Valmala (Italia)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Valmala
comune
Valmala – Stemma
Valmala – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Piemonte-Stemma.svg Piemonte
Provincia Provincia di Cuneo-Stemma.png Cuneo
Amministrazione
Sindaco Andrea Picco (lista civica) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 44°33′N 7°21′E / 44.55°N 7.35°E44.55; 7.35 (Valmala)Coordinate: 44°33′N 7°21′E / 44.55°N 7.35°E44.55; 7.35 (Valmala)
Altitudine 831 m s.l.m.
Superficie 10,92 km²
Abitanti 56[2] (30-09-2012)
Densità 5,13 ab./km²
Comuni confinanti Brossasco, Busca, Melle, Roccabruna, Rossana, Venasca, Villar San Costanzo
Altre informazioni
Cod. postale 12020
Prefisso 0175
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 004236
Cod. catastale L636
Targa CN
Cl. sismica zona 3A (sismicità bassa)
Nome abitanti valmalesi
Patrono san Giovanni Battista
Giorno festivo 24 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Valmala
Valmala
Sito istituzionale

Valmala (Valmala in piemontese; Varmala in occitano) è un comune italiano di 56 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte, situato nella Valle Varaita e fa parte della Comunità montana Valli Po, Bronda, Infernotto e Varaita.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Valmala sorge in una valle laterale destra del Varaita, a circa 800 metri di altitudine e a circa 2 km dal Ponte di Valcurta, situato sulla strada principale della Valle in direzione Sampeyre.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Valmala appartenne con alterne vicende alla Contea di Auriate, poi al Marchesato di Saluzzo e al Ducato di Savoia. Ma in qualche modo, fino al secolo scorso, fu anche feudo dei Cavalieri di Malta, subentrati, come sembra, ai celebri Templari, fantastiche figure di monaci-guerrieri, sorti per la difesa della Terra Santa e dei suoi pellegrini. Pare che nell'area di Valmala abitassero a “Co' ‘d Simund”, nella casa detta “I Frati”, dove avevano un collegio od ospizio per i pellegrini.

La stessa chiesa parrocchiale di Valmala (del 1864), sembra sia sorta su una precedente antichissima chiesa dei Templari.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito è presentata una tabella relativa alle amministrazioni che si sono succedute in questo comune.

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
25 giugno 1985 26 maggio 1990 Faustino Michelis - Sindaco [3]
26 maggio 1990 24 aprile 1995 Giuseppe Giordano lista civica Sindaco [3]
24 aprile 1995 14 giugno 1999 Roberto Michelis - Sindaco [3]
14 giugno 1999 14 giugno 2004 Faustino Michelis lista civica Sindaco [3]
14 giugno 2004 8 giugno 2009 Giuseppe Moi lista civica Sindaco [3]
8 giugno 2009 26 maggio 2014 Giuseppe Moi lista civica Sindaco [3]
26 maggio 2014 in carica Andrea Picco lista civica: indipendenti Sindaco [3]

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1871 (anno in cui il comune censì il maggior numero di abitanti) ad oggi il comune ha perso il 92,25% della popolazione. Abitanti censiti[4]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cuneo Portale Cuneo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cuneo