Carlo Massarini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Carlo Massarini al Blogfest 2010 di Riva del Garda.

Carlo Massarini (La Spezia, 18 ottobre 1952) è un giornalista, conduttore televisivo e conduttore radiofonico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Carlo Massarini nasce a La Spezia nel 1952. Nel 1959 si trasferisce con i genitori per tre anni a Ottawa, Canada, dove il padre Aldo Massarini, Ufficiale della Marina Militare, già primo comandante del Gruppo Incursori della Marina Militare, ha l'incarico di Addetto Militare all'Ambasciata. Si trasferisce nel 1966 a Roma, si iscrive nel 1970 alla facoltà di medicina presso l'Università Cattolica del sacro Cuore, ma abbandona presto gli studi universitari per dedicarsi alla musica ed alla radio[1]. Dal 1971 al 1974 conduce per Radio Rai, insieme ad altri conduttori, la trasmissione di musica rock e pop Per voi giovani.

Successivamente (dal 1973 al 1977) conduce le trasmissioni radiofoniche serali Popoff e Radio2 21.29 nelle quali propone alcuni artisti fino a quel momento poco conosciuti come Bruce Springsteen, Eric Andersen, Tom Waits, Bob Marley, Joni Mitchell e soprattutto Jackson Browne, che Massarini ha il merito di aver introdotto in Italia traducendone alcuni testi in italiano. Anni dopo sarà proprio Massarini ad accompagnarlo nei primi concerti italiani e a intervistarlo in alcuni suggestivi scorci romani in uno special per Mister Fantasy, 'Mister Fantasy and Mister Real'.

Nel 1976 prende le redini della rivista Popster edita da Publisuono e precedentemente diretta da Massimo Stefani[2]. Sempre per Popster nel 1979 fa l'inviato a New York, prima di passare nel 1980 come collaboratore al Rolling Stone.[3]

Dal 1981 al 1984 è conduttore ed autore di Mister Fantasy, trasmissione di Rai 1 di oltre 150 puntate dedicata alla videoarte e al videoclip. Nel 1986 conduce, sempre sullo stesso canale, il programma Non necessariamente, pionieristico progetto di "varietà tecnologico televisivo" che utilizza tecniche miste cinematografiche, video e di grafica computerizzata. Co-conduce il Festival di Sanremo sia nel 1987 (con Pippo Baudo) che nel 1988 (con Miguel Bosé e Gabriella Carlucci). In entrambe le edizioni cura le presentazioni dei collegamenti dal Palarock dove si esibiscono le varie star internazionali invitate come ospiti al Festival. Sempre per la Rai, è autore e conduttore, alla fine degli anni Ottanta, della trasmissione Tam Tam Village.

Dal 1995 al 2002 conduce la trasmissione MediaMente, produzione televisiva di Rai Educational di approfondimento su Internet e le nuove tecnologie.[3]

Nel 2009, a 25 anni di distanza dall'ultima puntata di Mister Fantasy pubblica Dear Mister Fantasy, un fotolibro sugli anni settanta-ottanta che ha vissuto come fotografo e giornalista musicale. Nel libro sono raffigurati i suoi numerosi incontri con artisti italiani e stranieri[4]. Per il titolo del libro si ispira all'omonimo brano dei Traffic, suo gruppo rock preferito dell'epoca[1].

Nel 2010 realizza sei puntate speciali di Mister Fantasy intitolate Mister Fantasy R&R, Reload & Rewind. Ricarica & Rivedi ambientate al MAXXI di Roma e trasmesse da Rai Sat Extra[5][6].

Dal 10 gennaio 2011 conduce la trasmissione Cool Tour che va in onda quotidianamente su Rai 5 e che è dedicata a tutto ciò che fa tendenza nella società e nello spettacolo: web, cinema, arte, moda, danza, musica e teatro. Il programma ha come sede centrale la Fabbrica del Vapore di Milano ed è incentrato soprattutto sulle nuove tendenze della città meneghina[7]. Dal 16 gennaio 2013 conduce su Rai 5 la trasmissione Cool Tour Classic Rock, in cui si parla di connessioni tra passato, presente e futuro di musica rock e dintorni. Dal 21 gennaio 2014 conduce la trasmissione Ghiaccio Bollente, in onda sempre su Rai 5 tutte le notti a mezzanotte circa: introdotto il martedì e sabato dal Magazine GB, è un flusso notturno di concerti, documentari, film, dedicato alla musica a 360°: rock, blues, soul, jazz.

Dall'ottobre 2014 conduce su Virgin Radio 'Absolute Beginners', pillole quotidiane sugli artisti 'alle radici del rock'.

Pubblicazioni[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Carlo Massarini - Dear Mister Fantasy - YouTube
  2. ^ My Back Pages (5 – Popster) di Federico Guglielmi sul blog L'ultima Thule
  3. ^ a b Massarini sul sito della Rizzoli
  4. ^ Quanta musica è passata sotto i ponti di Mr Fantasy, corriere.it. URL consultato il 18-02-2012 (archiviato dall'url originale il ).
  5. ^ Ritorno di «Mister Fantasy»: non solo nostalgia anni ottanta, corriere.it. URL consultato il 18-02-2012 (archiviato dall'url originale il ).
  6. ^ Mister Fantasy 2010: l'indimenticabile programma torna in televisione da marzo su RaiExtra, wuz.it. URL consultato il 18-02-2012.
  7. ^ Com'è cool Milano; tendenze e cultura con Carlo Massarini, corriere.it. URL consultato il 18-02-2012 (archiviato dall'url originale il ).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN106862086