(55637) 2002 UX25

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.png
Il titolo di questa voce non è corretto per via delle caratteristiche del software MediaWiki. Il titolo corretto è (55637) 2002 UX25.
2002 UX25
((55637) 2002 UX25)
UX25-LB1-2009Nov19-06UT.jpg
Scoperta 30 ottobre 2002
Scopritori Spacewatch
Classificazione Oggetto transnettuniano
Classe spettrale B-V: 1,12
V-R: 0,61
Parametri orbitali
(all'epoca JD 2453900,5)
Semiasse maggiore 6 361 548 000 km
42,524 UA
Perielio 5 459 840 000 km
36,497 UA
Afelio 7 263 257 000 km
48,552 UA
Periodo orbitale 101287,197 giorni
(277,31 anni)
Velocità orbitale

~4 540 m/s (media)

Inclinazione
sull'eclittica
19,482°
Eccentricità 0,142
Longitudine del
nodo ascendente
204,637°
Argom. del perielio 278,775°
Anomalia media 281,399°
Dati fisici
Diametro medio ~910 km
Massa
1.25 ± 0.03 × 1020 kg[1]
Densità media 0.82 ± 0.11 × 103 kg/m³[1]>
Acceleraz. di gravità in superficie 0,2543? m/s²
Velocità di fuga 481,1? m/s
Periodo di rotazione 14,382 ore[2]
Temperatura
superficiale
~43 K (media)
Albedo 0,08?
Dati osservativi
Magnitudine ass. 3,8[2]

(55637) 2002 UX25 è un oggetto minore del sistema solare, orbitante attorno al Sole ad una distanza media di 42,524 unità astronomiche. Si tratta di un oggetto transnettuniano di notevoli dimensioni, simile a 2002 TX300 e Varuna. Non ha ancora un nome proprio, ed è noto tramite la sua designazione provvisoria. All'inizio del nome si trova il numero progressivo che ha ricevuto nell'elenco generale degli asteroidi.

Il suo periodo di rotazione, misurato in base alle poche misure disponibili relativamente alle variazioni periodiche di luminosità, è stimato in 14,382 ore.

Superficie[modifica | modifica sorgente]

(55637) 2002 UX25 appare caratterizzato da una colorazione più rossa di quella di Varuna, a differenza di 2002 TX300, cui pure assomiglia molto per dimensioni e parametri orbitali.

Satelliti naturali[modifica | modifica sorgente]

(55637) 2002 UX25 presenta quasi certamente un satellite naturale, la cui orbita non è ancora stata determinata, e che quindi non è ancora riconosciuto ufficialmente dall'Unione Astronomica Internazionale.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • P. Rousselot, J.-M. Petit, F. Poulet, A. Sergeev, "Photometric study of centaur (60558) 2000 EC98 and trans-neptunian object (55637) 2002 UX25 at different phase angles", Icarus, vol. 176, n. 2, 2005, pagg. 478-491. (abstract)

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) The density of mid-sized Kuiper belt object 2002 UX25 and the formation of the dwarf planets. URL consultato il 15 novembre 2013.
  2. ^ a b (EN) JPL Small-Body Database Browser. URL consultato il 15 novembre 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Asteroidi del sistema solare L'asteroide 951 Gaspra

Precedente: (55636) 2002 TX300      Successivo: (55638) 2002 VE95


Pianeti nani CererePlutoidi: Plutone ( ) · Haumea ( ) · Makemake · Eris ( )
Raggruppamenti asteroidali VulcanoidiNEA (Apollo · Aten · Amor) • Fascia principale • Planetosecanti (Mercurio · Venere · Terra · Marte · Giove · Saturno · Urano · Nettuno) • Troiani (della Terra · di Marte · di Giove · di Nettuno) • CentauriTNO (Fascia di KuiperPlutini · Cubewani · Twotini – · Disco diffuso) • Gruppi e famiglie (Famiglie collisionali)
Classi spettrali Tholen: B · F · G · C · S · X · M · E · P · A · D · T · Q · R · VSMASS: C · B · S · A · Q · R · K · L · X · T · D · Ld · O · V
Altro Asteroidi principaliLista completaSatelliti asteroidaliAsteroidi binariFamiglie asteroidali
Stub astronomia.png Questo box:     vedi · disc. · mod.
sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare