Stefano Sardo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Stefano Sardo (Bra, 22 gennaio 1972) è uno sceneggiatore e musicista italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Si laurea con lode alla facoltà di Lettere a Torino nel 1996.

La sua prima sceneggiatura importante, firmata insieme ad Alessandro Fabbri e Ludovica Rampoldi, riceve la menzione speciale al Premio Solinas - Storie per il Cinema nel 2007 [1] e due anni dopo esce in sala col titolo La doppia ora per la regia di Giuseppe Capotondi; il film è stato premiato alla 66ª Mostra del Cinema di Venezia con la Coppa Volpi, a Ksenia Rappoport, e ottiene la nomination come miglior esordio agli EFA 2010.

Ha poi firmato sempre per il cinema il copione di Tatanka (2011), tratto da Roberto Saviano, per la regia di Giuseppe Gagliardi che ne è anche co-sceneggiatore con Sansone, Gaudioso e Braucci, Workers - Pronti a tutto di Lorenzo Vignolo (2012), di cui ha composto anche la colonna sonora. Ha inoltre partecipato alla scrittura del soggetto di Milionari di Alessandro Piva e alla sceneggiatura di Monolith di Ivan Silvestrini

Nuovamente con Alessandro Fabbri e Ludovica Rampoldi ha firmato soggetto e sceneggiatura de Il ragazzo invisibile, film di Gabriele Salvatores uscito a Natale 2014, e del sequel Il ragazzo invisibile - Seconda generazione, anch'esso diretto da Gabriele Salvatores, nel 2018. I tre hanno firmato anche il copione di The Double Hour (2014), remake statunitense de La doppia ora venduto a Fox Searchlight.

Sempre con Fabbri e Rampoldi, Sardo ha creato la serie Sky 1992, del 2015, firmando soggetto di serie e sceneggiature di tutte le puntate: la serie è stata presentata alla sezione serie tv della Berlinale nel 2015 e nello stesso anno Sardo, Fabbri e Rampoldi hanno vinto il premio Francesco Scardamaglia al Roma Fiction Fest come miglior sceneggiatura tv. Insieme i tre hanno scritto e curato come creatori anche le stagioni successive 1993, uscita nel 2017, e 1994, del 2019.

Ha lavorato poi a tutte e tre le stagioni di In Treatment (Wildside-SKY), La nuova squadra I, II e III (Fremantle, per Rai3), Il tredicesimo apostolo (TaoDue, per Canale 5).

Nel 2013 ha scritto e anche diretto il documentario Slow Food Story (Indigo film/Tico Film) presentato alla Berlinale e al Telluride Film Festival, distribuito in sala da Tucker Film.

Ha scritto e diretto cortometraggi presentati a vari festival (Come si deve, di Davide Minella, ha vinto il RIFF 2010, in cinquina ai Nastri d'argento 2011).

Ha pubblicato anche due romanzi: L'America delle Kessler (ed. Arcana, 2002), Il ragazzo invisibile e Il ragazzo invisibile - Seconda generazione (con Fabbri e Rampoldi, a sei mani) per Salani e due fumetti Marvel/Panini sugli stessi personaggi.

È fondatore e direttore artistico del festival internazionale di cortometraggi Corto in Bra, svoltosi dal 1996 al 2016, e del festival di cinema e cibo Slow Food on Film, svoltosi a Bologna nel 2008 e 2009.

Altre attività[modifica | modifica wikitesto]

Musicista, è il leader dei Mambassa, band nata nel 1995 con 7 album all'attivo.

Nel 2015, con Nicola Lusuardi e Ines Vasiljievic ha fondato Nightswim, casa di produzione con diversi progetti all'attivo. Dal 2019 è entrato in società Roberto Amoroso.

Dal 2017 è Presidente dei 100autori, una delle associazioni dell'autorialità cinetelevisiva italiana.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • Mai dove dovremmo essere, regia di Davide Minnella (2005)
  • Come si deve, regia di Davide Minnella (2009)

Documentari[modifica | modifica wikitesto]

Lungometraggi[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La doppia ora, su Premio Solinas. URL consultato il 6 luglio 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN4870324 · ISNI (EN0000 0000 5446 1620 · SBN IT\ICCU\UBOV\674005 · LCCN (ENnr2003000518 · GND (DE1049701100 · BNF (FRcb165088976 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-nr2003000518