Samuel Palmer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samuel Palmer, Autoritratto, 1825 circa

Samuel Palmer (Newington, 25 gennaio 1805Redhill, 24 maggio 1881) è stato un pittore paesaggista, incisore e scrittore inglese. Fu una figura chiave del romanticismo britannico.

Vita[modifica | modifica wikitesto]

Ricevuta un'educazione artistica, venne presentato nel 1824 da J. Linnel a William Blake. L'incontro fu decisivo per Palmer nello scoprire la propria natura, fortemente incline al visionario. Ritiratosi a Shoreham, nel Kent, dal 1827 al 1832,radunò a sé un gruppetto di giovani discepoli entusiasti di Blake.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Al periodo di Shoreham appartiene appunto la produzione più significativa di Palmer: una serie d'acquerelli e dipinti ad olio in cui il tema della meditazione nella natura è vissuto con animo bucolico ed investito di una forte carica spirituale; tra i più celebri "Autoritratto", 1828, "Un giardino a Shoreham", 1829, "Il melo magico", 1830.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Raymond Lister, Samuel Palmer, A Biography, Londra, Faber and Faber, 1974, ISBN 0-571-09732-4.
  • Rachel Campbell-Johnston, Mysterious Wisdom: The Life and Work of Samuel Palmer, Londra, Bloomsbury, 2011, ISBN 978-0-7475-9587-8.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN7512746 · LCCN: (ENn50050276 · ISNI: (EN0000 0000 8195 5140 · GND: (DE118789376 · BNF: (FRcb12722345b (data) · ULAN: (EN500020452