Starsky & Hutch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo film del 2004, vedi Starsky & Hutch (film).
Starsky & Hutch
Starsky & Hutch.png
Titolo originale Starsky & Hutch
Paese Stati Uniti d'America
Anno 1975-1979
Formato serie TV
Genere poliziesco
Stagioni 4
Episodi 93
Durata 48 min
Lingua originale inglese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 4:3
Colore colore
Audio mono, stereo
Crediti
Regia Paul Michael Glaser, David Soul, Don Weis, George McCowan e molti altri
Soggetto William Frederick Blinn
Ryan Matthew Blinn
Interpreti e personaggi
Doppiatori e personaggi
Musiche Jack Elliott, Allyn Ferguson, J.A.C. Redford, Shorty Rogers, Lalo Schifrin, Tom Scott, Alan Silvestri, Mark Snow
Produttore Aaron Spelling
Leonard Goldberg
Prima visione
Prima TV Stati Uniti d'America
Dal 30 aprile 1975
Al 15 maggio 1979
Rete televisiva ABC
Prima TV in italiano (gratuita)
Dal 15 marzo 1979
Al 1983
Rete televisiva Rai 2, LA7 (del 2014)

Starsky & Hutch è una serie televisiva degli anni settanta, prodotta da Aaron Spelling e Leonard Goldberg e andata in onda sulla rete statunitense ABC e tra il 30 aprile 1975 e il 15 maggio 1979.

In Italia è stata trasmessa su Rai 2 a partire dal 15 marzo 1979, per poi essere replicata nel corso degli anni anche da altre emittenti, compresi canali Mediaset e dal 19 maggio 2014 va in onda, con due episodi, su LA7.

La serie, creata da William Frederick Blinn e Ryan Matthew Blinn, si compone di 93 episodi della durata di circa 48 minuti, fatta eccezione per il pilot di 90 minuti.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

I protagonisti sono due poliziotti molto diversi per temperamento e stile di vita ma uniti da una grande amicizia, in servizio presso la nona Stazione di Polizia di Los Angeles, nell'attuale sede del Municipio denominata "San Pedro Municipal Building" ovvero "San Pedro's City Hall" (638 S. Beacon Street).

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  Paul Michael Glaser David Soul 1975
Starsky & Hutch

David Michael Starsky (Paul Michael Glaser) è il poliziotto di strada, riccioli neri e andatura dinoccolata, giunto all'Accademia di Polizia dopo un'infanzia difficile (ha dovuto occuparsi della madre e del fratello minore dopo l'assassinio del padre) e l'esperienza della guerra in Vietnam. Disordinato, arruffato, impulsivo, si nutre esclusivamente nei fast food e non si separa mai dall'automatica Smith & Wesson modello 59 calibro 9 nascosta sotto il giubbotto di pelle marrone. Inseparabili sono anche le scarpe sportive di colore celeste con strisce bianche marca Adidas modello "Vintage sl 76", (oggi ancora in vendita) che calza negli episodi delle prime stagioni televisive. Guida una fiammante Ford Gran Torino del 1975 rossa di cui è molto geloso.

Kenneth Hutchinson "Ken Hutch" (David Soul) è invece figlio di un imprenditore, ed è entrato in accademia dopo aver abbandonato gli studi al college. Riservato, timido, intuitivo, a volte quasi intellettuale nonostante il poderoso revolver "Colt Python 357 Magnum" calibro 38 e canna da 6", che brandisce contro i criminali, segue diete macrobiotiche, anche se non disdegna il cibo dei fast food, e si allena per restare sempre in forma. In molti episodi lo si vede alla guida di una Ford Galaxie 500 del 1973, piuttosto malmessa.

Nella serie hanno un ruolo determinante altri due personaggi: lo scontroso capitano Harold Dobey (Bernie Hamilton), che soltanto nell'episodio pilota viene interpretato dall'attore Richard Ward e, soprattutto, l'informatore Huggy Bear (nome preso da un locale di disc jockey), (Antonio Fargas), proprietario di un bar denominato "THE PITS" - La Fossa, nei bassifondi cittadini e sempre al corrente di tutti i traffici illeciti della città.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Buona parte delle riprese sono state girate a Los Angeles, in particolare nei quartieri Century City, Venice Beach, Pico Boulevard, S Beacon Street, San Pedro.[1] Soltanto dalla seconda serie e sino al termine della quarta gli uffici della stazione di Polizia dove prestano servizio i due protagonisti è ambientata presso l'attuale sede del San Pedro Municipal Building. Tuttavia, la serie è ambientata nell'immaginaria città di Bay City.

Dall'episodio pilota (mai doppiato in lingua italiana) sono state estrapolate alcune immagini che serviranno, successivamente e insieme ad altre, a creare la sigla iniziale (The Starsky & Hutch Theme, resa poi nota anche dal James Taylor Quartet, ma in realtà composta dal sassofonista Tom Scott) degli episodi di tutte le quattro stagioni televisive. Il tema musicale della prima e terza stagione tuttavia, più drammatico e tipicamente "da poliziesco", è di Lalo Schifrin. Tom Scott invece crea invece le sigle della seconda e quarta stagione.

Durante le riprese, in particolare nelle scene ad alto rischio, entrambi gli attori protagonisti sono stati sostituiti da controfigure, rispettivamente dagli stuntman Charlie Picerni e Gary Epper.[1]

Nel corso degli anni la coppia incontra anche numerose guest star, tra cui: Melanie Griffith, Jeff Goldblum, Danny DeVito, Goldie Hawn, Ed Begley Jr., Lynda Carter, Joan Collins, Norman Fell, Philip Michael Thomas, Edward James Olmos, John Ritter, Suzanne Somers, Kim Cattrall.

L'ambientazione nei quartieri malfamati, l'ironia dei testi e il forte sentimento di amicizia tra i due protagonisti sono gli elementi che maggiormente hanno contribuito al successo della serie. A partire dalla terza stagione, gli sceneggiatori diminuirono le scene d'azione a favore di contenuti più sentimentali a causa della crescente preoccupazione per gli eccessi di violenza in televisione, contribuendo al rapido declino di popolarità della serie. La successiva decisione da parte dell'attore Paul Michael Glaser di abbandonare le riprese durante la quarta stagione, mise la parola fine alla serie.

La Ford Gran Torino[modifica | modifica wikitesto]

La Ford Gran Torino di Starsky e Hutch - "Zebra Tre".

Intrepidi e allegri, vestiti con jeans, pantaloni a zampa d'elefante e giubbotti di pelle, i due poliziotti prestano servizio a bordo di una Ford Gran Torino rossa con una striscia bianca che va da un lato all'altro dell'auto passando per il tetto e cerchi in lega fuoriserie Western Dish da 15" (sulle Ford Gran Torino del film del 2004 invece, furono montati degli Ansen Sprint, praticamente uguali agli Western), targata California 537 ONN (nell'episodio pilota però, si nota apparentemente che l'auto è invece targata California 849 ASB), dotata di radio CB Motorola "Micor" e chiamata in codice "Zebra 3". Nell'episodio "Tempesta di neve" viene soprannominata "pomodoro a strisce". Belle ragazze, sgommate, testacoda e stridore di freni sono degno complemento di ogni episodio. C'è un piccolo particolare: la stessa auto Ford Gran Torino rossa con la striscia bianca ai lati e senza la targa era apparsa anche in un episodio dal titolo Slot machine, della prima stagione della serie TV Hazzard, e al volante c'era proprio Cooter Davenport, interpretato da Ben Jones. Un'altra peculiarità da sottolineare è che inizialmente alla produzione e soprattutto a Starsky e Hutch era destinata una Chevrolet Camaro del 1975 verde con striscia bianca, anche se poi il destino ha voluto che i due sfrecciassero per le strade di Bay City a bordo di una Ford Gran Torino rossa.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Episodi Prima TV originale Prima TV Italia
Prima stagione 23 1975-1976 1979-1981-1983
Seconda stagione 25 1976-1977 1981-1983
Terza stagione 23 1977-1978 1981-1983
Quarta stagione 22 1978-1979 1983

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b "Starsky & Hutch" (1975)

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Elenco delle serie televisive trasmesse in Italia: 0-9 | A | B | C | D | E | F | G | H | I | J | K | L | M | N | O | P | Q | R | S | T | U | V | W | X | Y | Z
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione