Chiesa evangelica di San Tommaso

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Questa voce è parte della serie
Oriente cristiano
Christ Pantocrator Deesis mosaic Hagia Sophia.jpg
Portale del cristianesimo orientale

Storia
Impero bizantino
Crociate
Concilio ecumenico
Cristianizzazione della Bulgaria
Cristianizzazione della Rus' di Kiev
Scisma Oriente-Occidente
Per regione
Asiatica - Copta
Ortodossa orientale - Georgiana - Ucraina

Tradizioni
Chiesa ortodossa orientale
Chiesa cattolica orientale
Ortodossia orientale
Cristianesimo siriaco

Liturgia e culto
Segno della croce
Divina Liturgia
Iconografia
Ascetismo
Omoforio

Teologia
Esicasmo - Icona
Apofaticismo - Clausola del Filioque
Miafisismo - Monofisismo
Nestorianesimo - Theosis - Theoria
Phronema - Filocalia
Praxis - Theotokos
Ipostasi - Ousia
Essenza-distinzione di energie
Metousiosis

La Chiesa evangelica di San Tommaso, conosciuta anche come la Chiesa evangelica indiana di San Tommaso, è una Chiesa Cristiana Evangelica Episcopale basata in Kerala (Malabar), India. È una delle Chiese originate dalla comunità dei Cristiani di San Tommaso, che trae le sue origini dall'attività evangelica di Tommaso Apostolo nel I secolo, facendo risalire la sua ascendenza a quasi 2.000  anni fa. In particolare deriva da uno scisma del 1961 nella Chiesa siro-malankarese Mar Thoma.

La Chiesa evangelica di San Tommaso sostiene che la Bibbia è l'ispirazione, Parola infallibile di Dio. Gli aderenti credono che tutto ciò che è necessario per la salvezza e la vita nella giustizia si trovi nella Bibbia. La chiesa è impegnata nella evangelizzazione attiva. La sede di questa chiesa è a Thiruvalla, una città nello stato del Kerala, che fa parte del sud dell'India.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Chiesa malankarese, Cristianesimo in India e Cristiani di San Tommaso.
Relazione dei gruppi Nazareni.

I Cristiani di San Tommaso fanno risalire le loro origini a Tommaso Apostolo, che secondo la tradizione fece molti proseliti in India nel I secolo. Nel VII secolo erano parte della Chiesa d'Oriente, con centro in Persia[1].[2] L'intera comunità è rimasta unita fino al XVII secolo, quando le controversie con il Padroado portoghese in India hanno portato al Giuramento della Croce pendente del 1653 e la divisione dei cristiani di san Tommaso in Cattolici e altre chiese indipendenti.[3][4] Il ramo indipendente, conosciuto come Chiesa Malankarese, ha stabilito un rapporto con la Chiesa siro-ortodossa di rito occidentale (o Rito di Antiochia).[5]

Fino al 1961, la storia della Chiesa è profondamente legato alla Chiesa siro-malankarese Mar Thoma, che si è evoluta e poi staccata dal contatto del cristianesimo dell'India del sud ad opera dei missionari evangelici britannici durante l'epoca coloniale dell'Impero britannico. I missionari facilitarono la traduzione della Bibbia in lingua malayalam nel 1811. Questa è stata la prima Bibbia nella lingua vernacolare del Kerala. Ulteriori modifiche introdotte dai missionari hanno portato ad uno scisma all'interno delle Chiese Cristiane di San Tommaso e alla formazione della Chiesa Mar Thoma.

Scisma[modifica | modifica wikitesto]

Diatribe interne tra i gruppi tradizionalisti progressivamente hanno portato ad un ulteriore scisma. La Chiesa Evangelica di San Tommaso dell'India è stata ufficialmente inaugurata il 26 gennaio 1961. Più di 30.000 persone provenienti da tutte le diverse confessioni cristiane si sono riunite insieme al vescovo Abraham Nagar a Thiruvalla, nel Kerala, per formare la nuova denominazione della Chiesa.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

La Chiesa conta 173 parrocchie in Kerala, 32 negli altri stati indiani e 13 fuori dall'India (Stati Uniti, paesi del Golfo persico).

Vescovi[modifica | modifica wikitesto]

  • Vescovo Reverendissimo Dr C V Mathew (vescovo presidente della Chiesa)
  • Vescovo Rt Rev Dr Thomas Abraham
  • Vescovo Dr T C Cherian
  • Vescovo Dr M K Koshy
  • Vescovo Rt Rev A I Alexander

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Termine che comprende oltre all'Iran e all'Iraq altri vasti territori senza soluzione di continuità, come il "Partia" romano, governati tra l'altro nel periodo medioevale dai Sasanidi e dai Selgiuchidi.
  2. ^ Baum, p. 53.
  3. ^ Neill, p. 214.
  4. ^ Neill, p. 319.
  5. ^ "Christians of Saint Thomas". Encyclopædia Britannica. Riferimento del 9 febbraio 2010.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]