Manfredo I di Saluzzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Marchesato di Saluzzo
Del Vasto
Argent a chief azur.svg

Manfredo I
Figli
Manfredo II
Figli
Manfredo III
Figli
Tommaso I
Figli
Manfredo IV
Figli
Manfredo V
Federico I
Figli
Tommaso II
Figli
Federico II
Figli
  • Tommaso III
  • Amedeo
  • Ugo
  • Bernardo
  • Roberto
  • Giacomo
  • Polia
  • Violante
  • Constanza
  • Giovanna, naturale
  • Franceschina, naturale
  • Margherita, naturale
Tommaso III
Figli
Ludovico I
Figli
  • Ludovico II
  • Federico
  • Margherita
  • Gian Giacomo
  • Antonio
  • Carlo Domenico
  • Bianca
  • Amedea
  • Luigia
  • Tommaso, naturale
  • Pietro, naturale
Ludovico II
Michele Antonio
Figli
  • Anna, naturale
Giovanni Ludovico
Figli
  • Augusto, naturale
  • Francesco, naturale
  • Michele, naturale
Francesco
Figli
  • Michele, naturale
  • Antonio, naturale
  • Aleramo, naturale
Gabriele
Figli
  • Ettore, naturale

Manfredo I del Vasto (pre 1123Saluzzo, 1175) fu marchese di Saluzzo.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Manfredo del Vasto, conosciuto anche come Manfredo I di Saluzzo, era il figlio primogenito del marchese Bonifacio del Vasto e d'Agnese di Saluzzo, appartenente a una antica e nobile famiglia ligure-piemontese di origine aleramica, padrona della regione intorno a Savona. Egli ottenne il feudo di Saluzzo dal padre, che lo aveva ricevuto direttamente dal marchese di Torino Olderico Manfredi II.

La prima volta che Manfredo compare nelle documentazioni ufficiali risale al 1123, quando agisce per conto del padre nel Saluzzese, per poi affiancarlo in un atto del 1127. Bonifacio del Vasto, che molto probabilmente si spense in quegli anni, aveva lasciato ai suoi sette figli il suo ampio patrimonio. Manfredo si dimostrò subito interessato, insieme al fratello Guglielmo, al Saluzzese. Non si capisce bene chi in quegli anni fosse subordinato a chi, tra i due fratelli; di certo si sa soltanto che da Guglielmo, pochissimo documentato, discenderanno i del Vasto di Busca.

Con una serie di legami vassallatici si garantì la fedeltà dei principali signori del Saluzzese, ponendo il borgo di Saluzzo come il principale dei suoi domini. Non era ancora la capitale dello stato, che nemmeno aveva ancora tale fisionomia, ma si avviava ad essere il principale punto nevralgico dei domini della famiglia: il primitivo territorio del marchesato si trovava nella regione compresa tra le Alpi, il Po e la Stura.

La trasmissione del titolo al figlio Manfredo II di Saluzzo diede il via alla dinastia che reggerà la cittadina pedemontana fino al XVI secolo.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Si sposò con Eleonora di Arborea ed Ebriaci di Pisa.

Figli:

  • Manfredo II Lancia del Vasto, marchese di Saluzzo (1140-1215)
  • Bonifacio del Vasto.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Marchese di Saluzzo Successore
fondazione marchesato 1142 - 1175 Manfredo II di Saluzzo