Juan Sánchez Villa-Lobos Ramírez

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
« Il tuo potere è oltre ogni immaginazione. Usalo bene, amico mio: non perdere la testa! »
(Ramirez a Connor alla fine del primo film)
Juan Sánchez Villa-Lobos Ramírez
Ramírez, a sinistra, insieme al suo allievo Connor
Ramírez, a sinistra, insieme al suo allievo Connor
Universo Highlander
Saga Highlander
Alter ego Tak-Ne (vero nome)
1ª app. in Highlander - L'ultimo immortale
Ultima app. in Highlander II - Il ritorno
Interpretato da Sean Connery
Voce italiana Pino Locchi
Sesso maschio
Professione Miliziano di re Carlo V
Abilità
  • immortalità (può morire solo se viene decapitato)
  • invecchiamento bloccato (da quando è diventato immortale)
  • abile spadaccino
  • respirazione subacquea
  • non può procreare
Parenti
  • Masaume (cognato, deceduto)
  • Shakiko (moglie, deceduta)
  • Altre due mogli (decedute)

Juan Sánchez Villa-Lobos Ramírez è un personaggio immaginario della saga cinematografia Highlander interpretato da Sean Connery con la voce italiana di Pino Locchi. Compare solo nei primi due film, Highlander - L'ultimo immortale e Highlander II - Il ritorno, seppur venga nominato moltissime volte negli altri film e nella serie televisiva.

Ramirez è un immortale egiziano, nonostante sia stato al servizio di molti popoli, ultimo dei quali quello spagnolo alla corte di Carlo V, nonché maestro del protagonista Connor MacLeod.

L'identificativo di cui si serve durante la serie è riferito al suo periodo alla corte di Carlo V e viene rivelato che il suo vero nome è Tak Ne.

Creazione e sviluppo[modifica | modifica sorgente]

Nella sceneggiatura originale di Gregory Widen, Ramirez era uno spagnolo nato nel 1100, anziché un antico egiziano nato più di duemila anni prima.[1] Tutte le scene con Ramirez furono girate in una sola settimana, perché Sean Connery aveva altri impegni in quel periodo. Connery scozzese scommise con il regista Russell Mulcahy che non ce l'avrebbero mai fatta a dirigerlo in una settimana. Mulcahy riuscì nell'impresa e Connery, quindi, perse la scommessa.[1]

Personaggio[modifica | modifica sorgente]

Fisicità e personalità[modifica | modifica sorgente]

Ramirez è un uomo alto sulla mezza età ma ancora imponente, coi capelli brizzolati ed uno sguardo tagliente caratterizzato dai occhi scuri. Nonostante il suo ruolo, Ramirez è caratterizzato da un'aria mansueta e quasi inoffensiva, nonché da un sorrisetto compiaciuto perennemente stampato sulle labbra.

Ramírez è un uomo gentile, premuroso e sempre allegro, ma si dimostra molte volte anche saggio e serio. Egli assume il ruolo di mentore e guida per Connor MacLeod, nonostante l'iniziale odio che quest'ultimo serba nei suoi confronti. I due, infatti, sia esteticamente e culturalmente sono molto diversi: Ramirez è un uomo molto sofisticato, amante dell'arte e cultura, mentre Connor è lo stereotipo di un barbaro, che ad esempio non ama lavarsi, caratteristica più volte sottolineata da Ramirez stesso che non apprezza lo sgradevole odore del protagonista.

Ramirez, inoltre, sa essere un uomo arguto e affascinante, nonché un abile seduttore come racconta lui stesso a Heather; tuttavia è conscio di non potersi affezionare troppo ad una o più persone in quanto non riuscirebbe a sopportarne la scomparsa: mentre esse morirebbero, Ramirez invece vivrebbe in eterno in quanto immortale. Per questo tenta di persuadere Connor a lasciare Heather, ricevendo una risposta negativa dall'allievo. Raramente lo si vede animato da intenzioni negative, salvo nell'occasione in cui affronta Kurgan.

Poteri[modifica | modifica sorgente]

Come tutti gli immortali non può invecchiare, ha la capacità di respirare sott'acqua, possiede un elevato fattore rigenerante, ma non può procreare. L'unica possibilità di ucciderlo è tagliargli la testa. È dotato di un'enorme forza fisica ed, come tutti della sua specie, è un abilissimo spadaccino, capacità acquisita dai suoi maestri e dai molti anni passati in Oriente, dove ha imparato anche diverse tecniche di combattimento sia con la spada e sia a mani nude. Inoltre è in grado di percepire altri immortali. Il romanzo tratto dal primo film di Highlander presenta comunque differenze con le caratteristiche degli immortali conosciuti nei film, ad esempio per il fatto di non percepire la reciproca presenza.

Biografia del personaggio[modifica | modifica sorgente]

Antefatti[modifica | modifica sorgente]

Ramírez nasce in Egitto nell'896 a.C. con il nome di Tak-Ne. In seguito diventa immortale e per paura di essere bandito, decide di lasciare l'Egitto. Durante il suo viaggio incontra altri immortali tra cui Kurgan, il più diabolico, con cui si affronta numerose volte. Nei fumetti tratti dalla serie cinematografica sono, spesso, descritti i combattimenti che Tak-Ne intraprende con Kurgan e in uno di questi, più precisamente nella battaglia di Platea, l'egiziano riesce a ridurre in frantumi la spada dell'avversario[2]. I due si incontreranno successivamente anche a Babilonia e nell'antica Cina prima del loro confronto finale in Scozia[3].

Una delle sue tre mogli, Shakiko, era una principessa giapponese, il cui padre Masaume possedeva una katana molto rara chiamata "testa di drago" che andò in eredità a Tak-Ne. Questo evento scatenò la gelosia del figlio adottivo di Masaume, Ren, che si rivelò essere anch'egli immortale; Ren odiò Tak-Ne per 2.500 anni[4].

Nel film Highlander III si scopre che Tak-Ne fu allievo di Nakano, il maestro dell'illusione. Tale evento, tuttavia, rientra solo nella continuty del terzo film, in quanto Highlander III è stato sviluppato come un seguito del primo Higlander - L'ultimo immortale ma alternativo al secondo[5].

Il primo film[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Highlander - L'ultimo immortale.

Nel 1541, dopo aver servito fedelmente il re Carlo V con il nome di Juan Sánchez Villa-Lobos Ramírez, si dirige in Scozia dove conosce l'immortale Connor MacLeod e lo addestra per l'Adunanza, in cui tutti gli immortali si sfideranno per la Ricompensa, ma anche per prepararlo ad un prossimo scontro con Kurgan. Tramite Ramirez, Connor impara ad utilizzare la spada e comprende quali siano i suoi poteri. Una notte, mentre Connor era fuori a caccia, Ramirez viene attaccato da Kurgan e, dopo un breve scontro, viene decapitato dall'avversario davanti agli occhi della moglie di Connor, Heather.

Il secondo film[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Highlander II - Il ritorno.
Versione originale

Nel 2024, tramite i ricordi di Connor, si scopre che le sue origini non sono terrestri, bensì hanno avuto luogo nel lontano pianeta Zeist, dove col fido allievo ha guidato la rivolta popolare contro il perfido dittatore del luogo, il generale Katana. Durante lo scontro che segue, viene catturato insieme a Connor, e condannato all'esilio sulla Terra, dove sarebbe rinato e sarebbe diventato immortale: il vincitore, l'ultimo rimasto in vita fra gli immortali, avrebbe ottenuto la Ricompensa oppure sarebbe ritornato su Zeist per affrontare nuovamente Katana. Ramirez, essendo stato ucciso da Kugan nel primo film, ha perso l'Adunanza e non può più ritornare sul suo pianeta natale.

Dopo che Connor vince contro Kurgan nel primo film ed ottiene la Ricompensa, Katana, per impedire un suo probabile ritorno su Zeits, invia due suoi subordinati per ucciderlo. Connor, però, riesce a ribaltare le sorti del combattimento e, dopo aver ucciso i due, riporta in vita lo stesso Ramirez esattamente nel luogo in cui un tempo si ergeva la casa di Connor.

Dopo un viaggio in aereo, Ramirez giunge a New York dove insieme a Connor fa irruzione nello Scudo Corporation per fermare Katana, ma muore poco dopo sacrificandosi per l'allievo.

Nuova versione

Nel 1995 il regista Russell Mulcahy ha rimontato e tolto delle scene del film creando una nuova versione denominata Highlander II: Renegade Version. Tutti i riferimenti agli immortali come alieni provenienti da un altro pianeta sono stati eliminati. Questo taglio e rimontaggio ha portato gli immortali ad essere originari di un lontano passato della Terra, dove i sacerdoti dopo la rivolta li bandiscono trasportandoli in futuri casuali, il Premio consiste nell’essere gli ultimi rimasti.

La spada di Ramírez[modifica | modifica sorgente]

La spada di Ramírez è una katana molto rara e unica nel suo genere chiamata "testa di drago". Venne forgiata da Masamune, suocero di Ramírez durante gli anni di quest'ultimo in Giappone. Secondo Brenda J. Wyatt è stata forgiata con una tecnica che in giappone sarà usata ufficialmente molto dopo rispetto all'epoca della sua creazione. Viene utilizzata per la prima volta durante l'allenamento di Connor e in seguito durante il combattimento con Kurgan, nel quale Ramírez rimane ucciso. In seguito la spada andrà in eredità a Connor che la recupererà, e verrà spezzata (nella continuity della storia rappresentata dal terzo film), nel 1996, dal malvagio Kane: Connor, usando i suoi attrezzi da maniscalco con cui lavorava in Scozia nel 1541, la forgerà di nuovo con l'acciaio che apparteneva al mago e costruttore d'armi Nakano.

Riferimenti in altri media[modifica | modifica sorgente]

  • Ramirez appare nel romanzo Highlander che racconta alcuni eventi non citati nella serie cinematografica. Compare anche in diversi fumetti che, come nel caso dei film, non sono tuttavia in continuity tra di loro.
  • Nella serie televisiva Highlander viene nominato moltissime volte e si scopre fu discepolo dell'immortale Graham Ashe e maestro dell'immortale Otavio Consone.
  • Ramírez appare anche in una serie televisiva a cartoni animati, intitolata Highlander: The Animated Series, ambientata in un futuro apocalittico, in cui allena Quentin MacLeod, "discendente" di Connor, per sconfiggere Kortan. Nella serie, Ramírez appare molto più giovane: ha i capelli e i baffi neri, indossa un abito dorato ed appare molto più massiccio e muscoloso. Appare fin dal primo episodio. È, insieme a tutti gli altri immortali a parte Quentin e Kortan (e un altro paio di immortali nella serie), un Jettaror ("Eletto" nella versione italiana), ovvero un immortale che ha giurato "misticamente" di rinunciare a battersi per la Ricompensa. In tale serie animata, stranamente, viene chiamato Don Vincente Marino Ramírez, anziché Juan Sánchez Villa-Lobos Ramírez.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Highlander (1986), Imdb Official Site. URL consultato il 27-09-2013.
  2. ^ J.T. Krul, Highlander: Way of the Sword, op. cit., #3, pp. 2-6.
  3. ^ J.T. Krul, Highlander: Way of the Sword, op. cit., #4, pp. 1-5.
  4. ^ J.T. Krul, Highlander: Way of the Sword, op. cit., #3, pp. 3-4.
  5. ^ Highlander III: The Final Dimension

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema