Saga di Paperon de' Paperoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Saga di Paperon de' Paperoni
fumetto
Titolo orig.The Life and Times of $crooge McDuck
Lingua orig.inglese
PaeseDanimarca
AutoreDon Rosa
DisegniDon Rosa
EditoreEgmont
1ª edizione1992 – 1994
Albi12 (completa) altri sei sono stati realizzati successivamente da Don Rosa
Generebiografia, avventura, umoristico

La Saga di Paperon de' Paperoni (The Life and Times of $crooge McDuck) è una saga a fumetti incentrata sul personaggio di Paperon de' Paperoni, realizzata dal fumettista statunitense Don Rosa. È stata pubblicata la prima volta in Danimarca dalla Egmont dal 1992 al 1994 sulla testata Anders And & Co. e successivamente in molti altri paesi del mondo come gli Stati Uniti d'America sulla testata Uncle Scrooge (1994-96).

Nella miniserie viene narrata la biografia di Paperon de' Paperoni fino al 1947, data del suo esordio nella prima storia col personaggio realizzata da Carl Barks. Le storie sono state successivamente raccolte e pubblicate in un unico volume. Don Rosa ha poi pubblicato ulteriori capitoli aggiuntivi, strettamente connessi con la storia di Zio Paperone. La storia segue i principali avvenimenti della vita di Paperon de' Paperoni dall'età di dieci anni, nel 1877 a Glasgow, fino al 1947 - anno della sua prima apparizione ufficiale. Nella saga sono presenti inoltre riferimenti a quasi tutte le storie di Carl Barks e fornisce anche informazioni sui luoghi e le origini di molti personaggi legati a Paperone.

Nel 1995 ha vinto il Premio Eisner come "Migliore Storia a Puntate". Il compositore finlandese Tuomas Holopainen ha pubblicato un album basato sul libro, dal titolo Music Inspired by the Life and Times of Scrooge. Don Rosa ha illustrato la copertina per l'album.[1]

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Quella che ha realizzato Don Rosa è un tentativo di raccontare le origini del personaggio di Paperone, della sua proverbiale ricchezza e della sua maturità. La saga si compone di dodici capitoli, che narrano tutta la vita del personaggio, dall'infanzia all'età adulta, attraverso storie che narrano avventure intorno al mondo per le quali l'autore ha lavorato molti anni portando avanti un doppio studio di documentazione: da un lato avendo come basi le storie scritte da Barks, dalle quali ha tratto quelli che egli ha definito i fatti barksiani, l'albero genealogico che aveva redatto negli anni cinquanta per suo uso nella realizzazione delle storie con i paperi oltre che le storie scritte da Vic Lockman, l'unico altro autore Disney impegnato a realizzare una storia coerente dei paperi; dall'altro lato un accurato lavoro di documentazione storica per evitare di commettere errori nelle datazioni o nelle indicazioni geografiche e rendere, così, coerente l'epopea del personaggio con la realtà storica le storie narrate.

La saga non si concluse con i dodici capitoli che la componevano ma venne ampliata da Don Rosa che realizzò nuove storie che, più o meno direttamente, si collegavano a quanto già narrato, arricchendola di particolari, eventi e personaggi, o approfondendo quelli narrati in precedenza e che non aveva potuto inserire nell'opera originale. I capitoli aggiunti da Don Rosa alla saga sono sei e vengono classificati come capitolo 0, 3B, 6B, 8B, 8C, 10B. Il numero indica il capitolo canonico al capitolo aggiuntivo. Il racconto Decini e destini è classificato col numero zero in quanto realizzato prima dei racconti della saga.

L'autore ha disseminato nella sua opera la sigla "D.U.C.K.", che non solo significa "papero" in inglese, ma è anche l'acronimo di Dedicated to Uncle Carl by Keno, ovvero "Dedicato allo zio Carl da Keno", dove Keno è il secondo nome di Rosa. La sigla è solitamente camuffata nel disegno molto dettagliato di Rosa. Tale dedica gli è valsa il soprannome The D.U.C.K.man, gioco di parole tra la sigla "D.U.C.K." e il soprannome di Barks The Duck Man ("L'uomo dei paperi").[2]

N. Capitolo Pagine Codice storia Prima pubblicazione danese Prima pubblicazione USA Anno di ambientazione D.U.C.K.
0 Decini e destini 15 D 91249 Uncle Scrooge #297 1877 Visibile solo per metà, sul piede del tavolino su cui è collocata la boccia con il pesce, nella vignetta di apertura del capitolo.
1 L'ultimo del Clan de' Paperoni 15 D 91308 Anders And & Co. n. B33 del 10 agosto 1992 Uncle Scrooge #285 1877-1880 Sul bordo inferiore della banconota in basso, quasi al centro della vignetta d'apertura del capitolo.
2 Il signore del Mississippi 28 D 91411 Anders And & Co. n. B33 del 10 agosto 1992 Uncle Scrooge #286 1880-1882 Nella pipa disegnata sull'album di foto nella quadrupla d'apertura.
3 Il cowboy delle Terre Maledette 15 D 92008 Anders And & Co. n. 45 del 2 novembre 1992 Uncle Scrooge #287 1882-1883 Nell'impugnatura della pistola, in apertura di capitolo.
3B Il capitano cow-boy del Cutty Sark 24 D 98045 Uncle Scrooge #318 1883 Sul bordo del coperchio del baule, a destra dell'adesivo "New Orleans", in apertura di capitolo.
4 Il re di Copper Hill 15 D 92083 Anders And & Co. n. 2 dell'11 gennaio 1993 Uncle Scrooge #288 1884-1885 Il filamento della lampadina in apertura di capitolo.
5 Il nuovo proprietario del Castello de' Paperoni 15 D 92191 Anders And & Co. n. 11 del 15 marzo 1993 Uncle Scrooge #289 1885 Sulla parte piatta della mazza da golf, in caratteri allungati per simulare le scanalature di un ferro, nella quadrupla d'apertura. Inoltre la firma sull'assegno di 10.000 dollari che compare nella vignetta d'apertura è quella originale di Carl Barks.
6 Il terrore del Transvaal 12 D 92273 Anders And & Co. n. 18 del 3 maggio 1993 Uncle Scrooge #290 1886-1889 Tra le pieghe del sacco a pelo nella prima foto a destra del titolo.
6B Il vigilante di Pizen Bluff 24 D 96089 Anders And & Co. n. 52 del 27 dicembre 1996 Uncle Scrooge #306 1890 Si trova nella prima pagina, prima vignetta, nell'album di Paperone, al posto di una foto.
7 Il leggendario papero del deserto d'Australia 15 D 92314 Anders And & Co. n. 24 del 14 giugno 1993 Uncle Scrooge #291 1896 Nelle penne di destra del didjeridoo, nascosto, nell'edizione italiana, dalla didascalia, più grande rispetto all'edizione originale.
8 L'argonauta del Fosso dell'Agonia Bianca 24 D 92514 Anders And & Co. n. 29 del 19 luglio 1993 Uncle Scrooge #292 1896-1897 Formato dalle pietre poco sopra il canale di scolo per l'acqua nella foto della concessione mineraria di Paperone.
8B La prigioniera del fosso dell'agonia bianca 33 D 2005-061 The Life and Times of Scrooge McDuck Companion 1897 Sull'indicatore di profondità del deposito, in apertura di capitolo.
8C Cuori dello Yukon 24 D 95044 Walt Disney Giant #1 1898 Si trova in un edificio nella prima vignetta, di fianco all'unico campanile, mimetizzato nella prima fila di finestre dall'alto.
9 Il miliardario di Colle Fosco 15 D 93121 Anders And & Co. n. 45 dell'11 novembre 1993 Uncle Scrooge #293 1902 Fra le righe del giornale (La Gazzetta del Klondike) nella quadrupla d'apertura.
10 L'invasore di Forte Paperopoli 15 D 93227 Anders And & Co n. 10 del 10 marzo 1994 Uncle Scrooge #294 1902-1903 Nel lato del bigliettino amoroso di Quackmore ed Ortensia nella vignetta d'apertura.
10B L'astuto papero del varco di Culebra 26 F PM 01201 Uncle Scrooge #332 1906 Nella storia compaiono due dediche a Barks: nella prima vignetta appare il D.U.C.K. e Nell'ultima vignetta, nell'articolo del giornale, si cela la scritta C B 1901-2000.
11 Il cuore dell'impero 24 D 93288 Anders And & Co. n. 15 del 14 aprile 1994 Uncle Scrooge #295 1909-1930 Su un pezzettino di carta che spunta dall'album dei ricordi nella vignetta d'apertura
12 Il papero più ricco del mondo 16 D 93488 Anders And & Co. n. 22 del 2 giugno 1994 Uncle Scrooge #296 1947 Due sono nascosti nella banconota in alto a destra nella quadrupla d'apertura al posto dei numeri di serie; il terzo in basso a sinistra sotto al ricordo tratto dalla Disfida dei dollari nella splash-page di chiusura.

Altri quattro racconti di Don Rosa vengono a volte associati alla saga in quanto raccontano episodi in qualche modo legati ad essa, ma sono ambientati dopo l'ultimo episodio. I racconti in questione sono Zio Paperone e l'ultima slitta per Dawson, Il sogno di una vita, Una lettera da casa e Il segreto dell'Olandese.

Edizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Pubblicata in prima edizione in Danimarca (Anders And & Co., 10 agosto 1992) e Norvegia (Donald Duck & Co, 20 ottobre 1992), l'opera venne pubblicata in tutto il mondo come in Germania (Micky Maus, 19 agosto 1993, e sul volume Don Rosa: Onkel Dagobert - Sein Leben, seine Milliarden del dicembre 2003), Francia (Picsou Magazine hors-série, aprile 1998), Spagna (Ole Disney, novembre 1996) e in altri paesi europei, ed anche in Brasile (40 Anos da Revista Tio Patinhas, giugno 2003) e negli Stati Uniti, sulla rivista Uncle Scrooge tra l'aprile del 1994 ed il febbraio del 1996.

In Italia venne proposta sul mensile Zio Paperone a partire dal n. 70 del 1995 fino al n. 81 del 1996. Nel novembre del 1997, in occasione dei 50 anni del personaggio, l'intera opera viene raccolta nel volume Zio Paperone - Progetto D.U.C.K.. Nel giugno del 2000 viene pubblicato Paper Dinastia (Super Disney n.17) che raccoglie i 12 capitoli regolari, 4 dei 6 capitoli aggiuntivi e 2 storie collegate alla saga (Zio Paperone e l'ultima slitta per Dawson e Il segreto dell'Olandese). Nel 2004 La Repubblica, nella collana I Classici Del Fumetto Serie Oro, raccoglie i 12 capitoli regolari e 5 dei 6 aggiuntivi (manca La prigioniera del fosso dell'Agonia Bianca., il cap. 8 bis) in un volume dal titolo Zio Paperone & Co. - La dinastia dei paperi. Nel 2016 una nuova edizione italiana, revisionata[3] dallo stesso Don Rosa, è pubblicata dalla Panini Comics nei primi due volumi della collana Tesori International: il primo, uscito (anche con cover variant) a fine aprile e in anteprima al Napoli Comicon che ospitava l'autore, contiene i 12 capitoli regolari; mentre il secondo, uscito a fine giugno, contiene i 6 capitoli aggiuntivi - in ordine cronologico - e due delle storie collegate alla saga, Zio Paperone e l'ultima slitta per Dawson e Il sogno di una vita.

N. Prima pubblicazione Ristampe
Zio Paperone
Progetto D.U.C.K.
Paper Dinastia Zio Paperone & Co.
La dinastia dei paperi
Tesori International
0 Zio Paperone n. 82 (luglio 1996) No Si Si Si Volume 2
1 Zio Paperone n. 70 (luglio 1995) Si Si Si Si Volume 1
2 Zio Paperone n. 71 (agosto 1995) Si Si Si Si Volume 1
3 Zio Paperone n. 72 (settembre 1995) Si Si Si Si Volume 1
3B Zio Paperone n. 122 (novembre 1999) No Si Si Si Volume 2
4 Zio Paperone n. 73 (ottobre 1995) Si Si Si Si Volume 1
5 Zio Paperone n. 74 (novembre 1995) Si Si Si Si Volume 1
6 Zio Paperone n. 75 (dicembre 1995) Si Si Si Si Volume 1
6B Zio Paperone n. 103 (aprile 1998) No Si Si Si Volume 2
7 Zio Paperone n. 76 (gennaio 1996) Si Si Si Si Volume 1
8 Zio Paperone n. 77 (febbraio 1996) Si Si Si Si Volume 1
8B Zio Paperone n. 206 (dicembre 2006) No No No Si Volume 2
8C Zio Paperone n. 118 (luglio 1999) No Si Si Si Volume 2
9 Zio Paperone n. 78 (marzo 1996) Si Si Si Si Volume 1
10 Zio Paperone n. 79 (aprile 1996) Si Si Si Si Volume 1
10B Zio Paperone n. 148 (gennaio 2002) No No Si Si Volume 2
11 Zio Paperone n. 80 (maggio 1996) Si Si Si Si Volume 1
12 Zio Paperone n. 81 (giugno 1996) Si Si Si Si Volume 1

Riferimenti storici[modifica | modifica wikitesto]

Molti personaggi storici sono comparsi nella saga:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Nightwish - The Official Website
  2. ^ The Duck Man
  3. ^ Rispetto alle precedenti edizioni italiane, sono state aggiunte tre mezze tavole, la colorazione e la traduzione sono state riviste e sono stati aggiunti effetti sonori mancanti.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]