Woody Strode

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Woody Strode nel film La mala ordina (1972)

Woodrow Wilson Woolwine Strode (Los Angeles, 25 luglio 1914Glendora, 31 dicembre 1994) è stato un attore cinematografico e televisivo statunitense, nominato ai Golden Globe 1961 per il ruolo del gladiatore Draba nel film Spartacus (1960).

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere stato giocatore di football americano e wrestler[1], Woody Strode iniziò a recitare con regolarità dall'inizio degli anni cinquanta, dopo un esordio isolato risalente al 1941[2]. Attivo anche sul piccolo schermo, interpretò fra gli altri il ruolo di Lothar, il servitore nero di Mandrake il mago, in un film TV per la NBC nel 1954. Dopo alcune apparizioni da comprimario in pellicole d'avventura e in costume, tra cui La città sommersa (1953) e I dieci comandamenti (1956)[3], tra i suoi primi ruoli di rilievo vi fu quello di Franklin nel film bellico 38º parallelo: missione compiuta (1959) di Lewis Milestone[2].

La sua carriera ebbe una svolta nel 1960, quando il suo fisico prestante da ex campione sportivo si prestò al ruolo del leale avversario del gladiatore nel kolossal Spartacus di Stanley Kubrick[3]. Ma fu l'amico John Ford a farlo diventare un volto familiare del genere western, affidandogli prima il complesso ruolo del soldato di colore accusato di violenza e omicidio ne I dannati e gli eroi (1960), e successivamente facendolo comparire in altre sue due opere, Cavalcarono insieme (1961) e L'uomo che uccise Liberty Valance (1962)[2][3].

La sua familiarità col genere western proseguì pur con il mutare di forme e contenuti di questo genere cinematografico[3]: l'attore recitò infatti ne I professionisti (1966) di Richard Brooks, in C'era una volta il West[1] (1968), in cui il regista Sergio Leone lo fece apparire nella lunga sequenza di apertura del film nel ruolo di Stony, il fuorilegge che, insieme a Knucles (Al Mulock) e Snacky (Jack Elam, altro attore spesso presente nei film di Ford), attende l'arrivo del treno con a bordo l'uomo dell'armonica (Charles Bronson), e in Keoma (1976), di Enzo G. Castellari.

Le sue ultime due apparizioni cinematografiche furono ancora nel genere western, con l'interpretazione del "vecchio" in Posse - La leggenda di Jessie Lee (1993) di Mario Van Peebles e di Charlie Moonlight in Pronti a morire (1995), con Sharon Stone, Russell Crowe, Leonardo DiCaprio e Gene Hackman[1]: il film è stato dedicato a Strode.

È morto nel 1994 a 80 anni per un cancro ai polmoni[1].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Woody Strode in un fotogramma del film Colpo in canna (1975).

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) Woody Strode, 80, Character Actor, nytimes.com, 4 gennaio 1995. URL consultato il 10 gennaio 2016.
  2. ^ a b c Il chi è del cinema, De Agostini, 1984, Vol. II, pag. 509
  3. ^ a b c d Le Garzantine - Cinema, Garzanti, 2000, pag. 1120

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN10049782 · LCCN: (ENn90618953 · ISNI: (EN0000 0001 1467 6704 · GND: (DE119033003 · BNF: (FRcb14044610g (data)
Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie