Template:Partiti politici italiani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Controllo inclusione del template (guida)
Info Istruzioni per l'uso
Le istruzioni che seguono sono contenute nella sottopagina Template:Partiti politici italiani/man (modifica·cronologia)

Questo template di navigazione raccoglie le voci dei partiti politici italiani attualmente politicamente attivi. I partiti sono divisi in quattro macrogruppi a seconda dei risultati elettorali ottenuti alle ultime elezioni nazionali (politiche o europee).

Non rientrano in questo template le voci riguardanti i partiti politici del passato oggi estinti, comprese nel template {{Partiti politici italiani del passato}}.

Al fine di evitare inserimenti inappropriati, anche di tipo promozionale o speculativo, la comunità ha deciso di regolamentare alcune condizioni di ammissione. Ogni modifica a tali condizioni, ad eccezione delle revisioni per adeguamento ai criteri e relative alla forma senza incidere nel merito dei criteri stessi, deve essere proposta nell'apposita pagina di discussione. Inoltre le condizioni di ammissione non istituisconono criteri di automatica enciclopedicità e non debbono essere confuse con le linee guida da seguire per scrivere le voci riguardanti partiti e movimenti politici enciclopedici.

Condizioni di ammissione

È possibile inserire un partito, movimento, lista o formazione politica se soddisfa una delle seguenti condizioni:

  • ha eletto almeno un parlamentare nazionale o europeo, o un consigliere regionale in almeno due diversi consigli, nelle rispettive ultime elezioni;
  • esprime un gruppo parlamentare distinto o due gruppi consiliari distinti in almeno due consigli regionali,
  • ha conseguito almeno lo 0,5% nelle ultime elezioni nazionali o europee;
  • ha conseguito almeno il 10% nelle ultime elezioni regionali in Valle d'Aosta, il 5% nelle ultime elezioni provinciali di Trento o Bolzano, il 5% nelle ultime elezioni regionali in una Regione con meno di un milione di abitanti o il 3% nelle ultime elezioni regionali in una Regione con più di un milione di abitanti, eleggendo almeno un consigliere regionale;
  • esprime un gruppo consiliare distinto composto da almeno il 10% degli eletti in un consiglio regionale.

Tutti i criteri si intendono raggiunti col proprio nome/simbolo e come soglia di sbarramento, non come arrotondamento.

Classificazione

I partiti sono classificati in quattro macrogruppi:

  • maggiori: partiti che hanno conseguito almeno il 20% nelle ultime elezioni nazionali (politiche o europee) o esprimono almeno 200 parlamentari nazionali o 20 parlamentari europei;
  • medi: partiti che hanno conseguito tra il 4% ed il 20% nelle ultime elezioni nazionali (politiche o europee) o esprimono almeno 30 parlamentari nazionali o 5 parlamentari europei;
  • minori: partiti che rispettino una delle altre condizioni di ammissione;
  • regionali: partiti minori attivi solo o prevalentemente in ambito locale, regionale o provinciale;
  • esteri: partiti minori attivi solo o prevalentemente nella circoscrizione estero.

Ordine

  • i partiti maggiori e medi sono ordinati per voti raccolti nelle ultime elezioni nazionali (politiche o europee) e, in subordine, per numero di parlamentari nazionali;
  • i partiti minori sono elencati in ordine alfabetico:
  • i partiti regionali sono elencati per regione di appartenenza (dal nord-ovest alle isole) e per voti raccolti nelle ultime elezioni regionali;
  • i partiti sono visibili nel template con il loro nome utilizzato comunemente, e non col nome esteso depositato legalmente o col nome della voce;

Voci correlate