Cisterna Basilica

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 41°00′29″N 28°58′40″E / 41.008056°N 28.977778°E41.008056; 28.977778

La Cisterna Basilica

La Cisterna Basilica (in turco Yerebatan Sarayi o Sarnici) è la più grande cisterna sotterranea ancora conservata ad Istanbul.

Testa colossale di Medusa riusata come base di colonna

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Scoperta sul finire del XIX secolo, la cisterna fu costruita sotto il regno Giustiniano I (527-565), il periodo più prospero dell'Impero romano d'Oriente, nel 532. Oggi si presenta come un enorme spazio sotterraneo di circa 140 metri per 70, in cui trovano spazio dodici file di 28 colonne alte 9 metri e distanziate l'una dall'altra di 4,90 m. I capitelli sono un misto tra gli stili Ionico e Corinzio, con alcune eccezioni di Dorico o addirittura di colonne non decorate.

I muri perimetrali sono di mattoni ed hanno uno spessore di 4 metri. La malta utilizzata nella costruzione è speciale ed impermeabile.

Buona parte dei materiali e delle colonne sono elementi di riuso, ne sono testimonianza in particolare due enormi teste di gorgone provenienti probabilmente da un arco monumentale del foro di Costantino, che fanno da base (rovesciate) a due delle colonne di sostegno della volta.

La cisterna era alimentata da un acquedotto che portava acqua fin dalla foresta di Belgrado, uno dei più lunghi della romanità.

La cisterna è stata sottoposta a ristrutturazione nel 1985 ed è stata restituita alle visite nel settembre del 1987. L'ambiente è ancora in ottimo stato conservativo, tanto da mantenere sul fondo acqua sufficiente a far sopravvivere numerosi pesci.

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

La Cisterna Basilica appare anche nel videogioco del 2011 Assassin's Creed: Revelations. Il giocatore può esplorare la cisterna durante una missione chiamata "La Cisterna di Yerebatan". Appare, inoltre, nelle fasi finali del romanzo di Dan Brown, Inferno.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bisanzio Portale Bisanzio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bisanzio