Pagina principale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da %s)
Benvenuti su Wikipedia
L'enciclopedia libera e collaborativa
1 163 708 voci in italiano

Accesso sicuro
Versione per dispositivi mobili

Clicca qui per sfogliare l'indice delle voci! Sfoglia l'indice   1rightarrow.pngConsulta il sommario   Clicca qui per navigare tra i portali tematici! Naviga tra i portali tematici

Vetrina
Vetrina
AMI scheme.png

La locuzione infarto miocardico acuto indica la necrosi dei miociti provocata da ischemia prolungata, susseguente a inadeguata perfusione del miocardio per squilibrio fra richiesta e offerta di ossigeno, spesso secondaria all'occlusione di una coronaria causata da un trombo.

Se l'ostruzione coronarica conduce all'arresto totale del flusso sanguigno nel territorio irrorato dall'arteria interessata, provocando nell'ECG un sopraslivellamento del tratto ST, l'infarto è denominato STEMI (ST elevation myocardial infarction). Se invece l'occlusione della coronaria è parziale o transitoria, come evidenziato dalla presenza di sottoslivellamento del tratto ST all'esame elettrocardiografico, l'evento è definito NSTEMI (Non-ST elevation myocardial infarction).

Le patologie cardiovascolari rappresentano la principale causa di morte nelle nazioni industrializzate, ma anche paesi in via di sviluppo come l'India non ne sono esenti. L'Organizzazione mondiale della sanità ha individuato numerosi fattori di rischio che provocano decessi, perdita di anni di vita in buona salute e aumento delle spese sanitarie in Italia, così come nel resto dell'Europa e del mondo; alcuni dei suddetti elementi di rischio, come ad esempio obesità e sovrappeso, fumo di sigaretta, abuso di alcool, sedentarietà, ipercolesterolemia, ipertensione arteriosa e diabete mellito, sono suscettibili di correzione mediante opportune modifiche dello stile di vita.

Leggi la voce · Tutte le voci in vetrina

Voci di qualità
Voci di qualità
Stanley steam car.jpg

L'automobile a vapore è un tipo di autovettura mossa da un motore a vapore.

Agli albori della storia dell'automobile, queste vetture primeggiavano sui modelli con motore a combustione interna ed erano in concorrenza con le auto elettriche che tuttavia in quegli anni godevano della preferenza dei pochi acquirenti. Fino all'inizio del XX secolo, le automobili a vapore erano ancora relativamente comuni e registrarono, tra l'altro, un record di velocità terrestre assoluto. Da un punto di vista storico, le auto a vapore stabilirono altri importanti primati. Una vettura a vapore, il carro di Cugnot, fu la prima automobile realizzata nella storia, mentre la prima carta di circolazione, e la prima patente automobilistica, vennero associate ad un'auto con questo tipo di trazione. Alcune vetture a vapore furono poi fornite all'esercito britannico durante la seconda guerra boera. Per tale motivo, questi veicoli diventarono le prime autovetture al mondo ad essere utilizzate in un conflitto armato.

Dopo il successo iniziale, furono però poche le vetture a vapore costruite dopo gli anni venti del XX secolo. Grazie ai progressi tecnologici compiuti all'inizio del XX secolo sulle auto a combustione interna - come l'invenzione del motorino di avviamento e l'applicazione di tecniche produttive più efficienti (la cosiddetta "catena di montaggio") - i modelli con questo tipo di trazione conquistarono il predominio sui mercati rendendo obsolete ed anacronistiche le auto a vapore. Sorte analoga toccò poi alle auto elettriche, che pagarono invece l'arretratezza della tecnologia connessa alle batterie.

Nella seconda metà del XX secolo ci sono stati dei tentativi per reintrodurre i veicoli a vapore con tecnologie moderne. Il motore a vapore, infatti, grazie agli avanzamenti tecnologici avvenuti nel corso dei decenni, possiede molte peculiarità che potrebbero renderlo valido come sistema di propulsione alternativa. Questi progetti sono però ancora in fase di studio.

Leggi la voce · Tutte le voci di qualità

Lo sapevi che...
Lo sapevi che...
Cher Ami cropped.jpg

Cher Ami (... - Contea di Monmouth, 13 giugno 1919) è stato un esemplare femmina di piccione donato da un gruppo di amatori alla divisione Signal Corps dell'Esercito degli Stati Uniti operativa in Francia durante la Prima Guerra Mondiale. Attraverso la consegna di importanti comunicazioni, aiutò a salvare i membri appartenenti al Battaglione Perduto della 77ª divisione nel corso della Battaglia delle Argonne avvenuta nell'ottobre del 1918.

Grazie alle sue imprese di guerra, al suo ritorno negli Stati Uniti, fu considerata uno dei più grandi eroi americani della Grande Guerra e venne insignita con la Croix de guerre e la medaglia Oak Leaf Cluster.

Leggi la voce · Proponi un'altra voce

Ricorrenze
Ricorrenze
Renata Tebaldi Madame Butterfly Bell Telephone Hour.JPG
Renata Tebaldi

Nati il 19 dicembre...
Italo Svevo (1861)
Guido Gozzano (1883)
Édith Piaf (1915)

... e morti
Robert Millikan (1953)
Marcello Mastroianni (1996)
Renata Tebaldi (2004)

In questo giorno accadde...
1842 - Gli Stati Uniti d'America riconoscono l'indipendenza delle Hawaii.
1884 - Viene pubblicato in Canada e Inghilterra Le avventure di Huckleberry Finn di Mark Twain; il 18 febbraio successivo sarà pubblicato negli Stati Uniti.
1916 - Termina la battaglia di Verdun.
1946 - Ho Chi Minh attacca i francesi ad Hanoi.
1972 - L'Apollo 17, ultima missione dell'uomo sulla Luna, rientra sulla Terra.
1974 - Viene messo in vendita il MITS Altair 8800.
1984 - Il Regno Unito e la Cina firmano la cessione di Hong Kong alla sovranità cinese a partire dal 1997.

Ricorre oggi: la Chiesa cattolica celebra la memoria dei santi Anastasio, Berardo da Teramo e Dario, Zosimo, Paolo e Secondo. La religione romana celebrava gli Opalia, il terzo giorno dei ludi saturnali e il primo dei ludi del Sol Invictus.

Nelle altre lingue
Nelle altre lingue

Di seguito sono elencate le 10 versioni maggiori di Wikipedia e una selezione casuale di altre edizioni con un numero minore di voci:

Le 10 maggiori (al 19 dicembre 2014): English (inglese) (4.672.684+) · Svenska (svedese) (1.950.692+) · Nederlands (olandese) (1.803.254+) · Deutsch (tedesco) (1.787.648+) · Français (francese) (1.571.784+) · Winaray (waray) (1.258.852+) · Binisaya (cebuano) (1.208.473+) · Русский (russo) (1.171.670+) · Italiano (1 163 708) · Español (spagnolo) (1.145.062+)

Dal mondo di Wikipedia: Suomi (finlandese) · Slovenčina (slovacco) · Simple English (inglese semplice) · ქართული (georgiano) · Tagalog (tagalog) · Basa Sunda (sundanese) · اردو (urdu) · ગુજરાતી (gujarati) · Alemannisch (alemanno) · Føroyskt (færøese) · Gaelg (mannese) · Ilokano (ilokano) · Englisc (anglosassone o inglese antico) · Lingala (lingala) · Emiliàn e rumagnòl (emiliano-romagnolo) · ພາສາລາວ (lao) · Lia-tetun (tetum) · ᏣᎳᎩ ᎧᏬᏂᎯᏍᏗ (cherokee) · ᐃᔨᔫ ᐊᔨᒧᐎᓐ (cree)

Oltre Wikipedia
Oltre Wikipedia

Wikipedia è gestita da Wikimedia Foundation, fondazione senza fini di lucro, che supporta diversi altri progetti wiki dal contenuto libero e multilingue:

Commons-logo.svg
Commons
Risorse multimediali condivise
Wikiquote-logo.svg
Wikiquote
Raccolta di citazioni
Wiktionary-logo.svg
Wikizionario
Dizionario e lessico
Wikinews-logo.svg
Wikinotizie
Notizie a contenuto aperto
Wikispecies-logo.svg
Wikispecies
Catalogo delle specie
Wikimedia Community Logo.svg
Meta-Wiki
Progetto di coordinamento Wikimedia
Wikibooks-logo.svg
Wikibooks
Manuali e libri di testo liberi scritti ex novo
Wikisource-logo.svg
Wikisource
Opere già pubblicate e libere da copyright
Wikiversity-logo.svg
Wikiversità
Risorse e attività didattiche
Wikidata-logo.svg
Wikidata
Database di conoscenza libera
Wikivoyage-Logo-v3-icon.svg
Wikivoyage
Guida turistica mondiale

Wikipedia
Wikipedia

Wikipedia è un'enciclopedia online, collaborativa e gratuita. Disponibile in oltre 280 lingue, affronta sia gli argomenti tipici delle enciclopedie tradizionali sia quelli presenti in almanacchi, dizionari geografici e pubblicazioni specialistiche.

Wikipedia è liberamente modificabile: chiunque può contribuire alle voci esistenti o crearne di nuove. Ogni contenuto è pubblicato sotto licenza Creative Commons CC BY-SA e può pertanto essere copiato e riutilizzato adottando la medesima licenza.

Cosa posso fare?
Cosa posso fare?

Chi fa Wikipedia?
Chi fa Wikipedia?

La comunità di Wikipedia in lingua italiana è composta da 1 122 070 utenti registrati, dei quali 7 644 hanno contribuito con almeno una modifica nell'ultimo mese e 105 hanno funzioni di servizio. Gli utenti costituiscono una comunità collaborativa, in cui tutti i membri, grazie anche ai progetti tematici e ai rispettivi luoghi di discussione, coordinano i propri sforzi nella redazione delle voci.

Novità da Wikipedia
Novità da Wikipedia

Voci nuove in evidenza:

Tram STEFER: motrici napoletane · Ceyhan · Ozias Humphry

Voci sostanzialmente modificate in evidenza:

Yakovlev Yak-2 · Tioridazina · Enter Shikari

Sono nati i portali:

Kirghizistan · Kazakistan · America · Paesi Bassi · Filippine

il Wikipediano, notizie dalla comunità

Dagli altri progetti
Dagli altri progetti
Wikimedia-logo-meta.svg Traduzione della settimana da Meta

Questa settimana la voce da tradurre è:

(versione in italiano: Diritto all'abitazione)

Wikiquote-logo.svg Citazione del giorno da Wikiquote

Oh, Vento, / se viene l'Inverno, potrà la Primavera essere lontana?
Percy Bysshe Shelley

Commons-logo.svg Immagine del giorno da Commons
Collier de Penne.jpg

Collana in perle di bronzo dell'Età del Bronzo (1800-1500 a.C.) proveniente dalla grotta detta "Le Cuzoul d'Armand" a Penne, nel Tarn, Francia.

Wikinews-logo.svg Ultime notizie da Wikinotizie
Wikisource-logo.svg Rilettura del mese su Wikisource

Delle cinque piaghe della Santa Chiesa di Antonio Rosmini (1849)

Delle cinque piaghe della Santa Chiesa (Rosmini).djvu
Wikivoyage-Logo-v3-icon.svg Destinazione del mese su Wikivoyage

Maribor

Maribor banner2.jpg

Questo mese proponiamo Maribor, in Slovenia, importante stazione sciistica invernale.

Wikipedia non dà garanzie sulla validità dei contenuti
Il progetto è ospitato dalla Wikimedia Foundation, che non può essere ritenuta responsabile di eventuali errori contenuti in questo sito.
Ogni contributore è responsabile dei propri inserimenti.