Sotto le stelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sotto le stelle
Paese Italia
Anno 1981-1987
Genere varietà, musicale
Durata 120 minuti circa
Lingua originale italiano
Crediti
Regia Gianni Boncompagni, Adolfo Lippi
Rete televisiva Rete 1

Sotto le stelle è stato un programma televisivo italiano estivo della Rete 1, trasmesso per 6 stagioni a partire dal 6 agosto 1981 il giovedì sera alle 20:40.[1]

Prima edizione[modifica | modifica wikitesto]

Il varietà, dall'impronta dinamica e fortemente scenografica, nel tipico stile di Gianni Boncompagni, vede come conduttori Isabella Ferrari e Lucia Alberti.

I numeri si susseguono in una logica di flusso. Il programma, ricco di gag, balletti, ospiti in studio, numeri di magia vede nel cast i monologhi comici di Mario Marenco e Maurizio Micheli, ed i numeri musicali di Russell Russell che canta anche la sigla iniziale [2].

Lo studio si avvale di scenografie suggestive e ricercate per l'epoca, che sottolineano la dinamicità ed il susseguirsi delle situazioni[3].

Cast tecnico[modifica | modifica wikitesto]

Edizioni successive.[modifica | modifica wikitesto]

Il programma è andato avanti per altre cinque edizioni estive con un cast completamente rinnovato, nel 1982 padrone di casa è Christian De Sica, nel 1983 la conduzione viene affidata al trio Sammy Barbot, Corinne Cléry e Carlo Massarini, nel 1984 per la regia di Adolfo Lippi i protagonisti della trasmissione, che viene registrata all'Auditorium della Rai di Napoli, sono Eleonora Giorgi, conduttrice del programma, Bertin Osborne ed i Righeira, che interpretano le sigle iniziale e finale[4], mente nel 1985 padrona di casa sarà Eleonora Brigliadori, affiancata dalla band Kid Creole and The Coconouts. Infine nell'ultima edizione targata 1986 è Edwige Fenech a fare gli onori di casa.

Nel 1984 la formula dello spettacolo viene trasformata in una gara di canzoni, con squadre divise in due gruppi: il classico con lo spagnolo Osborne, ed il rock con i Righeira[5].La Giorgi, in coppia con Michele Placido, si produce in una parodia-remake di film famosi, e nella realizzazione di dodici video musicali accanto al gruppo inglese dei Madness per le prime sei puntate e degli Skiantos per le altre sei, diretti da Gianfranco Giagni e Giandomenico Curi[6].

Cast tecnico[modifica | modifica wikitesto]

  • Sotto le stelle n.1 (1981)

Autori: Gianni Boncompagni, Giancarlo Magalli, Mario Marenco, Minellono Direzione Musicale: Claudio Simonetti Regia: Gianni Boncompagni Conduzione: Mario Marenco, Diana De Curtis, Alessandra Stordy, Francesca Antonaci Puntate: 13 Rete: TV1 Data trasmissione: 06/08/1981 – 29/10/1981


  • Sotto le stelle n. 2 (1982)

Autori: Roberto D'Agostino, Paola Zanuttini Regia: Giancarlo Nicotra Conduzione: Christian De Sica, Roberta Manfredi, Cristina Moffa, Chiara Moretti, Caterina De Santis, Mario Marenco, Gianfranco D'Angelo Puntate: 9 Rete: TV1 Data trasmissione: 03/07/1982 – 28/08/1982


  • Sotto le stelle n. 3 (1983)

Autori: Raoul Giordano, Giancarlo Magalli, Gennaro Ventimiglia, Gustavo Verde Regia: Adolfo Lippi Conduzione: Corinne Cléry, Sammy Barbot, Carlo Massarini, Eleonora Giorgi Puntate: 12 Rete: TV1 Data trasmissione: 02/07/1983 – 17/09/1983


  • Sotto le stelle n. 4 (1984)

Autori: Leonardo Benvenuti, Piero De Bernardi, Guglielmo Enea, Francesca Melandri, Roberto Ivan Orano Regia: Adolfo Lippi Conduzione: Eleonora Giorgi, Bertin Osborne, Righeira, Franca Valeri Puntate: 12 Rete: Raiuno Data trasmissione: 07/07/1984 – 22/09/1984


  • Sotto le stelle n. 5 (1985)

Autori: Carla Vistarini, Gianni Manganelli, Francesca Marciano, Piccio Raffanini Regia: Piccio Raffanini Conduzione: Eleonora Brigliadori, Kid Creole and The Coconouts Puntate: 12 Rete: Raiuno Data trasmissione: 06/07/1985 – 21/09/1985


  • Sotto le stelle n. 6 (1986)

Autori: Leo Chiosso, Sergio D'Ottavi Direzione Musicale: All Stars Orchestra Regia: Lino Procacci Conduzione: Edwige Fenech, Aldo Giuffre', Carlo Giuffre' Puntate: 12 Rete: Raiuno Data trasmissione: 05/07/1986 – 20/09/1986

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ [1].
  2. ^ Vedi: [2]
  3. ^ Vedi: [3]
  4. ^ Vedi: [4]
  5. ^ Vedi: [5]
  6. ^ Vedi: [6]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • AA. VV., Enciclopedia della televisione, Garzanti
Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione