William Wyndham Grenville, I barone Grenville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da William Wyndham Grenville)
Jump to navigation Jump to search
William Wyndham Grenville
William Wyndham Grenville, 1st Baron Grenville by Gainsborough Dupont.jpg
Lord Grenville ritratto da John Hoppner (1800)

Primo ministro del Regno Unito
Durata mandato 11 febbraio 1806 –
31 marzo 1807
Monarca Giorgio III
Predecessore William Pitt il Giovane
Successore William Cavendish-Bentinck, III duca di Portland

Dati generali
Prefisso onorifico Coronet of a British Baron.svg
The Right Honourable
Suffisso onorifico Barone Greville PC
Partito politico Tory (sino al 1801)
Whig (dal 1801)
Università Christ Church, Oxford

William Wyndham Grenville, 1º Barone Grenville (Wotton Underwood, 25 ottobre 1759Burnham, 12 gennaio 1834), è stato un politico britannico. Ha fatto parte del partito Whig. Fu Primo ministro del Regno Unito dall'11 febbraio 1806 al 31 marzo 1807.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

I primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Grenville era figlio del Primo Ministro George Grenville e di Elizabeth, figlia di Sir William Wyndham, III baronetto. George Nugent-Temple-Grenville, I marchese di Buckingham e Thomas Grenville furono suoi fratelli maggiori. Egli studiò ad Eton, per poi entrare al College Christ Church di Oxford e alla Lincoln's Inn. Figlio del Primo Ministro George Grenville, entrò nella Camera dei Lord nel 1782, mentre il fratello maggiore, Thomas, era già membro del Parlamento.

La carriera politica[modifica | modifica wikitesto]

Grenville divenne ben presto uno stretto alleato del Primo Ministro, il cugino William Pitt il Giovane, ed entrò nel governo da questi presieduto con il ruolo di Ufficiale pagatore generale dell'esercito, ricoprendo questo incarico dal 1784 al 1789. Nel 1789 fu per breve tempo Speaker alla Camera dei Lord, prima di entrare nel Gabinetto come Segretario per gli Affari Interni. Divenne leader della Camera dei Lord, venendo insignito con il titolo di Barone Grenville nel 1790. L'anno seguente ricopri la carica, già appartenuta a Francis Osborne, di Segretario di Stato per gli affari esteri. Il decennio durante il quale Grenville ricoprì questa posizione fu quantomeno traumatico, venendo segnato profondamente dalle Guerre rivoluzionarie francesi. Nel corso della guerra, Grenville fu tra i sostenitori di una politica militare volta ad un intervento diretto sul continente, visto come l'unico modo per ottenere la vittoria, contrapponendosi alla componente facente capo al Visconte Melville che invece caldeggiava l'ipotesi di una guerra limitata ai mari e alle colonie. Grenville lasciò il suo incarico nel 1801 a causa della crisi di governo apertasi con il dibattito sull'Emancipazione Cattolica.

Primo Ministro[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso dei suoi anni di assenza dal governo, Grenville si avvicinò al leader dell opposizione Whig Charles James Fox, così che quando Pitt venne reintegrato nelle sue funzioni nel 1804, Grenville non entrò a far parte del nuovo Gabinetto. In seguito alla morte di Pitt nel 1806, Grenville divenne il leader del cosiddetto Ministero di tutti gli Ingegni, una coalizione costituitasi tra i sostenitori di Grenville, i Whigs di Fox e i sostenitori del precedente Primo Ministro Henry Addington; che vedeva tra i suoi membri chiave Fox e Grenville stesso, rispettivamente Segretario di Stato per gli Affari Esteri e Primo Lord Tesoriere. Il fratello più giovane di Grenville, Thomas, venne brevemente assegnato alla carica di Primo Lord dell'Ammiragliato. Il Ministero così formato ottenne tuttavia risultati insoddisfacenti, fallendo sia nel compito di rappacificazione con la Francia, sia nel portare a compimento l'Emancipazione Cattolica. L'unico risultato significativo raggiunto fu l'abolizione del commercio degli schiavi nel 1807.

Gli ultimi anni[modifica | modifica wikitesto]

Negli anni successivi alla caduta del suo governo, Grenville continuò la sua carriera politica come membro dell'opposizione, alleato con Charles Grey e il partito Whig, criticando la Guerra Peninsulare e d'intesa con Grey rifiutando il suo appoggio al governo presieduto da Lord Liverpool nel 1812. Negli anni post-bellici Grenville si spostò progressivamente su posizioni vicine ai Tories, senza tuttavia mai ritornare a far parte di alcun Gabinetto governativo. Un infarto, che lo colpì nel 1823, pose fine alla sua carriera politica. Grenville fu anche Cancelliere presso l'Università di Oxford dal 1810 alla sua morte, avvenuta nel 1834.

Matrimonio[modifica | modifica wikitesto]

Lord Grenville sposò Anne Pitt, figlia di Thomas Pitt, I barone Camelford, nel 1792. Questo matrimonio però rimase senza eredi e come tale alla morte di Grenville la baronìa si estinse.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Il Lord Grenville che viene citato nella canzone di Al Stewart, Lord Grenville di The Year of the Cat del 1976, è un omonimo: Sir Richard Grenville (1542-1591) (dal sito ufficiale di Al Stewart http://alstewart.com/publicfiles/HISTORY_grenville.htm)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN61556077 · ISNI (EN0000 0001 0844 777X · LCCN (ENn84054912 · GND (DE119098903 · BNF (FRcb12003669s (data)