Arteria polmonare

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Arteria polmonare
Gray503.png
Anatomia del Gray subject #141 543
Sistema Apparato circolatorio
Origine ventricolo destro
Vena vena polmonare
Ventricolo destro Ventricolo sinistro Valvola cardiaca#La valvola semilunare aortica Valvola cardiaca#La valvola mitrale Atrio (anatomia)#Atrio sinistro Atrio (anatomia)#Atrio destro Aorta Valvola cardiaca#La valvola semilunare polmonare Valvola cardiaca#La valvola tricuspide Vena cava inferiore Vena cava superiore Arteria polmonare Vena polmonare
Vista anteriore (frontale) di un cuore umano aperto. In rosso le frecce riguardanti sangue ossigenato, in blu quello da ossigenare.

Le arterie polmonari sono i vasi sanguigni che, partendo dal cuore, in particolare dal ventricolo destro, raggiungono i polmoni, penetrando all'ilo e ramificandosi insieme ai bronchi.

Sono le uniche arterie del corpo umano (a parte le arterie ombelicali del feto), che trasportano sangue venoso, cioè povero di ossigeno e ricco di anidride carbonica.

È a livello polmonare, infatti, che avvengono gli scambi gassosi e il sangue si arricchisce di ossigeno, per poi essere trasportato dalle vene polmonari al cuore (atrio sinistro) e raggiungere la circolazione sistemica. Anche le vene polmonari fanno eccezione, in quanto sono le uniche vene che trasportano sangue arterioso.

La denominazione delle arterie e delle vene polmonari, quindi, non è dovuta al tipo di sangue trasportato, ma alla loro struttura, uguale a quelle degli omologhi vasi del resto del circolo.

Il tronco delle arterie polmonari[modifica | modifica sorgente]

Il tronco polmonare o arteria polmonare prende origine con il suo cono arterioso nel ventricolo destro come una grossa arteria dal diametro medio di 3 cm. L'arteria si porta verso l'alto, nel sacco pericardico anteriormente al ramo ascendente dell'aorta.

Dopo aver girato a sinistra dell'aorta per 4-5 cm si suddivide nei suoi due rami terminali: l'arteria polmonare destra e l'arteria polmonare sinistra.

La struttura del tronco polmonare è, rispetto all'aorta, prevalentemente muscolare e possiede una quantità inferiore di fibre elastiche.

L'arteria polmonare destra[modifica | modifica sorgente]

L'arteria polmonare destra, che ha una larghezza di poco superiore a 2 cm ed una lunghezza di 5-6 cm, si dirige a destra percorrendo i bronchi e ramificandosi in maniera diffusa nel polmone dopo essere penetrata nell'ilo. Al momento di ingresso nell'ilo si divide in due rami principali, l'inferiore che è anche il più grande e si distribuisce al lobo medio ed inferiore del polmone, ed il ramo superiore che va al lobo superiore

L'arteria polmonare sinistra[modifica | modifica sorgente]

L'arteria polmonare sinistra è larga meno di 2 cm e lunga 3 e si porta in direzione orizzontale, a sinistra, fino a raggiungere l'ilo del polmone, dove si distribuisce similmente alla destra.

Tra la faccia superiore e la faccia inferiore dell'arco aortico si trova un cordone fibroso, detto legamento arterioso e costituito da connettivo fibroso e fibre elastiche; esso è il residuo del dotto di Botallo, obliteratosi nel feto dopo la nascita.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

anatomia Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia