Chiesa ortodossa siro-malankarese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Chiesa ortodossa siro-malankarese
Syriac orthodox COA.svg
Classificazione Ortodossa, dipendente dal Patriarcato di Antiochia
Orientamento Chiesa non calcedonese
Fondatore San Tommaso apostolo
Fondata I secolo
Associazione Chiese orientali antiche
Diffusione Kerala
Lingua siriaco, malayalam
Rito siriaco occidentale
Primate Catholicos
Aboon Mor Baselios Thomas I (dal 2002)
Sede Puthencuriz, in Kerala
Struttura organizzativa 3 diocesi
Fedeli 800.000
Ospedali 13
Scuole primarie 270 scuole
Sito ufficiale [1]

La Chiesa ortodossa siro-malankarese è una Chiesa orientale antica autocefala, connessa canonicamente alla Chiesa ortodossa siriaca, sotto la giurisdizione del Patriarcato di Antiochia.
Al vertice della Chiesa è posto il Maphrien o Catholicos, che ha sede nella città di Puthencuriz, nel distretto di Kochi, in Kerala.
L'attuale titolare è, dal 26 luglio 2002, Aboon Mor Baselios Thomas I, che porta il titolo di «Catholicos dell'Est» e «Catholicos del Trono Apostolico di San Tommaso e Metropolitano Malankarese».

La Chiesa ortodossa siro-malankarese adotta la liturgia siriaca occidentale, come la Chiesa ortodossa malankarese; quest'ultima però non ha rapporti con il Patriarcato di Antiochia.

Struttura[modifica | modifica sorgente]

Fino al 1996 il vertice della Chiesa è stato il Catholicos Mar Paulos II Baselios. Dopo la sua morte la sede è rimasta vacante fino al 1998.

Divisioni interne[modifica | modifica sorgente]

La chiesa ortodossa malankarese ha subito periodicamente una scissione tra un ramo che pur nell'autonomia, riconosce l'autorità del Patriarca di Antiochia e quello che si proclama autocefalo.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Cronologia della Chiesa Ortodossa Malankarese. URL consultato il 26/02/2013.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cristianesimo Portale Cristianesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cristianesimo