The New World - Il nuovo mondo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
The New World - Il nuovo mondo
Tnwinm.png
Colin Farrell e Q'orianka Kilcher in una scena del film
Titolo originaleThe New World
Lingua originaleinglese, algonchina
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2005
Durata129 min (edizione dvd)
150 min (versione originale)
172 min (versione estesa)
Rapporto2,35:1
Generestorico, drammatico, sentimentale, avventura
RegiaTerrence Malick
SoggettoTerrence Malick
SceneggiaturaTerrence Malick
ProduttoreSarah Green, Terrence Malick
Casa di produzioneNew Line Cinema
Distribuzione in italianoEagle Pictures
FotografiaEmmanuel Lubezki
MontaggioRichard Chew, Hank Corwin, Saar Klein, Mark Yoshikawa
Effetti specialiIntelligent Creatures Inc.
MusicheJames Horner
CostumiJacqueline West
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

The New World - Il nuovo mondo (The New World) è un film del 2005 diretto da Terrence Malick.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1607 tre navi inglesi approdano in Virginia, 103 uomini fondano la colonia di Jamestown e il capitano John Smith viene incaricato di addentrarsi nella foresta alla ricerca di rifornimenti nel vicino villaggio. John viene fatto prigioniero dalla tribù indiana dei Powhatan che decide di ucciderlo, ma riesce a salvarsi grazie all'aiuto della principessa Pocahontas.

Durante i giorni di permanenza nel villaggio tra i due si instaura un fortissimo legame; il capitano si innamora perdutamente della principessa tanto da entrare in conflitto con i suoi doveri. D'altra parte la tribù dei Powhatan si rende conto che gli inglesi non hanno intenzione di abbandonare l'isola e così ordisce un'imboscata contro di loro. Il piano fallisce dopo che Pocahontas avvisa Smith sulle intenzioni della sua tribù. A causa di ciò viene cacciata dal padre e si ritrova costretta a vivere tra i pionieri.

Il capitano John Smith desideroso di conoscere nuovi continenti abbandona Pocahontas, nonostante la ami ancora, facendole credere di essere morto annegato. Pocahontas viene portata nel Vecchio Mondo e qui conosce il ricco vedovo John Rolfe, che lentamente si innamora di lei e le chiede di sposarlo; la principessa accetta titubante perché in cuor suo ancora innamorata di Smith (che crede morto) ma Rolfe le promette che anche se adesso non prova nulla per lui, col passare del tempo imparerà ad amarlo. In seguito ascoltando una conversazione, scoprirà che John è ancora vivo e questo la renderà ancora più incerta.

Dopo qualche tempo Pocahontas acquista una breve popolarità in Inghilterra e viene convocata dalla regina che freme per conoscerla. La notizia si diffonde per tutto il paese e la gente non fa altro che parlare di lei, tant'è che la voce giunge alle orecchie del capitano Smith, che ancora innamorato di lei decide di andare a parlarle. John Rolfe, con la morte nel cuore, la lascia libera di chiarirsi con John e poter finalmente capire con chi stare. Alla fine dopo una breve passeggiata, Smith le rivela che ciò che avevano vissuto sull'isola per lui era stato come un sogno, un qualcosa di impossibile, dicendo nostalgicamente che se avesse legato il suo destino a lei forse adesso sarebbe stato felice. Pocahontas lo saluta con un sorriso e torna dal marito; in seguito muore di vaiolo sulla via del ritorno per le Americhe.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Terrence Malick ha iniziato a lavorare alla sceneggiatura di The New World - Il nuovo mondo alla fine degli anni '70.[1] Dopo La sottile linea rossa, Malick ha lavorato a un film su Che Guevara e la sua rivoluzione fallita in Bolivia. Quando il finanziamento doveva ancora arrivare, a Malick fu offerta la possibilità di dirigere The New World - Il nuovo mondo e lasciò, così, il progetto su Guevara nel marzo 2004.[2] La produzione del film iniziò nel luglio di quell'anno.[3]

The New World - Il nuovo mondo è stata la prima collaborazione tra Malick e il direttore della fotografia Emmanuel Lubezki. Il film enfatizza sull'autenticità, dalla posizione, le impostazioni e i costumi all'uso di attori e comparse dei nativi americani addestrati da Blair Rudes, professore di linguistica all'UNC-Charlotte, a parlare una forma dell'estinta lingua Powhatan (virginiana-algonchina) ricostruito per il film da Rudes.

Cast[modifica | modifica wikitesto]

Per il ruolo di Pocahontas è stata scelta l'allora quindicenne Q'orianka Kilcher, cantante di origini indio-peruviane nata in Germania ed apparsa sino a quel momento solamente nel ruolo di una corista nel film Il Grinch. Il suo nome in lingua quechua significa Aquila d'oro.

Nel film compaiono in piccoli camei gli attori Ben Chaplin e John Savage, già presenti nel precedente lavoro di Malick La sottile linea rossa. Nel cast sono presenti anche gli attori Irene Bedard e Christian Bale, che nel 1995 hanno prestato la loro voce rispettivamente al personaggio di Pocahontas e a Thomas nel classico Disney Pocahontas.

Riprese[modifica | modifica wikitesto]

Le riprese principali sono state effettuate nei luoghi originali della vicenda, cioè in Virginia, tra il luglio e il novembre 2004.[3] Alcune riprese sono state fatte anche a Hatfield House nell'Hertfordshire, in Inghilterra.[4]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora di The New World - Il nuovo mondo è stata composta da James Horner. Ha lavorato prima dalla sceneggiatura e poi dalle scene montate. Poiché il film è stato rieditato, sono state necessarie ulteriori modifiche alla colonna sonora e poiché il montaggio di Malick era ampio e comportava il riordino o l'eliminazione di passaggi o l'inserimento di sequenze, gran parte della partitura di Horner non è stata utilizzata.[5] Per la versione finale, Malick ha utilizzato sezioni della musica di Horner insieme al preludio al Das Rheingold di Richard Wagner, al Concerto per pianoforte n. 23 di Wolfgang Amadeus Mozart e altri brani. Horner e Glen Ballard hanno scritto e registrato la canzone "Listen to the Wind", cantata da Hayley Westenra, per i titoli di coda, ma anche questa è rimasta inutilizzata.[6]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film era originariamente previsto per essere rilasciato nel novembre 2005, ma l'uscita è stata posticipata. La causa del rinvio è da trovarsi nelle modifiche delle riprese che Malick stava ancora facendo. Il regista è noto, infatti, per aver montato tutti i suoi film all'ultimo minuto,[7] spesso tagliando interi personaggi fuori dalla versione finale, come nel caso de La sottile linea rossa. All'inizio di dicembre, una versione di 150 minuti è stata mostrata ai critici per la considerazione della stagione dei premi. È uscito per una settimana da Natale a Capodanno in due sale ciascuna a Los Angeles e New York per qualificarsi per gli Academy Award.

Per l'uscita nel resto del mondo, programmata il 20 gennaio 2006, Malick ha rieditato il film tagliandolo a 135 minuti, ma aggiungendo anche filmati non visti nella prima uscita. Sono state apportate modifiche sostanziali alla prima mezz'ora dell'immagine, apparentemente per accelerare la trama.[8]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il film, che ha incassato poco meno di 13 milioni di dollari negli Usa, nonostante un importante budget di 30 milioni di dollari, rappresenta la pellicola di minore successo commerciale per Malick.

Le fonti originali[modifica | modifica wikitesto]

Pocahontas (c. 1595 – 21 marzo 1617) fu una donna nativa americana che sposò un uomo inglese e diventò una celebrità a Londra verso la fine della sua vita. La sua vita ha posto le basi per molte leggende. Poiché non ha mai imparato a scrivere, tutto quello che oggi si sa di lei venne trasmesso alle generazioni successive da altri, così i pensieri, i sentimenti e le ragioni della Pocahontas storica rimangono in gran parte sconosciuti. La sua storia è diventata la fonte per storie romantiche nei secoli dopo la sua morte, tra cui il film della Disney Pocahontas e The New World.

Il film inoltre si basa sulla fondazione inglese di Jamestown, città realmente esistita e conosciuta come la prima colonia britannica nel Nuovo Mondo.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) David Sterritt, Film, Philosophy and Terrence Malick, su FIPRESCI, luglio 2006. URL consultato il 20 ottobre 2010 (archiviato dall'url originale il 29 ottobre 2010).
  2. ^ (EN) Nancy Tartaglione, Malick's Che decision deals morale-denting blow to indie sector, su Screen Daily, 10 marzo 2004. URL consultato il 20 ottobre 2010.
  3. ^ a b (EN) The New World (2005) – Box office/business, su IMDb. URL consultato il 20 ottobre 2010.
  4. ^ (EN) FIlming At Hatfield House, su Hatfield House official website. URL consultato il 6 agosto 2020.
  5. ^ (EN) Terrence Malick Made An Enemy Out Of James Horner & 7 More Things We Learned About 'The New World', su Indiewire, 6 luglio 2011. URL consultato il 25 giugno 2016.
  6. ^ (EN) Dan Goldwasser, The New World Soundtrack (2005), su Soundtrack.Net, 27 dicembre 2005. URL consultato il 17 maggio 2015.
  7. ^ (EN) Dial 'D' for disaster: The fall of New Line Cinema, su independent.co.uk, 16 aprile 2008. URL consultato il 18 maggio 2011.
  8. ^ (EN) The New World, su realalternativesite.com, 11 febbraio 2009. URL consultato il 22 ottobre 2020 (archiviato dall'url originale l'11 febbraio 2009).

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN180384980 · GND (DE7676561-1
Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema