Bursting Out

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bursting Out

Artista Jethro Tull
Tipo album Live
Pubblicazione 22 settembre 1978
Durata 93 min : 01 s
Dischi 2
Tracce 20
Genere Rock progressivo
Progressive folk
Etichetta Chrysalis
Produttore Ian Anderson
Registrazione maggio-giugno 1978
Jethro Tull - cronologia
Album precedente
(1978)
Album successivo
(1979)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
George Starostin 12/15 stelle[1]

Bursting Out è il primo album live della band progressive rock inglese Jethro Tull, uscito nel 1978.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

È un album live le cui tracce sono state registrate in occasione del tour Europeo di Heavy Horses fra il maggio e il giugno del 1978. Non c'è però certezza circa l'esatto luogo di registrazione di ogni singola traccia. L'album è anche noto come: Bursting Out: Jethro Tull Live, Bursting Out - Live e Live - Bursting Out.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Tutte le canzoni sono state scritte da Ian Anderson salvo indicazioni:

Disco 1[modifica | modifica sorgente]

  1. Introduzione di Claude Nobs
  2. No Lullaby - 5:34
  3. Sweet Dream - 4:52
  4. Skating Away on the Thin Ice of the New Day - 5:20
  5. Jack in the Green - 3:36
  6. One Brown Mouse - 4:07
  7. A New Day Yesterday - 3:07
  8. Flute Solo Improvisation / God Rest Ye Merry, Gentlemen (trad.) / Bourée (arr. da Bach) - 5:41
  9. Songs From the Wood - 2:31
  10. Thick as a Brick - 12:30

Disco 2[modifica | modifica sorgente]

  1. Introduzione di Ian Anderson
  2. Hunting Girl - 6:00
  3. Too Old To Rock 'n' Roll, Too Young To Die - 4:19
  4. Conundrum - 6:54 (Barlow/Barre)
  5. Minstrel in the Gallery - 5:47
  6. Cross-Eyed Mary - 3:39
  7. Quatrain - 1:50 (Barre)
  8. Aqualung - 8:34 (Ian Anderson/Jennie Anderson)
  9. Locomotive Breath - 5:31
  10. The Dambusters March/Medley - 3:27 (Anderson/Coates)

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Recensione di George Starostin
Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock progressivo