Monte san Bernardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Monte San Bernardo)
Jump to navigation Jump to search
Monte San Bernardo
VistaSuMonteSanBernardo.jpg
Vista verso Monte San Bernardo dallo spartiacque tra le Valli Maira e Varaita
StatoItalia Italia
RegionePiemonte Piemonte
ProvinciaCuneo Cuneo
Altezza1 625 m s.l.m.
CatenaAlpi
Coordinate44°30′31.01″N 7°21′22.11″E / 44.508614°N 7.356141°E44.508614; 7.356141Coordinate: 44°30′31.01″N 7°21′22.11″E / 44.508614°N 7.356141°E44.508614; 7.356141
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte San Bernardo
Monte San Bernardo
Mappa di localizzazione: Alpi
Monte san Bernardo
Dati SOIUSA
Grande ParteAlpi Occidentali
Grande SettoreAlpi Sud-occidentali
SezioneAlpi Cozie
SottosezioneAlpi del Monviso
SupergruppoGruppo del Chambeyron in senso ampio
GruppoGruppo della Marchisa
SottogruppoCostiera del Pelvo d'Elva
CodiceI/A-4.I-A.4.d

Il Monte san Bernardo (1.625 m s.l.m.) è una montagna delle Alpi del Monviso nelle Alpi Cozie.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Si trova sullo spartiacque che divide la Valle Varaita e la Valle Maira, in provincia di Cuneo. Sul versante della valle Maira, si trova all'inizio della valle, e domina gli abitati di Dronero e Villar San Costanzo, sul versante della valle Varaita, si trova alla testata della secondaria Valmala. La vetta è il punto di unione dei tre comuni di Valmala, Busca, e Villar San Costanzo.

La vetta è caratterizzata da una grande croce metallica, eretta nel 1994 in sostituzione di una più piccola preesistente.

Essendo l'ultima cima prima della pianura non ha impedimenti di visuale, e consente una veduta magnifica che spazia dalle Langhe a Torino, dalle Alpi Liguri al monte Bianco, al monte Rosa ed al Cervino.[1]

Dal punto di vista geologico, la montagna è costituita da gneiss normali ed occhiadini, facenti parte del complesso Dora-Maira.[2]

Ascensione alla vetta[modifica | modifica wikitesto]

La via di accesso più facile è dalla valle Varaita. Si raggiunge il Santuario di Valmala con l'automobile, e da qui si risale seguendo la carrareccia (strada dei cannoni) fino al colle di Valmala; da qui si segue la cresta verso est fino in vetta. Un'altra possibilità è arrivare fino alla piazza di Lemma e proseguire a piedi tramite le strade sterrate fino a Pian Pietro e poi salire tramite un sentiero piuttosto ripido fino alla cima arrivando così prima alla croce della diocesi di Rossana-Lemma e poi alla vetta vera e propria del monte.

È possibile accedere alla vetta, con itinerari più impegnativi, anche dalla valle Maira. Gli itinerari partono sia da Roccabruna[1] che da Villar San Costanzo.[3] I due itinerari si incontrano nei pressi della meira Maggiorino, da dove si raggiunge la cresta spartiacque tra i due comuni, risalendo la quale si raggiunge la vetta. Entrambi gli itinerari sono di tipo escursionistico.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Cartografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]