combattimento è interrotto. Nel presente, l'amica di MacLeod Helene Piper (Nathalie Presles), che è l'amante di Ward, piange suo padre, e quando anche il suo produttore Peter Wells (Jack Galloway) viene ucciso, MacLeod riconosce il modus operandi di Ward. MacLeod sfida Ward e lo decapita.

Il compagno Darkov[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

L'Immortale Arthur Drake (Peter Firth) uccide il Presidente Chescu (André Oumansky). MacLeod impedisce che Eli Jarmel (Tom Watson) sia ucciso da Drake, il quale anni prima aveva sterminato la famiglia di Eli. Eli viene gravemente ferito nel suo secondo tentativo di uccidere Drake, ma MacLeod si rifiuta di intervenire in quanto nel 1919 aveva promesso a Drake di non combattere con lui in cambio della liberazione della sua fidanzata Katerina (Anna Miasedova) e della sua famiglia dopo che Drake li aveva condannati alla fucilazione. Prima di morire, Eli dice a MacLeod che il mantenere la sua promessa è solo vanità. MacLeod cambia idea, combatte contro Drake e lo decapita.

La figlia del faraone[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

MacLeod libera l'Immortale Nefertiri (Nia Peeples) dal suo sarcofago dove ha trascorso 2000 anni. I due sono seguiti dall'Immortale Marcus Constantine (James Faulkner), il quale è stato l'amante di Nefertiri nel 30 AC, prima che Nefertiri si suicidasse perché Roma aveva conquistato l'Egitto. MacLeod capisce che Constantine è realmente intenzionato a fare la pace con Nefertiri; ma Nefertiri non perdona a Constantine di avere conquistato l'Egitto e uccide Angela (Diana Bellego) la moglie Constantine. Constantine si rifiuta di combattere quando lei lo sfida, così MacLeod decide di combattere lui e la decapita.

Caccia al cristallo[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Luther (Emile Abossolo M'Bo) decapita l'Immortale Rebecca Horne (Nadia Cameron), colei che ha istruito sia lui che Amanda. Amanda si reca da MacLeod per chiedere aiuto e scoprono che Luther è alla ricerca di tutte le parti del cristallo che Rebecca a dato ad ogni suo allievo, in quanto egli crede che una volta unite tutte le parti l'Immortale che le possiederà diventi invincibile. Amanda combatte con Luther per vendicare la morte di Rebecca. Luther sta per decapitare Amanda quando MacLeod lo ferma facendogli scoprire che il cristallo che cerca non è in mano di Amanda ma nelle sue mani. Luther rinuncia ad uccidere Amanda e inizia a combattere con MacLeod. MacLeod lo decapita e da ad Amanda il cristallo.

Figliol prodigo[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Richie raggiunge MacLeod a Parigi in quanto è perseguitato dall'Immortale Martin Hyde (Michael Siberry), il quale vuole la testa di MacLeod. MacLeod ricorda come nel 1630 Hyde avesse cacciato lui per farsi condurre da Connor MacLeod. Essendo che Hyde fa arrestare Richie per gli omicidi che ha commesso lui stesso, MacLeod capisce che non può decapitarlo se vuole che Richie venga scarcerato. MacLeod attira Hyde in una trappola dove confessa i suoi omicidi mentre i poliziotti sono in ascolto e mentre questi ultimi lo stanno per arrestare egli cade da un tetto simulando la sua morte. Una volta liberato Richie, MacLeod combatte contro Hyde e lo decapita.

Il sosia: parte 1[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Horton mette in piedi una trappola molto elaborata per uccidere MacLeod. Horton fa in modo che Pete Wilder (Martin Cummins) diventi amico di Richie e la situazione che si crea fa diventare sospettoso MacLeod, causando disaccordo tra i due. nel frattempo Horton fa rapire Lisa Halle (Meilani Paul) e la sottopone a delle plastiche per farla diventare la sosia di Tessa. Gli uomini di Horton seguono Pete al barcone di MacLeod e lo uccidono sotto gli occhi di MacLeod e Richie.

Il sosia: parte 2[modifica | modifica sorgente]

Trama[modifica | modifica sorgente]

Horton usa Lisa (adesso interpretata da Alexandra Vandernoot) come esca per intrappolare MacLeod. MacLeod incontra Lisa al funerale di Pete e crede di rincontrare nuovamente Tessa, la quale gli manca tantissimo. Mentre lui tenta di incominciare avere una relazione con lei, Richie e Dawson esprimono la loro preoccupazione sul suo comportamento come pure sul fatto che sia ricomparso Horton. MacLeod comprende e accetta la verità quando scopre una cicatrice sulla mascella di Lisa. MacLeod si confronta con Lisa al cimitero, e Horton la uccide sulla tomba di Tessa. MacLeod uccide Horton e abbandona Parigi insieme a Richie.

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione