Arteria succlavia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arteria succlavia
Gray506 it.svg
arco aortico e origine delle arterie succlavie
Anatomia del Gray subject #148 575
Sistema Apparato circolatorio
Origine arco aortico (sinistra) arteria anonima (destra)
Rami collaterali arteria vertebrale arteria toracica interna
Rami terminali arteria ascellare
Vena vena succlavia

L'arteria succlavia, in anatomia umana, è la principale arteria del torace superiore. Vi sono due succlavie, destra e sinistra.

Fornisce principalmente il sangue alla testa e agli arti superiori ed è localizzata al di sotto della clavicola, da cui prende il nome.

Per quanto riguarda il lato sinistro del corpo, la succlavia proviene direttamente dall'arco aortico, la succlavia destra origina invece dal breve tratto denominato tronco brachiocefalico, che biforcandosi genera (oltre alla succlavia destra appunto) anche l'arteria carotide comune destra.

Le diramazioni della succlavia su ambedue i lati del corpo sono l'arteria toracica interna, l'arteria vertebrale, l' arteria tiroidea inferiore ed il tronco costocervicale.

La succlavia diventa arteria ascellare al margine laterale della prima costa.[1]

Decorso e rapporti[modifica | modifica sorgente]

La succlavia, dopo l'origine già descritta, piega lateralmente, passando tra i muscoli scaleni anteriore e medio e suddividendosi dunque, sulla base del decorso rispetto a questo muscoli, in tre porzioni: prescalenica, intrascalenica e postscalenica.

La lunghezza della succlavia sinistra è maggiore di quella destra (100 mm contro 84 mm) ed i rapporti che contraggono i due vasi sono identici eccetto che per la porzione prescalenica.

  • Il tratto prescalenico:
  1. A destra origina dietro l'articolazione sternoclavicolare; anteriormente rapporta col tronco venoso brachiocefalico, e tra le due passa i nervi di destra frenico e vago, oltre a filamenti del simpatico cervicale (esattamente l'ansa di Vieussens). Il nervo laringeo inferiore, o ricorrente, origina dal vago, scende a circondare la succlavia per poi risalire nella laringe. Posteriormente col ganglio cervicale inferiore del simpatico e col processo trasverso della settima vertebra cervicale.Lateralmente con l'apice del polmone destro. Medialmente con la carotide comune destra.
  2. A sinistra origina dall'arco aortico, all'altezza della terza/quarta vertebra toracica; per questo presenta anche una parte toracica, che rapporta anteriormente con la carotide comune sinistra, la vena brachiocefalica sinistra e lo sterno, posteriormente con la colonna vertebrale, lateralmente con la faccia mediale del polmone sinistro e medialmente con l'esofago ed il nervo laringeo ricorrente sinistro. La parte cervicale è uguale all'intero tratto prescalenico della succlavia destra, con l'eccezione del nervo laringeo inferiore, che circonda l'arco aortico invece di questa arteria.

Rami collaterali[modifica | modifica sorgente]

Le diramazioni sono in tutto cinque (per ambo il lati) e comprendono nell'ordine:

Le arterie vertebrali controlaterali si riuniscono nel neurocranio per dare origine al tronco basilare. Dal tronco costocervicale originano l'arteria cervicale profonda e l'arteria intercostale suprema. L'arteria scapolare posteriore generalmente origina direttamente dall'arteria succlavia ma in 1/3 dei casi l'arteria cervicale superficiale (ramo del tronco tireocervicale) e la scapolare posteriore hanno origine comune dal tronco tireocervicale. Il tronco comune che si dividerà nelle due arterie prende il nome di arteria trasversa cervicale o arteria trasversa del collo[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Trattato di anatomia umana, Edi-ermes, vol. I, pag. 357
  2. ^ Trattato di anatomia umana, Edi-ermes, vol. I, pagg. 357-358
  3. ^ Trattato di anatomia umana, Edi-ermes, vol. I, pag. 358

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

anatomia Portale Anatomia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anatomia