Solfito di potassio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Solfito di potassio
Potassium sulfite.png
Nome IUPAC
triossosolfato di dipotassio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare K2SO3
Massa molecolare (u) 158,26 g/mol
Aspetto solido cristallino bianco
Numero CAS 10117-38-1
Numero EINECS 233-321-1
PubChem 24958
SMILES [O-]S(=O)[O-].[K+].[K+]
Indicazioni di sicurezza
Frasi H ---
Consigli P ---

Il solfito di potassio è il sale di potassio (avente numero di ossidazione paria a +1) dell'acido solforoso. Ha formula bruta K2SO3.

È un additivo alimentare usato come conservante col Numero E E225. Il suo uso è consentito in Australia[1] e Nuova Zelanda, mentre in Unione europea non è acconsentito l'uso[2].

Poiché è un sale che deriva da una base forte ed un acido debole, sciolto in acqua darà luogo ad un'idrolisi basica.

Preparazione[modifica | modifica wikitesto]

Il solfito di potassio viene preparato facendo reagire l'anidride solforosa (SO2) con l'idrossido di potassio (KOH), secondo la reazione

SO2 + 2KOH → K2SO3 + H2O

Un altro modo per preparare il solfito di potassio consiste nella neutralizzazione dell'acido solforoso con l'idrossido di potassio:

H2SO3 + 2KOH → K2SO3 + 2H2O

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia