Il cowboy delle Terre Maledette

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Saga di Paperon de' Paperoni.

« Diventare ricchi con il duro lavoro, con il pulsare di una vita difficile nelle vene! Ah! Questo sì, significa avere talento! »
(Theodore Roosevelt, Saga di Paperon de' Paperoni)

Il cowboy delle Terre Maledette è il terzo capitolo della Saga di Paperon de' Paperoni, serie a fumetti realizzata dallo statunitense Don Rosa che narra la storia del papero più ricco del mondo.

Il cowboy delle Terre Maledette
fumetto
Titolo orig. The Buckaroo of the Badlands
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Autore Don Rosa
Editore The Walt Disney Company
Preceduto da Il signore del Mississippi
Seguito da Il re di Copper Hill

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Su un treno diretto verso il West Paperone parla con un esploratore[1] avanti negli anni che è in possesso delle mitiche uova quadrate. Improvvisamente Jesse e Frank James assaltano il treno per rapinarlo ma Paperone li mette in fuga cadendo però dal treno. Esplora quindi i dintorni fino a che non si imbatte nella mandria di Murdo McKenzie suo connazionale che decide di aiutarlo dandogli un lavoro a patto che riesca a restare in sella ad Acciaccatutti, un indomabile cavallo selvatico. Paperone riesce nell'impresa aiutato dal suo cinturone rimasto incastrato nella sella. Paperone inizia così il suo viaggio nelle grandi praterie del Montana. Verso la conclusione del suo viaggio però gli rubano il cavallo e per riprenderselo si lancia all'inseguimento entrando nelle Terre Maledette dove Paperone incontra un giovane che si scopre essere Theodore Roosevelt, futuro presidente degli Stati Uniti d'America dal 1901 al 1909, che lo rincuora e gli dà la forza necessaria a superare i suoi guai e a ispirarlo nel superare le sue future difficoltà[2]. Paperone riesce a recuperare il cavallo e saluta Roosevelt consigliandogli di darsi alla politica.

Storia editoriale[modifica | modifica wikitesto]

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

  • La saga di Paperon de' Paperoni (2016)[3]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

D.U.C.K.: nell'impugnatura della pistola, in apertura di capitolo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ nelle intenzioni iniziali di Don Rosa sarebbe dovuto essere il professor Sentimento Cuorcontento da Sacramento, che però era "passato nel grande sonno" poco dopo essere uscito dalle nebbie che circondano Testa Quadra - vedi Paperino e il mistero degli Incas)
  2. ^ Le battute di Roosevelt sono tratte dai veri discorsi del politico
  3. ^ La saga di Paperon de' Paperoni, l'opera di Don Rosa sul primo albo della collana Disney Tesori International, su www.slumberland.it. URL consultato il 03 marzo 2017.