San Andreas (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
San Andreas
San Andreas film.jpg
Dwayne Johnson in una scena del film
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2015
Durata114 min
Genereazione, catastrofico, drammatico
RegiaBrad Peyton
SoggettoJeremy Passmore, Andre Fabrizio
SceneggiaturaCarlton Cuse
ProduttoreBeau Flynn
Produttore esecutivoRob Cowan, Samuel J. Brown, Michael Disco, Toby Emmerich, Bruce Berman, Richard Brener, Tripp Vinson
Casa di produzioneWarner Bros., Village Roadshow Pictures, New Line Cinema, Flynn Picture Company
Distribuzione in italianoWarner Bros.
FotografiaSteve Yedlin
MontaggioBob Ducsay
Effetti specialiBrenden Barry Brown, Gary Cameron, Darren Frank, Dean Franklin, Jake Ingram, Orlando Murray
MusicheAndrew Lockington
ScenografiaBarry Chusid
CostumiWendy Chuck
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

San Andreas è un film del 2015 diretto da Brad Peyton con protagonista Dwayne Johnson.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ray Gaines è un soccorritore dei vigili del fuoco di Los Angeles separato da sua moglie, Emma, e da sua figlia, Blake, che deve andare a Seattle. Nel frattempo due sismologi del Caltech, Lawrence Hayes e Kim Park, scoprono uno sciame sismico nei pressi della Diga Hoover, e ipotizzano che nelle sue vicinanze ci possa essere una faglia rimasta completamente sconosciuta. I due si dirigono sul posto per testare un congegno di loro invenzione che può prevedere i terremoti con largo anticipo rilevando dei piccoli picchi magnetici. Mentre fanno le loro rilevazioni, Kim nota un grande picco magnetico, che pochi secondi dopo viene seguito da un forte terremoto di magnitudo 7,1 della Scala Richter, che distrugge la diga e uccide Kim, che si sacrifica la vita per salvare una ragazzina. Ray a Los Angeles viene immediatamente avvisato e si prepara per le operazioni di soccorso. Nel frattempo Blake si sposta a San Francisco col nuovo compagno della madre, Daniel Riddick, un ricco imprenditore edile, che sta costruendo un grattacielo nel centro della città.

Intanto, al Caltech, Lawrence scopre che il terremoto causato dalla faglia in Nevada ha destabilizzato la faglia di Sant'Andrea, così lui e il suo team si mettono al lavoro e scoprono giganteschi picchi magnetici lungo tutta la faglia, ma ormai è troppo tardi per avvisare la popolazione; infatti un fortissimo terremoto di magnitudo 9,1 colpisce la California meridionale, distruggendo Los Angeles e causando ingenti danni fino a San Francisco. Nel momento in cui il terremoto si scatena, Emma sta pranzando con la sorella di Daniel, Susan, in un grattacielo nel centro di Los Angeles. Appena comincia il terremoto, Emma avvisa subito Ray che è in volo verso il Nevada; Ray quindi si dirige verso la città, che nel frattempo è stata praticamente rasa al suolo dalla scossa. Ray riesce a salvare sua moglie e a sfuggire dal centro della città, evitando diversi grattacieli che crollano.

Nel frattempo, il terremoto arriva anche a San Francisco, mentre Blake e Daniel partono per Seattle. Mentre stanno scappando, si forma una crepa sulla strada e la macchina cade ai parcheggi di sotto. Una trave cade sopra l'autista uccidendolo, mentre Blake rimane intrappolata dalla stessa trave. Poco dopo, Daniel scende dalla macchina e prova ad aiutarla, ma dopo una scossa di assestamento, scappa via lasciando sola la ragazza che dopo viene aiutata da due ragazzi precedentemente conosciuti, Ben e il suo fratellino, Ollie; la coppia riesce a salvare Blake e, dopo ad aver contattato Ray tramite un telefono di emergenza (visto che ormai le linee telefoniche dei cellulari sono fuori servizio), il trio si mette alla ricerca di un punto di incontro, dove Ray ed Emma potranno salvarli.

Intanto, mentre Ray ed Emma sono in volo, l'elicottero, a causa di un danno subito alla trasmissione per colpa delle macerie che ha preso a Los Angeles, si schianta a Bakersfield, completamente nel caos dopo le scosse; qui, mentre nello stesso momento dei banditi fanno irruzione in un supermercato per fare razzie, i due riescono a rubare un pick-up, ma nelle campagne intorno alla città, trovano un gigantesco burrone che gli taglia la strada: il burrone si rivela la faglia di San Andreas, che dopo il sisma si è completamente aperta. Per fortuna vengono aiutati da una coppia di anziani che prima li avevano avvisati del pericolo; uno degli anziani era un pilota e scambia il camioncino rubato da Ray con un aereo.

Nel frattempo, Lawrence individua dei picchi magnetici ancora più intensi, e scopre che un terremoto ancora più grande sta per colpire il nord della California, così grazie all'aiuto di una giornalista, il sismologo avvisa la popolazione dicendo che tutti devono fuggire al più presto, perché il prossimo terremoto sarà così potente che si potrà avvertire anche dall'altra parte degli Stati Uniti, sulla costa orientale, quindi anche fino a New York.

Ray ed Emma, alla fine, riescono ad arrivare a San Francisco, ma purtroppo, poco dopo il loro arrivo, la città viene colpita da un colossale terremoto, che si rivela addirittura essere di magnitudo 9,6, diventando il più forte terremoto mai registrato, superando persino il picco di magnitudo 9,5 del Terremoto di Valdivia del 1960. Il sisma demolisce completamente la città, già martoriata dal precedente sisma. Alla fine Blake, Ollie e Ben, il quale è stato ferito a una gamba, si rifugiano nel grattacielo che Daniel stava costruendo, miracolosamente sopravvissuto alla scossa. Ray ed Emma, intanto, si accorgono che il livello del mare sta scendendo, e capiscono che è in arrivo uno tsunami; i due così prendono un motoscafo e si dirigono verso il mare sperando di evitare l'onda, ma è troppo tardi, così sono costretti a cavalcarla sperando di poterla superare; alla fine ce la fanno, superando persino una nave portacontainer, che viene trascinata dall'onda contro il Golden Gate Bridge (anche quello miracolosamente sopravvissuto alla scossa) distruggendolo e uccidendo Daniel. Lo tsunami, intanto, invade la città, distruggendo tutto ciò che incontra.

Emma e Ray, riusciti a superare l'onda, cominciano a vagare per le rovine sommerse della città alla ricerca della figlia e dei due ragazzi. Dopo un po' riescono a trovarli, ma il palazzo dove si sono rifugiati crolla; Ben e Ollie si salvano, ma Blake rimane intrappolata e comincia ad annegare; Ray, in un disperato tentativo, riesce a salvarla. Il film si conclude con i protagonisti che osservano la Bay Area completamente distrutta, e dal satellite ora si può vedere che la California è diventata un'isola staccata dalla terraferma.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il budget del film è stato di 110 milioni di dollari[1].

Le riprese del film si sono svolte tra Australia (nello stato del Queensland) e Stati Uniti d'America (in California, tra San Francisco e Los Angeles)[2].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film è stato diffuso il 9 dicembre 2014[3].

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 29 maggio 2015[3] e in quelle italiane dal 28 maggio[4].

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha incassato globalmente 473.990.832 dollari, di cui 155.190.832 negli Stati Uniti, diventando il più alto incasso del 2015 della Warner Bros. e il sedicesimo incasso assoluto dell'anno.[5]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Sequel[modifica | modifica wikitesto]

Il 18 febbraio 2016, la New Line Cinema annuncia che un sequel è in sviluppo; Brad Peyton e Beau Flynn sono confermati come regista e produttore, mentre Johnson riprenderà il ruolo del protagonista.[8]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) San Andreas, su boxofficemojo.com, Box Office Mojo. URL consultato il 31 ottobre 2015.
  2. ^ (EN) Filming Locations, su imdb.com, Internet Movie Database. URL consultato il 9 dicembre 2014.
  3. ^ a b (EN) Max Evry, Watch Dwayne Johnson in the Trailer for San Andreas, su comingsoon.net, 9 dicembre 2014. URL consultato il 9 dicembre 2014.
  4. ^ Matteo Tosini, San Andreas: Dwayne Johnson nel poster italiano e in uno spot internazionale, su badtaste.it, 18 aprile 2015. URL consultato il 18 aprile 2015.
  5. ^ (EN) 2015 WORLDWIDE GROSSES, su boxofficemojo.com. URL consultato il 18 settembre 2022.
  6. ^ (EN) Variety Staff, Teen Choice Awards 2015 Winners: Full List, su variety.com. URL consultato il 23 agosto 2015.
  7. ^ Marita Toniolo, Mtv Movie Awards: Star Wars e Deadpool guidano le nomination, su bestmovie.it, Best Movie, 8 marzo 2016. URL consultato l'8 marzo 2016.
  8. ^ (EN) 'San Andreas 2' Is on the Way, Will Hopefully Allow The Rock to Finally Punch an Earthquake, su slashfilm.com.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]