Palazzo del Porfirogenito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow.pngVoce principale: Palazzo delle Blacherne.

Coordinate: 41°02′02″N 28°56′25″E / 41.033889°N 28.940278°E41.033889; 28.940278

Il palazzo del Porfirogenito di fronte.
Il palazzo del Porfirogenito.

Il palazzo del Porfirogenito o di Costantino Porfirogenito (in turco: Tekfur Sarayı, "palazzo dell'Imperatore") è un palazzo bizantino del XIII secolo situato nella parte nordoccidentale della città di Istanbul, annesso al complesso del Palazzo delle Blacherne.

Struttura e Storia[modifica | modifica sorgente]

Il palazzo si trova a ridosso delle Mura teodosiane, tra la porta d'Adrianopoli e la porta Caligaria, laddove esse vengono a contatto con la cinta difensiva eretta in tempi successivi a protezione del sobborgo delle Blacherne.

L'edificio venne costruito alla fine del XII secolo o agli inizi del XIII, come parte del complesso palatino delle Blacherne. Il nome deriva dal figlio dell'imperatore Michele VIII Paleologo, Costantino Paleologo, detto Porfirogenito, cioè "nato nella porpora": questo era infatti il titolo degli eredi al trono, che nascevano nella porphyra, la speciale stanza del Gran Palazzo decorata in porfido o rivestita di drappi purpurei destinata alle nascite imperiali.

Dopo la conquista ottomana, il palazzo servì come componente della ménagerie del sultano, successivamente come scuderia, quindi da officina per la produzione di ceramiche e ospizio per i poveri, prima di essere abbandonato nel XVII secolo.

Oggigiorno, del palazzo del Porfirogenito sopravvivono soltanto il muro elaborato e la facciata esterna in pietra. Questo palazzo è tra i principali esempi dell'architettura residenziale bizantina.

A partire dal 2006, il palazzo è in restauro.

Immagini[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Bisanzio Portale Bisanzio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Bisanzio