Aldo Del Monte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Aldo Del Monte
vescovo della Chiesa cattolica
BishopCoA PioM.svg
Gloria Dei homo vivens
Incarichi ricoperti Vescovo di Novara
Nato 31 maggio 1915, Montù Beccaria
Ordinato presbitero 29 giugno 1939
Consacrato vescovo 31 gennaio 1971 dal cardinale Carlo Confalonieri
Deceduto 16 febbraio 2005, Massino Visconti

Aldo Del Monte (Montù Beccaria, 31 maggio 1915Massino Visconti, 16 febbraio 2005) è stato un vescovo cattolico italiano.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Venne ordinato sacerdote il 29 giugno 1939, all'alba della II guerra mondiale e proprio in quel periodo cominciò a svolgere un periodo di attività pastorale nelle forze armate italiane, che in seguito lo avrebbe portato a partecipare come cappellano militare alla campagna di Russia, da cui tornò solo in seguito al suo grave ferimento riportato durante una delle tante azioni belliche; raccontò la sua esperienza sotto le armi in un libro, La croce sui girasoli.

Incarichi[modifica | modifica sorgente]

Nel dopoguerra fu incaricato degli insegnamenti di filosofia e teologia presso il seminario della diocesi di Tortona e fu delegato episcopale alle attività dell'Azione cattolica per la medesima. Durante il Concilio Vaticano II partecipò a tutte le sessioni, sia in qualità di esperto che di rappresentante del suo vescovo, Egisto Domenico Melchiori impossibilitato ad intervenire.

Nel 1963 venne chiamato a Roma, prima come assistente ecclesiastico dell'Unione delle Donne dell'Azione cattolica e poi come direttore dell'Ufficio catechistico nazionale. In questi incarichi si spese per promuovere le istanze conciliari ed il rinnovamento dell'azione pastorale e della catechesi.

Nel 1970 venne nominato amministratore apostolico di Acqui e, nel contempo, consacrato vescovo titolare di Musti. Appena un anno più tardi fece il suo ingresso nella cattedrale di Novara, come nuovo ordinario diocesano. Come ad Acqui pure a Novara, il vescovo Dal Monte non smise di impegnarsi nell'applicazione delle istanze conciliari, ponendo sempre l'accento sulla valorizzazione della presenza attiva dei laici nella vita della diocesi.

Nel 1988 al 1990 ha celebrato il XX sinodo diocesano, il primo sinodo nella linea del concilio Vaticano.

È sepolto a Pella.

Genealogia episcopale[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Genealogia episcopale.
Predecessore Vescovo titolare di Musti Successore BishopCoA PioM.svg
Juan José Aníbal Mena Porta 1970 - 1972 Gaetano Bonicelli
Predecessore Vescovo di Novara Successore BishopCoA PioM.svg
Placido Maria Cambiaghi 1972 - 1990 Renato Corti