Metabisolfito di potassio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Metabisolfito di potassio
Potassium-metabisulfite-2D.png
Nomi alternativi
pirosolfito di potassio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare K2S2O5
Massa molecolare (u) 222,33 g/mol
Aspetto solido bianco
Numero CAS 16731-55-8
Numero EINECS 240-795-3
PubChem 28019
SMILES [K+].[K+].[O-]S(=O)S([O-])(=O)=O e [O-]S(=O)S(=O)(=O)[O-].[K+].[K+]
Proprietà chimico-fisiche
Solubilità in acqua 450 g/l (20 °C)
Temperatura di fusione 190 °C (463 K) decomp.
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante corrosivo

pericolo

Frasi H 318 - 335 - EUH031
Consigli P 280 - 305+351+338 - 313 [1]

Il metabisolfito di potassio (o pirosolfito di potassio o potassio disolfito) è il sale di potassio dell'acido disolforoso.

A temperatura ambiente si presenta come un solido bianco dall'odore appena pungente. È un composto irritante. È usato come additivo alimentare, conosciuto come E224. Ha delle limitazioni nell'uso e può causare gravi allergie nelle persone sensibili. Il metabisolfito di potassio è un inibitore dell'enzima della polifenol-ossidasi.

Usi[modifica | modifica wikitesto]

Il metabisolfito di potassio è un comune additivo del vino o del mosto, nei quali forma il gas biossido di zolfo (SO2). Serve a prevenire la crescita dei microrganismi e agisce come potente antiossidante, proteggendo il colore e i delicati profumi del vino. Esso viene anche utilizzato per raffinare l'oro aggiunto all'Acido cloroaurico si ottiene un precipitato di oro 24K in polvere di colore marrone. In laboratorio il metabisolfito di potassio è anche una fonte di diossido di zolfo, ad esempio facendolo reagire con acido cloridrico libera questo gas incolore tossico e soffocante.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ scheda della sostanza su IFA-GESTIS
Chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia