MAO (manga)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mao
マオ
MAO Volume 1.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante il protagonista Mao
Genereavventura[1], dark fantasy[2], horror[1]
Manga
AutoreRumiko Takahashi
EditoreShogakukan - Shōnen Sunday Comics
RivistaWeekly Shōnen Sunday
Targetshōnen
1ª edizione8 maggio 2019 – in corso
Tankōbon5 (in corso)
Editore it.Star Comics
Collana 1ª ed. it.Express
1ª edizione it.14 ottobre 2020 – in corso
Volumi it.1 (in corso)
Testi it.Rie Zushi

MAO (マオ Mao?)[3] è un manga scritto da Rumiko Takahashi, pubblicato a partire dall'8 maggio 2019 sulla rivista Weekly Shōnen Sunday di Shogakukan, dopo più di un anno dalla conclusione della sua precedente opera, Rinne. La Star Comics ha annunciato l'acquisizione dei diritti ad aprile 2020.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

La storia inizia con Nanoka Kiba, una ragazza che da bambina era andata vicina alla morte a causa di un misterioso incidente. Un giorno, mentre passeggia in una strada di negozi abbandonati, si ritrova catapultata nel periodo Taishō, dove incontra l'affascinante Mao, un onmyōji e medico di Ayakashi, il quale potrebbe sapere di più sull'incidente che l'ha coinvolta e su degli strani eventi che la coinvolgono.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di MAO (manga).
Mao (摩緒?)
È il protagonista della storia, un misterioso onmyōji e medico di Ayakashi, che brandisce una spada ed è alla ricerca di una creatura chiamata Byōki ("Demone gatto"), da cui è stato maledetto diversi anni prima.
Nanoka Kiba (黄葉 菜花 Kiba Nanoka?)
È la coprotagonista della storia, all'apparenza una normale ragazza che frequenta il terzo anno delle scuole medie. In un incidente di otto anni prima, i suoi genitori persero la vita e anche lei andò vicino alla morte per mano di un mostro, ma in qualche modo riuscì a sopravvivere.
Otoya (乙弥?)
Uno shikigami, assistente di Mao e da questi creato, dall'aspetto di un bambino.
Haimaru (灰丸?)
Un demone gatto che ha maledetto Mao e Nanoka per la sua nave.
Hyakka (百火?)
Kuchinawa (朽縄?)
Sana (紗那?)
Primo amore di Mao e figlia del suo padrone.
Uozumi (魚住?)
Uno shikigami inviato da Mao a prendersi cura di Nanoka.

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Capitoli di MAO (manga).

L'opera viene pubblicata in Giappone su Weekly Shōnen Sunday con cadenza settimanale e, il 18 settembre 2019, viene pubblicato il primo tankōbon[4].

In Italia la serie viene pubblicata da Star Comics nella collana Express dal 14 ottobre 2020[5][6][7][8].

Capitoli[modifica | modifica wikitesto]

Siccome i volumi sono tuttora inediti nell'edizione italiana, i titoli dei capitoli non sono quelli ufficiali, bensì una mera traduzione dei titoli originali.

GiapponeseKanji」 - RōmajiData di prima pubblicazione
GiapponeseItaliano
1「MAO 1」 - Mao 118 settembre 2019[9]
ISBN 978-4-09-129310-7
14 ottobre 2020[5]
ISBN 978-88-226-1990-7
Capitoli
  • 1. Nanoka (菜花 Nanoka?)
  • 2. Mao (摩緖 Mao?)
  • 3. Oltre il gate (門(ゲート)の向こう Geeto no mukou?)
  • 4. Il visconte senza faccia (顔のない子爵 Kao no nai shishaku?)
  • 5. La donna ragno (蜘蛛女 Kumo onna?)
  • 6. La persona maledetta (呪われた者 Norowareta mono?)
  • 7. L'incidente dello sprofondamento (陥没事故 Kanbotsu jiko?)
  • 8. Controllare la durata vitale (寿命を操る Jumyō wo ayatsuru?)
2「MAO 2」 - Mao 218 novembre 2019[10]
ISBN 978-4-09-129446-3
9 dicembre 2020[11]
ISBN 978-88-226-2040-8
Capitoli
  • 9. L'origine dei Kishin (鬼神の出処 Kishin no shussho?)
  • 10. Il lato oscuro dell'organizzazione (教団の裏側 Kyōdan no uragawa?)
  • 11. La restituzione della maledizione (呪い返し Noroi Gaeshi?)
  • 12. La profezia delle venerabile Shoko (鐘呼さまの予言 Shouko-sama no yogen?)
  • 13. La pietra di volta (要石 Kanameishi?)
  • 14. I guardiani della barriera (結界の守人 Kekkai no moribito?)
  • 15. L'esca ( Otori?)
  • 16. La mascella d'acqua (水の顎 Mizu no agito?)
  • 17. Il ricordo di quel giorno (あの日の記憶 Ano hi no kioku?)
  • 18. L'inizio (始まり Hajimari?)
3「MAO 3」 - Mao 317 gennaio 2020[12]
ISBN 978-4-09-129547-7
-
Capitoli
  • 19. Byoki (猫鬼 Byōki?)
  • 20. Le sette code (七又の尾 Nanamata no o?)
  • 21. Un nuovo involucro (新しい器 Atarashī utsuwa?)
  • 22. Lo shikigami protettore (守護の式神 Shugo no shikigami?)
  • 23. La signora Uozumi (魚住さん Uozumi-san?)
  • 24. Il Ryōunkaku (凌雲閣 Ryōunkaku?)
  • 25. L'allievo senior Hyakka (兄弟子百火 Anideshi Hyakka?)
  • 26. La sinistra spada lunga (不吉の太刀 Fukitsu no tachi?)
  • 27. Haimaru (灰丸 Haimaru?)
  • 28. Kuchinawa (朽縄 Kuchinawa?)
4「MAO 4」 - Mao 418 maggio 2020[13]
ISBN 978-4-09-850078-9
-
Capitoli
  • 29. Il nome dell'uomo (男の名は Otoko no na wa?)
  • 30. Shikigami dall'occidente (西から来た式神 Nishi kara kita Shikigami?)
  • 31. Bambole di terra e carta (土と形代 Tsuchi to katashiro?)
  • 32. Il signore degli shikigami (式神の主 Shikigami no aruji?)
  • 33. Mokuzu (藻久不 Mokuzu?)
  • 34. Foro velenoso (蟲毒の穴 Kodoku no ana?)
  • 35. Taizanfukun (泰山府君 Taizanfukun?)
  • 36. I visitatori della pioggia (雨の訪問者 Ame no hōmon-sha?)
  • 37. Una pentola di veleno (蠱毒の壺 Kodoku no tsubo?)
  • 38. Borsa di sangue (血の交わり Chi no majiwari?)
5「MAO 5」 - Mao 518 agosto 2020[14]
ISBN 978-4-09-850174-8
-
Capitoli
  • 39. Masago (真砂 Masago?)
  • 40. Shiranui (不知火 Shiranui?)
  • 41. Avviso (警告 Keikoku?)
  • 42. Discorso a tre vie (鼎談 Teidan?)
  • 43. Il donatore (与える者 Ataerumono?)
  • 44. Attraversare i percorsi senza riunione (すれ違い Sure chigai?)
  • 45. La maschera di ferro (鉄仮面 Tekkamen?)
  • 46. Yurako (幽羅子 Yurako?)
  • 47. La fine di Sana (沙那の最期 Sana no saigo?)
  • 48. Shikigami d'oro (金の式神 Kin no Shikigami?)
6「MAO 6」 - Mao 616 ottobre 2020[15]
ISBN 978-4-09-850266-0
-
Capitoli
  • 49. Grotta di Byakko (白骨洞 Byakkoddou?)
  • 50. Gambe di Shiranui (不知火の足 Shiranui no ashi?)
  • 51. Il sospetto di Nanoka (菜花の疑念 Nanoka no ginen?)
  • 52. La casa maledetta (呪いの家 Noroi no ie?)
  • 53. Sotto la maschera (仮面の下 Kamen no shita?)
  • 54. Hakubi (白眉 Hakubi?)
  • 55. La donna di Gokouke (御降家の女 Gokouke no onna?)
  • 56. Oltre la rivalità (相剋の外 Sōkoku no soto?)
  • 57. Non svegliarti (覚めない Samenai?)
  • 58. Mogwai (マオグイ Maogui?)

Capitoli non ancora in formato tankōbon[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti capitoli sono apparsi su Weekly Shōnen Sunday in Giappone, ma non sono ancora stati stampati in formato tankōbon.

Questa lista è suscettibile di variazioni e potrebbe non essere completa o aggiornata.

  • 59. La casa dei ragazzi disgardati (捨童子の家 Sutedōji no ie?)
  • 60. Medicina terrestre (土薬 Tsuchi kusuri?)
  • 61. Natsuno (夏野 Natsuno?)
  • 62. La morte di Daigo (大五の死 Daigo no shi?)
  • 63. Rimozione dell'anima (魂おろし Tama oroshi?)
  • 64. La società sottomarina (海底の社 Kaidei no yashiro?)
  • 65. Il cerchio del tempio a cinque colori (五色堂の輪 Goshikidō no wa?)
  • 66. All'interno del miasma (邪気の中 Jyaki no naka?)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) ANIME NEWS: 'Inuyasha' creator's new manga 'MAO' now available, in Asahi Shinbun, 15 giugno 2019. URL consultato il 12 novembre 2019.
  2. ^ (EN) Mikikazu Komatsu, Sesshomaru Narrates CM for Rumiko Takahashi's Latest Manga Series "MAO" 5th Volume, in Crunchyroll, 18 agosto 2020. URL consultato il 19 ottobre 2020.
  3. ^ Sul volume giapponese e sulla rivista viene anche segnalata la trascrizione giapponese in katakana. Tuttavia, sul sito ufficiale e nei store online giapponesi, viene solo riportato il titolo "MAO" in caratteri latini.
  4. ^ Mao: ecco il nuovo lavoro di Rumiko Takahashi, in AnimeClick.it, 16 aprile 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  5. ^ a b MAO 1, Star Comics. URL consultato il 5 agosto 2020.
  6. ^ Roberto Addari, Edizioni Star Comics annuncia MAO di Rumiko Takahashi, in MangaForever, 16 aprile 2020. URL consultato il 16 aprile 2020.
  7. ^ MAO di Rumiko Takahashi annunciato per Star Comics, in AnimeClick.it, 16 aprile 2020. URL consultato il 17 aprile 2020.
  8. ^ Le novità manga di Manicomix e Anteprima di agosto, in AnimeClick.it, 14 agosto 2020. URL consultato il 15 agosto 2020.
  9. ^ (JA) MAO 1, Shogakukan. URL consultato il 27 agosto 2019.
  10. ^ (JA) MAO 2, Shogakukan. URL consultato il 3 novembre 2019.
  11. ^ MAO 2, Star Comics. URL consultato il 21 ottobre 2020.
  12. ^ (JA) MAO 3, Shogakukan. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  13. ^ (JA) MAO 4, Shogakukan. URL consultato il 17 aprile 2020.
  14. ^ (JA) MAO 5, Shogakukan. URL consultato il 5 luglio 2020.
  15. ^ (JA) MAO 6, Shogakukan. URL consultato il 5 settembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]