Alessandro Mannarino

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alessandro Mannarino
Alessandro Mannarino live in Genova @ Arena del mare - 16 luglio 2012
Alessandro Mannarino live in Genova @ Arena del mare - 16 luglio 2012
Nazionalità Italia Italia
Genere Folk
World music
Periodo di attività 2009 – in attività
Etichetta Leave music
Album pubblicati 3
Studio 3
Sito web

Alessandro Mannarino (Roma, 23 agosto 1979) è un cantautore italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Esordi[modifica | modifica sorgente]

Ha iniziato l'attività artistica nel 2001[1], esibendosi presso il rione Monti con bizzarre session, a metà strada tra il djing ed il live acustico.[2]

Nel 2006 ha fondato la Kampina[3] una band formata da sei elementi (trombone, basso, fisarmonica, batteria, violino e chitarra), con cui si è esibito nei principali locali della capitale. Dall'amicizia con l'attore e autore Massimiliano Bruno nasce lo spettacolo Roma di notte, inserito nella rassegna teatrale LET della Cometa Off di Roma curata da Valerio Aprea. Nel 2008 suona al Festival Jazz, presso villa Celimontana e al Festival Decò in Salento. Si esibisce anche in contesti non strettamente musicali: con Ascanio Celestini, David Riondino, Don Pasta ed altri artisti partecipa allo Soul Food, presso il Teatro Eliseo. Suona dal vivo anche in numerose trasmissioni radiofoniche, tra cui Viva Radio 2 di Fiorello ed all'Auditorium Parco della Musica di Roma durante la rassegna Repubblica Roma Rock. Si esibisce a teatro con il monologo Tever Grand Hotel al Teatro Cometa Off accompagnato dal violinista Human Vaziri e va in scena al Teatro Ambra Jovinelli con lo spettacolo Agostino, tutti contro tutti di Massimiliano Bruno e con Rolando Ravello.

Bar della rabbia[modifica | modifica sorgente]

Il 20 marzo 2009 pubblica il suo primo lavoro discografico. Si tratta del Bar della rabbia, pubblicato dalla Leave music e distribuito dalla Universal Music.[1]

Nel luglio vince il Premio Giorgio Gaber a Viareggio e il suo disco è finalista della Targa Tenco 2009 nella categoria "Album emergenti - Opera prima".

Il 13 novembre, nell'ambito del Premio Tenco, si esibisce sul palco del Teatro Ariston di Sanremo.

Bar della rabbia ottiene un buon successo di critica e di pubblico, grazie anche alle numerose apparizioni televisive del cantante nella trasmissione televisiva Parla con me di Serena Dandini, in onda su Rai Tre.[4] Lo stesso anno fa il suo esordio sul palco del concerto del Primo Maggio e compone la sigla della trasmissione radiofonica Vasco de Gama, in onda su Radio 2 e condotta da David Riondino e Dario Vergassola. È protagonista del suo primo videoclip Tevere Grand Hotel girato al Casilino 900, il campo rom più grande d'Europa chiuso nel febbraio 2010. Nel 2010 ha interpretato il ruolo di Rocco, un cantante italiano emigrato ad Amsterdam, nel film Tutto l'amore del mondo[5], distribuito da Medusa. In una scena del film canta la sua canzone Me so 'mbriacato.

Supersantos[modifica | modifica sorgente]

Il 15 marzo 2011 è uscito il suo secondo album solista, Supersantos[4], interpretato dal vivo prima nel tour estivo Supersantos Live e poi nella tournée teatrale L'ultimo giorno dell'umanità.

I primi due album sono stati raccolti in un cofanetto intitolato Capitolo Uno e uscito a dicembre 2011. A marzo partecipa come ospite all'anteprima nazionale dei 16 finalisti di Musicultura, dove già si era esibito, ma da concorrente durante la XX edizione nel 2009. A settembre 2011 Mannarino firma inoltre la sigla d’apertura della nuova stagione di Ballarò, la trasmissione condotta da Giovanni Floris su Rai Tre. Venerdì 11 novembre 2011 partecipa ad Alba al finissage della mostra La rivoluzione terrestre dell'artista Valerio Berruti, per cui compone il brano Vivere la vita, interpretato da Ruben Aprea.

Nel 2012 partecipa al Concerto del Primo Maggio, a cui aveva partecipato anche nel 2009. Il 13 luglio viene premiato dalla Siae come "Miglior giovane compositore italiano".[6] Sempre nell'estate del 2012 è anche iniziata la sua tournée chiamata SUPERSANTOS Tour.[7][8]. In autunno svolge la sua prima tournée americana nell'ambito dell'Hit Week Festival, suonando al Highline Ballroom di New York, all'Arts and Park Amphitheatre di Miami ed in fine al Leonardo Da Vinci Theatre di Montrèal.

Assieme al musicista Tony Brundo compone le musiche del film Tutti contro tutti (2013) di Rolando Ravello.

Al monte[modifica | modifica sorgente]

Annunciato il 9 aprile 2014 sul suo account twitter, il nuovo album di inediti Al monte[9], prodotto sempre dall'etichetta indipendente Leave Music e dalla Universal Music, esce ufficialmente il 13 maggio 2014. L'album viene anticipato dal singolo Gli animali, diffuso in radio e negli store digitali l'11 aprile. L'11 maggio inoltre Mannarino si esibisce in televisione, alla trasmissione Che tempo che fa (Rai 3) presentando il brano Malamor.

Discografia[modifica | modifica sorgente]

Album[modifica | modifica sorgente]

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Televisione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Biografia su musictory.it
  2. ^ Biografia Mannarino
  3. ^ Scheda su Rockol.it
  4. ^ a b Pietro D'Ottavio, Alessandro Mannarino, cantautore sul Tevere storie musicali fra Trilussa e le nuove frontiere in la Repubblica, 18 marzo 2011. URL consultato il 6 giugno 2011.
  5. ^ Alessandro Mannarino in MyMovies. URL consultato il 24 marzo 2011.
  6. ^ Mannarino premiato dalla Siae
  7. ^ SUPERSANTOS Tour
  8. ^ Nuove date per il SUPERSANTOS Tour
  9. ^ VareseNews del 9/4/2014

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]