Samantha Mulder

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Samantha Ann Mulder
Universo X-Files
Soprannome Sam
Autore Chris Carter
1ª app. in Ricomparsa
Ultima app. in La verità (prima parte)
Specie umana
Sesso femminile
Data di nascita 21 novembre 1965
Parenti

Samantha Ann Mulder è un personaggio della serie televisiva X-Files.

Ruolo[modifica | modifica wikitesto]

È la sorella dell'Agente Speciale dell'FBI Fox Mulder; i suoi genitori sono Bill Mulder e Teena Mulder. Nel corso della serie il personaggio è interpretato da:

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Samantha Ann Mulder, nata il 21 novembre 1965 e scomparsa il 27 novembre 1973. In Ricomparsa si chiama Samantha T. Mulder ed è nata il 22 gennaio 1964, ma ufficialmente si ritiene corretta la data presente in "Operazione Paper clip", anche se in "La fine" si rivede il file con il nome con la T.) Samantha è nata a Chilmark, Massachusetts. Suo padre, William Mulder, era un alto funzionario del Dipartimento di Stato, e la madre, Teena Mulder, una casalinga. Suo fratello, Fox, aveva quattro anni più di lei. Viveva con la famiglia al 2790 di Vine Street, Chilmark. Le piaceva vedere i film western e giocare a Stratego con suo fratello. ("Ricomparsa", "Uomini verdi", "L'invasione dei cloni")

La sera del 27 novembre 1973 Fox aveva 12 anni e Samantha 8, alle 20:53 i genitori erano dai vicini, i bambini giocavano a Stratego e litigavano su cosa guardare in televisione, mancò la corrente, la casa tremò, Fox, paralizzato, vide la bimba galleggiare nell'aria e sparire attraverso la finestra in una scia di luce accecante (lo racconta per la prima volta a Scully in "Uomini verdi"). Questo ricordo di Fox verrà messo a dura prova in quanto sembra che in realtà non siano stati gli extraterrestri a rapirla ma il governo americano e che il padre (e forse anche la madre) sapesse del rapimento.

Per molti mesi, Fox distribuì e attaccò volantini, fu organizzata un'indagine enorme per trovare Samantha, utilizzando i contatti di William Mulder a Washington, fino a coinvolgere il Dipartimento del Tesoro. Non ci furono notizie, telefonate, né prove per confermare l'accaduto e nulla che diede alcuna speranza di ritrovarla. La ricerca fu insabbiata dall'uomo che fuma ("L'esistenza del tempo II"). La famiglia Mulder smise di parlare della sua scomparsa. ("Al di là del tempo e dello spazio"). La madre ebbe molte notti insonni ("L'invasione dei cloni").

Fox sviluppò un senso di colpa per non essere riuscito a far niente. Da ragazzino apriva ad occhi chiusi la porta della camera di Samantha ed entrava immaginando di riaprirli e di ritrovarla come se niente fosse successo. Questa esperienza ha dato origine all'ossessione della sua vita di cercare la verità sugli extraterrestri per far luce su questo incidente inspiegabile. Quando diventa un agente dell'FBI, apre un caso su di lei: il file X-40253.

22 anni dopo ricompare una donna che sostiene di essere Samantha, racconta di essere stata rilasciata qualche giorno dopo il rapimento, senza memoria, e di essere stata adottata da una nuova famiglia. Racconta di aver riacquistato poco a poco la memoria riguardo al rapimento durante l'ultimo anno ed infine di aver ritrovato solo ora la sua vera famiglia. Questa persona si è poi rivelata solo uno dei numerosi cloni adulti di Samantha, che vengono uccisi dalla Alien Bounty Hunter .

Jeremiah Smith porta Mulder ad un allevamento segreto di api in Alberta, dove trova un gruppo di cloni Samantha, tutti dell'età di 8 anni. I cloni avevano lavorato sui coloni alieni al progetto congiunto di diffondere il cancro nero. L'allevamento poco dopo è stato distrutto, e i cloni presumibilmente uccisi dal cacciatore di taglie alieno.

Più avanti nella quarta stagione, Mulder si convince che Samantha è stata rapita e uccisa da John L. Roche, un serial killer che Mulder aveva precedentemente profilato, e ha contribuito all'uccisione di tredici ragazze. La sua firma era la rimozione di un pezzo di stoffa a forma di cuore dai vestiti di ogni ragazza. Attraverso un sogno, Mulder trova un'altra ragazza, trova i "cuori di carta", conservati come trofei del killer, rivelando che due vittime sono ancora disperse, per un totale di sedici. Roche manipola Mulder a credere che Samantha sia una delle sue vittime. Mulder chiede di sentire il racconto sulla scena del rapimento, tuttavia lo porta alla casa sbagliata e lo coglie nella menzogna. Alla fine della puntata Roche dà la posizione di una delle vittime scomparse, ma viene ucciso da Mulder durante una situazione di stallo prima di rivelare la posizione del l'ultimo corpo.

All'inizio della quinta stagione, The Smoking Man introdotto Mulder di una donna che egli sostiene è, e che si è convinto di essere, Samantha. Lei dice a Mulder che lei ha figli suoi, pensava che sua madre era morta qualche tempo fa, e credeva Uomo che Fuma di essere suo padre, poi se ne va improvvisamente e non si vede più. Secondo Cassandra Spender, era un altro clone, non la vera Samantha.

La vera storia di Samantha è presumibilmente risolta nella settima stagione, in chiusura. In quell'episodio, Dana Scully osserva un nastro del 1989 in cui Mulder subisce terapia di ipnosi regressiva, e un altro agente descrive il sequestro come "fantasia compensativa" che alimenta "la speranza inconscia che la sorella sia ancora viva". Più tardi, con l'aiuto di un supporto, Mulder scopre che Samantha non è stata rapita né uccisa. Lei è stata effettivamente sacrificata dal proprio padre, che aveva fatto un accordo segreto con gli alieni e ha dato loro il permesso speciale per prenderla. Quando il Sindacato formata nel 1973 per lavorare con gli alieni, gli alieni hanno deciso di fare un accordo per prendere un membro umano da ogni famiglia del Syndicate come "danno collaterale". William Mulder ha discusso l'accordo con la moglie Teena, su quale bambino avrebbe consegnato, ma ha rifiutato di fare una scelta. William in seguito ha deciso di scegliere Fox, perché era il più grande. Tuttavia l'Uomo che Fuma li ha costretti a dare Samantha invece perché gli alieni volevano per i test almeno una femmina adolescente.

Il medium aiuta anche Mulder a trovare un vecchio diario di Samantha, in cui si afferma che, dopo esser stata rapita dagli extraterrestri nel 1973, è stata costantemente oggetto di esperimenti e poco dopo gli alieni l'hanno rilasciata. E 'stata subito portata in un luogo isolato chiamato aprile Air Force Base in California. Una volta lì, è stata tenuta prigioniera insieme a Jeffrey Spender, ed è stato oggetto di numerosi test ibridi tortura per mano del Uomo che Fuma, che le ha fatto il lavaggio del cervello a credere che era suo padre. Nel corso del tempo, Samantha ha odiato sempre di più i test e gli scienziati che senza pietà li hanno eseguiti su di lei. Incapace di sopportare altro dolore, nel 1979 all'età di 14 anni, sei anni dopo essere stata rapita, Samantha è scappata. Aveva solo vaghi ricordi di un fratello, e nient'altro. Alla fine, è stata preso dalla polizia come un'adolescente in fuga, che soffre di paranoia con ferite autoinflitte ed affidata al Domenico Savio Memorial Hospital. Non ha dato alcun nome o informazioni personali, e non ha permesso all'infermiera del pronto soccorso, Arbutus Ray, di toccarla. Decenni più tardi, Ray informa Scully e Harold pilastro, il medium, mentre Mulder sta dalla macchina) sulla misteriosa ragazza. Ray aggiunge che un gruppo di uomini (che sembravano lavorare per l'Uomo che Fuma) è venuto in ospedale per prendere la ragazza, solo per scoprire al loro arrivo che se ne era andata, pur essendo chiusa a chiave nella stanza. Samantha era improvvisamente svanita nel nulla, e non se ne era visto o sentito più nulla.

Ray descrive anche di aver avuto una visione stranamente simile ad altri che avevano perso i figli in modo simile. E' emerso che Samantha è stata consumata da esseri "intervento spirituale" chiamato " walk-in ", che cercano di salvare le anime innocenti dei bambini ingiustamente condannati a vivere una vita infelice o subire terribili destini. Quando Uomo che Fuma e il suo team hanno scoperto dove si trovava Samantha, Walk-Ins ha avuto pietà la ragazza e la trasformò in una forma di energia chiamata la luce delle stelle, che ha fatto morire una morte indolore, e senza lasciare un corpo.

Mentre nei boschi vicini più tardi, Mulder ha un'esperienza paranormale e viene brevemente riunito con lo spettro di Samantha, che è finalmente in pace fra tutti gli altri bambini starlight. Quando Mulder ritorna, Scully chiede se è tutto a posto e lui risponde: "Sto bene. Sono libero", suggerendo che, come molti altri genitori i cui figli sono scomparsi, accetta che Samantha è tecnicamente morta, non è più nel dolore e la sua anima è in "un posto migliore". Mulder dice anche che ha visto il figlio di Harold e che anche lui ha bisogno di "lasciarlo andare".

Samantha è menzionata di nuovo nel finale della serie, dove Jeffrey Spender testimonia al processo di Mulder di essere cresciuto con Samantha nella base militare e che è morta nel 1987, e in X-Files: Voglio Crederci , essendo l'ispirazione che guida Mulder per cercare di salvare un agente probabilmente morto. Si vede Mulder ammettere che è morta, ma mantiene la sua immagine sul muro con ritagli di giornale dei propri exploit con l'FBI e le prove degli alieno.

Immagini di Samantha[modifica | modifica wikitesto]

Si vede Samantha in una foto in piscina. In un'altra foto in piscina, col fratello ("Ricomparsa"). Samantha è fotografata da sola, guardando lontano dalla fotocamera con un abito a fiori viola con colletto di pizzo ed un fiore in mano ("Poteri miracolosi"). Foto (tre in bianco e nero e una a colori) dei bambini in diverse pose ("Insonnia"). In un'altra foto, lei era arrampicata su un telaio metallico ("Uomini verdi"). Si vede Samantha nel lontano 1960 vestita da fata in un filmino amatoriale a casa con il fratello e la mamma. (interpretata da Ashlynn Rose in "Area 51 II")

Apparizioni[modifica | modifica wikitesto]

Samantha Mulder è apparsa nei seguenti episodi:

Prima stagione

Seconda stagione

Quarta stagione

Quinta stagione

Settima stagione

Nona stagione

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione