Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Rinne

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il film del 2005, vedi Rinne (film).
Rinne
境界のRINNE
(Kyōkai no Rinne)
Rinne manga.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante i protagonisti Rinne Rokudo e Sakura Mamiya
Genere commedia romantica, soprannaturale
Manga
Autore Rumiko Takahashi
Editore Shogakukan
Rivista Weekly Shōnen Sunday
Target shōnen
1ª edizione 22 aprile 2009 – in corso
Periodicità trimestrale
Tankōbon 36 (in corso)
Distributore it. Star Comics
Collana 1ª ed. it. Express
1ª edizione it. 7 aprile 2011 – in corso
Periodicità it. trimestrale (volumi 1–4), bimestrale (volume 5 in poi)
Volumi it. 31 / 36 Completa al 86%
Serie TV anime
Regia Seiki Sugawara
Composizione serie Michiko Yokote
Char. design Kazuhiko Tamura
Dir. artistica Yukihiro Shibutani
Musiche Akimitsu Honma
Studio Brain's Base
Rete NHK-E
1ª TV 4 aprile 2015 – in corso
Episodi 65 (in corso) in 3 stagioni
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 22 min
Distributore it. Dynit
Streaming it. VVVVID (sottotitolata)
Episodi it. 25 (completa) - stagione 1

Rinne (境界のRINNE Kyōkai no Rinne?, lett. "Rinne del confine") è un manga scritto e disegnato da Rumiko Takahashi (già autrice di successi come Lamù, Maison Ikkoku e Ranma ½), concepito alcuni mesi dopo la conclusione della sua opera più lunga, InuYasha.[1] Il primo capitolo ha visto la luce il 22 aprile 2009, pubblicato da Shogakukan sulla rivista Weekly Shōnen Sunday.[2]

Il manga è in corso di pubblicazione in Italia per le edizioni Star Comics da aprile 2011.[3] Dal manga viene prodotta una trasposizione animata dallo studio Brain's Base, che va in onda in Giappone dal 4 aprile 2015 e conta ad oggi tre stagioni televisive.

In Italia, i diritti della prima stagione dell'anime sono stati acquistati da Dynit che ha pubblicato in streaming gli episodi sottotitolati in italiano sul simulcast VVVVID a soli quattro giorni di distanza dall'uscita in Giappone.[4]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La serie segue le vicende di Rinne Rokudo, un giovane shinigami ("dio della morte") dai capelli rossi che aiuta gli spiriti rimasti legati alla terra a potersi finalmente reincarnare. Rinne tiene d'occhio una sua compagna di classe, Sakura Mamiya, una ragazza che ha avuto in dono un potere extrasensoriale, cioè quello di poter vedere i fantasmi in seguito ad una vicenda che l'ha vista scomparire per alcuni giorni quando era solo una bambina, mentre si trovava in montagna con sua nonna.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Sakura Mamiya e Rinne Rokudo nell'ultima scena della prima sigla di apertura
Rinne Rokudo (六道 りんね Rokudō Rinne?)
Doppiato da: Kaito Ishikawa
Il protagonista della storia, ossia un ragazzo per metà umano e metà shinigami (dio della morte), che risiede nel mondo terreno nonostante l'invito di sua nonna paterna di andare vivere con lei dall'altra parte. Rinne ha vissuto con suo nonno paterno fino alla sua morte, e dopo si è trasferito abusivamente in un edificio scolastico abbandonato. Compie i doveri di shinigami per ripagare un debito ereditato, facendo uso di attrezzi a basso costo, di cui un vero shinigami non avrebbe bisogno[non chiaro]. Possiede anche il soprabito Yomi no Haori (黄泉の羽織? lett. "Haori dell'altro mondo" o "Haori della terra dei morti"), che gli permette di non essere visto dai comuni mortali, mentre, se indossata al contrario, converte i fantasmi in esseri solidi.
Dopo la morte del nonno umano vive nelle strettezze e quindi è estremamente sensibile al valore del denaro, perdendo la testa di fronte ad offerte di denaro anche molto modeste, o quando gli viene offerto del cibo o riceve in regalo oggetti comunissimi. Essendo sempre a corto di soldi, Rinne ha impiantato una attività di assistenza nei confronti dei compagni di scuola, o di chiunque richieda il suo intervento tramite lettere lasciate nella capannina meteorologica fuori uso nel giardino della scuola, in cambio di offerte in denaro o in cibo, per lo più irrisorie, da parte degli studenti della scuola, preferendo non spendere soldi per affitto, uniformi scolastiche (indossa invariabilmente una tuta ginnica delle scuole medie) o altre necessità comuni. Il debito che cerca di estinguere è causato da suo padre[5].
Il nome del protagonista deriva da "Rinne" (lett. Reincarnazione), il circolo della resurrezione, presente nel Buddismo, e da I sei mondi (Rokudo) e i sei percorsi che lo comprendono.
Sakura Mamiya (真宮 桜 Mamiya Sakura?)
Doppiata da: Marina Inoue
La narratrice e coprotagonista della serie. Dopo essere finita da bambina nel mondo degli spiriti per via di un damashigami (dio dell'inganno) che voleva prendersi la sua anima, ha mangiato una caramella, per poi essere riportata indietro da Tamako, la nonna paterna di Rinne.
Grazie a ciò, Sakura può vedere i fantasmi e gli altri esseri spirituali, tra cui Rinne quando indossa l'Haori, tanto da non rimanere mai spaventata dalle apparizioni demoniache di Rokumon, essendosi ormai abituata al soprannaturale. Per questo, aiuta molte volte Rinne a risolvere i casi di spiriti che non riescono a raggiungere il Nirvana, di solito a causa di rimpianti che li tengono ancora legati al mondo terreno.
È una ragazza calma e tranquilla e non perde mai il suo sangue freddo.

Personaggi secondari[modifica | modifica wikitesto]

Tsubasa Jumonji (十文字 翼 Jūmonji Tsubasa?)
Doppiato da: Ryōhei Kimura
Un giovane esorcista che si trasferisce nella stessa scuola di Sakura e Rinne. Essendo innamorato di Sakura da sempre, considera Rinne un suo grande rivale, sia nell'amore sia nel lavoro, dato che per la sua vicinanza ai due, si ritrova spesso ad aiutarli con gli spiriti[6].
Tamako (魂子?)
Doppiata da: Satsuki Yukino
La nonna paterna di Rinne, la quale detesta sentirsi chiamare in questo modo. Dopo essersi invaghita di un uomo morente, riesce ad allungargli la vita e a sposarlo. Per ottenere ciò, ha sottoscritto l'impegno di svolgere più laboriosamente il lavoro di shinigami, impegno che non riesce ad assolvere, provocando quindi il debito che suo figlio, padre del protagonista, avrebbe dovuto rimborsare. È la shinigami che salvò Sakura quando, da bambina, si perse nel bosco e finì nel Kyoukai ("mondo degli spiriti").
Ageha (?)
Doppiata da: Rie Murakawa
Una giovane shinigami come Rinne che si invaghisce di quest'ultimo, il quale però non sembra ricambiarla. Ha una sorella maggiore che è scomparsa misteriosamente combattendo contro i damashigami. In seguito, scopre che è diventata la segretaria, nonché una delle ragazze, del capo di questi, ovvero il padre di Rinne. A differenza di Rinne è estremamente facoltosa e le capita spesso di spendere grosse somme a sproposito. Una gag ricorrente vede Ageha essere l'unica ad acquistare oggetti evidentemente inutili o falsi per prezzi altissimi.
Shoma (翔真?)
Doppiato da: Yūko Sanpei
Bambino che frequenta la classe 5-1 della scuola elementare degli shinigami. Viene ospitato da Rinne durante il suo tirocinio ma, essendo un bambino ricco, è disgustato dalla vita di stenti del protagonista.
Refuto (零不兎?)
Doppiato da: Katsuyuki Konishi
Conosciuto anche con il nome di Mikazukisai IV (四代目・三日月斎?), gestisce il Mikazukido, un negozio di forgiatura, arrotatura e manutenzione delle falci. Nonostante sua sorella dica che sia molto bravo nel suo mestiere, Refuto si comporta in maniera maleducata nei confronti dei suoi clienti, soprattutto con Rinne, che definisce più volte "Pezzente".
Raito (来兎?)
Doppiata da: Shizuka Itō
La sorella gemella maggiore di Refuto. Si occupa di sponsorizzare il Mikazukido, cercando di abbindolare i clienti (soprattutto Rinne) con prezzi scontati o omaggi.
Matsugo (沫悟?)
Doppiato da: Taishi Murata
Compagno di classe di Rinne ai tempi delle elementari. Rinne gli salvò la vita e Matsugo si innamorò di lui (anche se lui la definisce una semplice amicizia). Tuttavia, a causa di un equivoco, credeva che Rinne lo avesse spinto in un fiume e serbava rancore nei suoi confronti. In realtà, Rinne lo aveva spinto nel fiume perché Matsugo si era bagnato i pantaloni e quindi voleva evitare che venisse preso in giro. Tuttavia, Rinne aveva rimosso questo ricordo sia da se stesso che dal suo compagno grazie alle sfere della dimenticanza.
Hitomi Annette Anematsuri (姉祭・アネット・瞳 Anematsuri Anetto Hitomi?)
Doppiata da: Miyuki Sawashiro
Insegnante nella classe di Rinne e Sakura, per un quarto francese e discendente di una strega. È in possesso della Sfera Sbirciante, una sfera molto preziosa che le permette di predire il futuro o di vedere il passato.
Otome Rokudō (六道 乙女 Rokudō Otome?)
Doppiata da: Megumi Hayashibara

Stirpe dei Gatti Neri[modifica | modifica wikitesto]

Rokumon (六文?)
Doppiato da: Hitomi Nabatame
Un gatto nero da contratto dell'aldilà, il cui compito è quello di aiutare uno shinigami a compiere il proprio mestiere. All'inizio della serie, passa al servizio di Rinne[5] accontentandosi di una misera paga. Per questo condivide l'atteggiamento del suo padrone di fronte a somme di denaro anche modestissime o ad offerte di cibo gratis. Può trasformarsi in una enorme testa di gatto volante che ricorda i bakeneko (demone gatto) delle antiche stampe giapponesi
Oboro (?)
Doppiato da: Yoshitsugu Matsuoka
Gatto nero a servizio di Ageha. I due non vanno affatto d'accordo, ma il gatto non lascia il posto in quanto percepisce uno stipendio di ben cinquecentomila yen (quasi cinquemila euro) al mese.
Suzu (?)
Doppiata da: Suzuko Mimori
Gatta nera al servizio di Kain che, essendo molto povero, non può permettersi di meglio. Si comporta come una bambina ma molto spesso le sue azioni infantili favoriscono lo Shirushigami.
Kurosu (黒洲?)
Doppiato da: Akira Ishida
Gatto nero di Shoma, ma solo dalle nove del mattino fino alle cinque del pomeriggio. Durante l'orario di lavoro si comporta come una sorta di maggiordomo ma in realtà detesta il suo padroncino. È al sesto dan dei gatti neri e padroneggia l'arte illusoria del Gatto Nero, con la quale può appunto creare delle illusioni tramite un bastone a forma di zampa di gatto.
Kuromitsu (黒蜜?)
Doppiata da: Yumi Uchiyama
Gatta nera al servizio di Matsugo. Sembra molto fedele al suo padrone.

Antagonisti principali[modifica | modifica wikitesto]

Sabato Rokudo (六道 奢覇都 Rokudō Sabato?)
Doppiato da: Kappei Yamaguchi
Il padre di Rinne e il figlio di Tamako, ossia un uomo egoista che usa i soldi del figlio per gestire la Damashigami Company (una ditta illegale di sua proprietà), nonché per mantenere centinaia di donne damashigami. Non è mai stato presente all'infanzia di Rinne e solo una volta si è fatto beccare da lui, quando era piccolo, mentre rubava i suoi risparmi, inventandosi come scusa che sua madre era morta, anche se in realtà non si sa niente di lei. Ha molti Damashigami al suo servizio.
Masato (魔狭人?)
Doppiato da Tetsuya Kakihara
Un diavolo perennemente assetato di vendetta nei confronti di Rinne per via di una disputa avvenuta ai tempi delle elementari.
Kain (架印?)
Doppiato da: Sōma Saitō
Uno shirushigami (dio del necrologio, il suo compito è quello di controllare la durata delle vite mortali e assicurarsi che esse non finiscano prima del tempo). Sabato Rokudo ha ingannato sua madre, riempiendola di debiti, e per questo motivo Kain ce l'ha sia con il presidente della Damashigami Company sia con suo figlio, ovvero Rinne.
Renge Shima (四魔 れんげ Shima Renge?)
Doppiata da: Shizuka Ishigami
Una giovane damashigami divenuta tale suo malgrado, proprio a causa del suo presidente. Nonostante ciò, esegue il suo lavoro diligentemente. È innamorata di Kain, suo senpai ai tempi delle medie, ma non ha il coraggio di dirgli che è diventata una damashigami.

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di Rinne.
Logo della serie

I primi due tankobon sono stati pubblicati in Giappone il 16 ottobre 2009[7]; per l'occasione Shonen Sunday ha creato un promo animato di Kyokai no Rinne dalla durata di circa 30 secondi. Attualmente la serie conta oltre 350 capitoli i cui primi 338 sono stati raccolti in 34 volumi.

In Europa la prima edizione pubblicata è stata quella tedesca, iniziata nel maggio 2010 per l'editore Egmont, seguita da quella francese del 24 giugno dello stesso anno per l'editore Kazé.

La pubblicazione di Rinne in Italia ha avuto inizio il 7 aprile 2011 in uscita trimestrale sulla collana Express, sia in edicola che in fumetteria. Dal quinto volume l'uscita è divenuta bimestrale, per poi interrompere la serialità regolare con il diciannovesimo volume. Star Comics ha messo online sul proprio sito il primo capitolo tradotto in italiano come anteprima.[8][9]

In America il fumetto è edito da parte di Viz Media sull'edizione americana di Shonen Sunday con il titolo RIN-NE[10], che ha serializzato i capitoli del manga online in inglese simultaneamente all'uscita in Giappone.[11] Mentre l'uscita dei volumi è iniziata il 20 ottobre 2009 a soli quattro giorni di distanza da quella nipponica invece la distribuzione dei successivi è dilatata di circa un mese. L'uscita simultanea dei capitoli è attualmente sospesa al capitolo 89, dal 17 marzo, dopo il terremoto e maremoto del Tōhoku del 2011.[12]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Episodi di Kyōkai no Rinne.

A novembre 2014 fu annunciata ufficialmente una trasposizione anime della serie, prevista per andare in onda sul canale televisivo giapponese NHK nella primavera 2015.[13] La serie viene realizzata dallo studio Brain's Base, per la regia di Seiki Sugawara e con la composizione generale di Michiko Yokote (che aveva già sceneggiato diversi episodi di Ranma ½). La sigla di apertura si intitola Ouka Ranman dei KEYTALK, mentre quella di chiusura è Tokinowa di Passepied. L'anime di Rinne prende il posto di Log Horizon 2 nel palinsesto di NHK, con la prima stagione di 25 episodi. Rumiko Takahashi commentò l'annuncio dicendo di provare una gioia sempre nuova ogni volta che uno dei suoi lavori viene animato e che, da telespettatrice, non vedeva l'ora che iniziasse la trasmissione.[14][15] Il 14 settembre 2015, l'emittente televisiva NHK annuncia, tramite il suo blog, la seconda stagione di Rinne che verrà trasmessa nella primavera del 2016 e verranno realizzati altri 25 episodi.[16] La seconda stagione è stata trasmessa il 9 aprile e il 24 settembre 2016, mentre la terza è iniziata l'8 aprile 2017[17].

La prima stagione è stata pubblicata in DVD in Giappone dal 15 luglio 2015; il primo disco contiene i primi 4 episodi, e nella prima tiratura è presente in omaggio un cofanetto con il clear file illustrato da Rumiko Takahashi, per raccogliere tutti e 8 i dischi, i quali sono usciti a periodicità mensile fino al febbraio 2016, e contengono l'intera stagione.[18]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Nella settimana di ottobre 2009 dal 12 al 18, i primi due volumi di Kyokai no Rinne si sono piazzati rispettivamente al 15º e 16º posto nella classifica dei i manga più venduti in Giappone. Le vendite dei due volumi hanno raggiunto le 100.000 copie durante la settimana.[19] La settimana seguente nei giorni 19–25, il primo volume si è posizionato al 18º posto con più di 44.000 copie vendute, mentre il secondo volume al 20° con oltre 41.000 copie.[20]

Il terzo volume si è classificato all'11º posto nel mese di marzo 2010 con più di 57.500 copie vendute.[21] Il quarto volume del manga si è posizionato per due volte al numero 19 e 20 nel giugno 2010 con oltre 76.000 copie vendute in Giappone.[22] Anche il quinto volume del manga si è piazzato due volte al numero 21 e al numero 23 nel settembre 2010, con oltre 71.000 copie vendute in Giappone.[23] Il sesto volume del manga si è posizionato al numero 29 nella classifica dei manga più venduti in Giappone nella settimana di dicembre 2010 dal 17 al 19 con più di 35.500 copie vendute.[24]

Il settimo numero, dal 14 al 27 marzo 2011, ha venduto oltre 56.600 copie, posizionandosi al 38º e al 30º posto.[25] L'ottavo volume ha venduto oltre 59.500 copie dal 15 al 24 luglio 2011 posizionandosi al 24º e al 23º posto.[26]
All'uscita del 22° volume in Giappone, il manga ha totalizzato in totale le 3 milioni di copie stampate.[27]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Kyokai no Rinne, la nuova serie di Rumiko Takahashi, News di AnimeClick.it, 14/04/2009.
  2. ^ Kyokai no Rinne, il 1° cap. della nuova serie della Takahashi, News di AnimeClick.it, 21/04/2009.
  3. ^ Lucca 2010: Resoconto conferenza Star Comics in anteprima, AnimeClick.it, 31/10/2010.
  4. ^ Kyoukai no Rinne in simulcast su VVVVID, AnimeClick.it, 8-04-2015.
  5. ^ a b Come da primo numero dell'edizione italiana della Star Comics.
  6. ^ Come da diversi numeri dell'edizione italiana della Star Comics.
  7. ^ (JA) 境界のRINNE lett. Kyōkai no Rinne 1, Shogakukan.
  8. ^ Star Comics: anteprima e promozione di Rinne di Rumiko Takahashi, AnimeClick.it, 14/03/2011.
  9. ^ Sfoglia On-line Rinne! sito ufficiale di Star Comics.
  10. ^ (EN) Viz to Publish Rumiko Takahashi's New Manga in 2009, Anime News Network, 8/02/2009.
  11. ^ (EN) Rumiko Takahashi's Rinne to Run in Sync in U.S., Japan, Anime News Network, 15/04/2009.
  12. ^ (EN) RIN-NE still suspended, Shonensunday.com, 25/05/2011.
  13. ^ (EN) Rumiko Takahashi's RIN-NE Manga Gets TV Anime Next Spring, Anime News Network, 15-11-2014.
  14. ^ (JA) 境界のRINNE:高橋留美子の人気マンガがNHKでテレビアニメ化 15年春から
  15. ^ (EN) 25-Episode RIN-NE Anime's Brains Base Staff, Visual Unveiled, animenewsnetwork.com, 16/11/2014.
  16. ^ (JA) 「境界のRINNE」第2シリーズ放送決定のお知らせ!, NHK, 14 settembre 2015. URL consultato il 14 settembre 2015.
  17. ^ (EN) Rumiko Takahashi's RIN-NE Manga Gets 3rd Anime Season in Spring 2017, Anime News Network, 23 settembre 2016. URL consultato il 30 ottobre 2016.
  18. ^ Kyoukai no Rinne: Rumiko Takahashi illustra il DVD Box dell'anime
  19. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, October 12-18, Anime News Network, 21/10/2009.
  20. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, October 19-25, Anime News Network, 29/10/2009.
  21. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, March 15-21, Anime News Network, 24/03/2010.
  22. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, June 21–27, Anime News Network, 30/06/2010.
  23. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, September 20–26, Anime News Network, 29/09/2010.
  24. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, December 13–19, Anime News Network, 22/12/2010.
  25. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, March 21-27, Anime News Network, 30/03/2011.
  26. ^ (EN) Japanese Comic Ranking, July 18-24, Anime News Network, 27/07/2011.
  27. ^ Rinne, annunciato l'anime per l'opera di Rumiko Takahashi, AnimeClick.it, 17 novembre 2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga