2002 AA29

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.png
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è 2002 AA29.
2002 AA29
2002AA29.gif
Scoperta 9 gennaio 2002
Scopritore LINEAR
Classificazione NEA
Famiglia Aten
Classe spettrale C/S
Parametri orbitali
(all'epoca 22 Nov. 2002 (JD 2452600.5))
Semiasse maggiore 1,000 UA
Perielio 0,988 UA
Afelio 1,012 UA
Periodo orbitale 361,62 giorni
(0,99 anni)
Inclinazione
sull'eclittica
10,739°
Eccentricità 0,012
Longitudine del
nodo ascendente
106,849°
Argom. del perielio 91,594°
Anomalia media 225,947°
Dati fisici
Diametro medio 60 m
Massa
2,3 × 108 kg
Periodo di rotazione 33 minuti
Albedo 0,1 ?
Dati osservativi
Magnitudine ass. 24,08

2002 AA29 (o anche 2002 AA29) è un asteroide del gruppo Aten individuato nell'ambito del progetto LINEAR nel gennaio del 2002. Misura circa 60 metri ed è co-orbitante con la Terra.

L'orbita di 2002 AA29.
L'orbita di 2002 AA29 proiettata sul piano dell'eclittica e come appare osservata dalla Terra (l'anno rappresentato è il 2589).
L'orbita di 2002 AA29 in una quasi intera rivoluzione di 95 anni come vista dalla Terra.

La leggera differenza, circa 4 giorni, tra il periodo orbitale terrestre e dell'asteroide fa sì che 2002 AA29 transiti in prossimità della terra approssimativamente ogni 95 anni.

Osservata dalla Terra l'orbita assume una forma spiraleggiante, nell'arco del ciclo di 95 anni il centro delle spire disegna un'orbita a ferro di cavallo. Inoltre, per effetto dell'interazione gravitazionale, le spire diventano più fitte durante i transiti in prossimità della Terra. Con una periodicità di circa 3200 anni il passaggio è molto ravvicinato e le spire sono molto più fitte tanto da far divenire 2002 AA29 un quasi-satellite della Terra per la durata di qualche decennio[1].

Dai calcoli fatti, l'ultima volta in cui 2002 AA29 ha raggiunto la posizione di quasi-satellite è stato attorno al 600 a.C. - 550 a.C. e la prossima sarà poco prima del 2600.

In assoluto l'ultimo passaggio ravvicinato è avvenuto l'8 gennaio 2003 quando 2002 AA29 si è portato a 5,9 Gm (all'incirca 15 volte la distanza Terra-Luna).

John Richard Gott III e Edward Belbruno hanno ipotizzato che 2002 AA29 possa essersi formato dallo scontro tra la Terra e Theia, il pianeta che, secondo la teoria dell'impatto gigante, avrebbe colliso con la Terra dando poi origine alla Luna.

Poiché la velocità di rotazione è talmente elevata che la forza centrifuga in superficie è sufficiente a vincere la velocità di fuga superficiale, si ritiene che 2002 AA29 sia un monolite[2].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Paweł Wajer - 2002 AA29: Earth's recurrent quasi-satellite? - Icarus, Vol. 200, n. 1, marzo 2009, pag. 147-153
  2. ^ Steven J. Ostro et altri - Radar detection of Asteroid 2002 AA29 - Icarus, Vol. 166, n. 2, dicembre 2003, pag. 271-275

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Asteroidi del sistema solare L'asteroide 951 Gaspra
Pianeti nani CererePlutoidi: Plutone ( ) · Haumea ( ) · Makemake · Eris ( )
Raggruppamenti asteroidali VulcanoidiNEA (Apollo · Aten · Amor) • Fascia principale • Planetosecanti (Mercurio · Venere · Terra · Marte · Giove · Saturno · Urano · Nettuno) • Troiani (della Terra · di Marte · di Giove · di Nettuno) • CentauriTNO (Fascia di KuiperPlutini · Cubewani · Twotini – · Disco diffuso) • Gruppi e famiglie (Famiglie collisionali)
Classi spettrali Tholen: B · F · G · C · S · X · M · E · P · A · D · T · Q · R · VSMASS: C · B · S · A · Q · R · K · L · X · T · D · Ld · O · V
Altro Asteroidi principaliLista completaSatelliti asteroidaliAsteroidi binariFamiglie asteroidali
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare