Bob Lazar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Robert Scott Lazar (26 gennaio 1959) è un imprenditore statunitense, sedicente fisico e controversa figura centrale nella discussione sugli UFO. Lazar dichiarò di aver lavorato presso l'area S-4 del Nevada Test Site (vicino all'Area 51) sotto speciale richiesta di Edward Teller.

In diverse occasioni si è sottoposto alla macchina della verità: alcuni di questi test confermavano le sue dichiarazioni, altri (in leggera maggioranza) lo smentivano.

Dischi volanti[modifica | modifica sorgente]

Il tesserino identificativo di Bob Lazar

In una intervista, Lazar descrive le strutture dei dischi volanti nei dettagli, dopo averli disegnati precedentemente, e dice che questi "aeromobili" si sostentavano grazie a tre specie di "marmitte pieghevoli", che permetterebbero di scegliere le direzioni di volo, ma paradossalmente dice anche che questi oggetti erano tanto veloci e potenti, quanto instabili. I cosiddetti UFO non sarebbero stati costruiti da umani, in quanto la cabina di pilotaggio era a dimensione di bambino; quindi con questa affermazione Lazar vorrebbe documentare la tesi secondo cui questi mezzi tecnologici sarebbero stati costruiti e pilotati da alieni; inoltre i velivoli non avrebbero presentato punti di saldatura, come se fossero stati interamente formati da un unico pezzo e per di più di un materiale sconosciuto sulla Terra.

Critiche[modifica | modifica sorgente]

Le affermazioni di Lazar sono state pesantemente criticate e giudicate prive di fondamento, sia negli aspetti scientifici, sia in quelli che riguardano la sua biografia.

Per il primo aspetto, diversi fisici, tra cui David L. Morgan[1], e Stanton T. Friedman[2] (sostenitore dell'ufologia), affermano che Lazar non possiede una padronanza della fisica nemmeno a livello concettuale, dimostrando scarsa padronanza della terminologia e delle distinzioni basilari di significato dei concetti fisici, facendo confusione ad esempio tra gravità, onde gravitazionali e onde elettromagnetiche, ma anche tra materia e massa. Dimostra inoltre di non comprendere il concetto di gravità e i suoi effetti, e tanto meno la descrizione che ne dà la relatività generale. Lo stesso accade per le descrizioni dei meccanismi nucleari e subnucleari e quelli riguardanti l'evoluzione stellare.

Rispetto ai dati anagrafici, il nome di Lazar è stato rinvenuto negli archivi del Los Angeles Pierce College e classificato tra gli alunni con i risultati peggiori. Inoltre è registrato presso il college in un periodo in cui egli stesso sostiene stesse seguendo i corsi presso il Massachusetts Institute of Technology a 4000 km di distanza. Presso questa università e il California Institute of Technology, che Lazar sostiene di aver frequentato con successo, non risulta alcuna registrazione, alcuna affiliazione ad organizzazioni studentesche, alcun articolo, o un'indispensabile tesi, né lo stesso è stato in grado di indicare il nome di qualche professore di cui avrebbe seguito i corsi.

Il nome di Lazar è stato trovato nelle rubriche telefoniche dei Los Alamos National Laboratory (per conto dei quali affermò di lavorare nel Nevada Test Site), associato al nome di un dipendente, Kirk Meier, indicando che Lazar ha lavorato per quest'ultimo, non per il Los Alamos National Laboratory, inoltre, essendo stato tenutario di una casa di tolleranza, non avrebbe potuto ottenere un permesso di alta sicurezza.

Negli anni ottanta Lazar ha dichiarato bancarotta per una somma di 300.000 $, registrandosi come montatore di film.

United Nuclear[modifica | modifica sorgente]

Lazar ha fondato la United Nuclear[3], una società che fornisce materiali da laboratorio, soprattutto campioni di elementi radioattivi, magneti, aerogel, e sostanze chimiche. La rivista americana Wired [4] afferma che nel 2003 Lazar, sua moglie e un suo socio sono stati arrestati per la vendita di materiali esplosivi pericolosi e successivamente condannati nel 2006.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ http://www.serve.com/mahood/lazar/critiq.htm
  2. ^ Stanton T. Friedman / My Take On Bob Lazar
  3. ^ United Nuclear , Scientific Equipment & Supplies
  4. ^ Wired 14.06: Don't Try This at Home

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]